23/11/2021
Cina - Navi da guerra nello stretto di Taiwan


Pechino, 23 novembre 2021 – Oggi l'Esercito Popolare di Liberazione della Cina (Pla) ha detto che gli Stati Uniti «hanno creato rischi per la sicurezza e minato la stabilità regionale» inviando il loro cacciatorpediniere USS Milius nello stretto di Taiwan.
L'esercito cinese ha detto che le sue forze hanno seguito il passaggio della nave da guerra statunitense attraverso lo stretto.
«Il Comando del Teatro Orientale dell'Esercito di Liberazione del Popolo cinese (Pla) ha inviato forze navali e aeree per condurre l'inseguimento ravvicinato e il monitoraggio e la sorveglianza nei confronti della nave da guerra degli Stati Uniti in tutto il suo percorso», ha riferito il colonnello Shi Yi, portavoce del Comando del Teatro Orientale del Pla, in una dichiarazione scritta.
L'esercito cinese ha detto che le truppe del comando orientale del Pla prenderanno tutte le misure necessarie per contrastare le minacce e le provocazioni nella regione.
Questa mattina, la Settima Flotta degli Stati Uniti, con sede in Asia-Pacifico, ha detto che il cacciatorpediniere con missili guidati, USS Milius, «ha condotto un transito di routine nello stretto di Taiwan il 23 novembre in acque internazionali in conformità con il diritto internazionale».
«Il transito della nave attraverso lo stretto di Taiwan dimostra l'impegno degli Stati Uniti per un Indo-Pacifico libero e aperto», ha fatto sapere a sua volta la Settima Flotta della Marina Usa.
Pechino considera Taiwan una provincia secessionista.
Durante l'incontro Biden-Xi dell'11 novembre, il presidente cinese ha dato la colpa delle recenti tensioni ai «ripetuti tentativi delle autorità di Taiwan di cercare il sostegno degli Stati Uniti per la loro agenda di indipendenza, nonché l'intenzione di alcuni americani di usare Taiwan per contenere la Cina».

(Fonte: it.sputniknews.com)


<<Torna Indietro

Navi militari di Russia e Cina. © Reuters. Da: it.sputniknews.com.
Agosto '17