Agosto 2022
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
LINK
COMMUNITY
PASSAPAROLA
SPONSOR
CONTATTI

07/05/2022
Russia - Dati di intelligence Usa all'Ucraina


Mosca, 7 maggio 2022 – Il capo di Roskosmos, Dmitry Rogozin, ha commentato le parole del direttore della CIA William Burns sulle recenti fughe di notizie alla stampa sullo scambio di informazioni dell'intelligence statunitense con l'Ucraina, affermando che è improbabile che «la partecipazione diretta degli Stati Uniti all'omicidio di militari russi» e il trasferimento di intelligence a Kiev vengano insabbiati.
«È troppo tardi per bere il borjomi, signor Burns. La conosciamo bene, ci siamo incontrati a Spaso House (10 Spasopeskovskiy per., Mosca, 119002). Ricordi, spero? È improbabile che tu possa nascondere la partecipazione diretta degli Stati Uniti all'uccisione del personale militare russo e al trasferimento di informazioni, comprese le comunicazioni spaziali e i servizi di sorveglianza, che sono stati effettuati dai gruppi orbitali degli Stati Uniti, tra cui Starlink e l'Unione Europea», - ha scritto Rogozin nel suo canale Telegram.
In precedenza, il New York Times ha riferito che Washington stava trasmettendo segretamente informazioni «in tempo reale» sugli eventi sul campo di battaglia all'Ucraina, compresi i dettagli dei movimenti delle truppe russe, dopo l'annuncio della seconda fase dell'operazione speciale. Secondo la pubblicazione, i funzionari ucraini hanno combinato questi dati con le proprie informazioni di intelligence «per effettuare bombardamenti di artiglieria e altri attacchi».
Il direttore della CIA Burns, a sua volta, ha affermato di considerare tali fughe di notizie alla stampa «irresponsabili e rischiose».
«Non siamo vendicativi, ma siamo malvagi e abbiamo una buona memoria», - ha concluso Rogozin.

(Fonte: RIA Novosti)


<<Torna Indietro

Il direttore generale di Roskosmos Dmitrij Rogozin. @ Foto: Roskosmos.
Agosto '17