Agosto 2022
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
LINK
COMMUNITY
PASSAPAROLA
SPONSOR
CONTATTI

26/10/2021
Libia - Esercito di militari e mercenari stranieri


Tripoli, 26 ottobre 2021 - Il numero di militari e mercenari stranieri in Libia potrebbe superare 21mila persone, ha dichiarato a Sputnik una fonte nell'Esercito nazionale libico (Lna). La fonte ha raccontato all'agenzia che la maggior parte dei mercenari provengono da Siria, Sudan e Ciad.
«Nel sud del Paese, il numero di mercenari potrebbe ammontare a 11.000. In altre parti del Paese, il loro numero supera i 10mila», ha svelato la fonte.
Il rappresentante dell'Lna ha aggiunto che all'inizio del prossimo mese di novembre nella capitale egiziana Il Cairo si terranno incontri della Commissione militare libica congiunta in formato 5+5 con rappresentanti di Ciad, Sudan e Niger, in cui sarą discusso il calendario del ritiro dei propri cittadini dalla Libia.
All'inizio di ottobre la Commissione ha concordato e firmato un Piano d'azione onnicomprensivo che «diventerą la pietra angolare di un processo graduale, equilibrato e coerente per il ritiro di mercenari, guerriglieri stranieri e forze straniere dal territorio libico».

La situazione in Libia

Dopo il rovesciamento e l'assassinio del leader libico Muammar Gheddafi nel 2011, la Libia ha smesso di esistere come uno Stato unico.
Negli ultimi anni, c'č stato uno scontro tra il Governo di accordo nazionale (Gna) guidato dal premier Fayez al-Sarraj, riunito a Tripoli nell'ovest del Paese, e le autoritą dell'est della Libia, sostenute dall'Esercito nazionale libico, sotto il comando del maresciallo Khalifa Haftar.
Il Forum di dialogo politico per la Libia, tenutosi sotto l'egida dell'Organizzazione delle Nazioni Unite a Ginevra a inizio febbraio, ha eletto l'autoritą esecutiva transitoria, che governerą il Paese fino alle elezioni generali previste per il 24 dicembre.
L'ex ambasciatore del Governo di accordo nazionale (Gna) della Libia in Grecia, Mohamed Younis Ahmed Al-Manfi, č stato eletto nuovo capo del Consiglio presidenziale. I vicepresidenti del consiglio saranno Mossa Al-Koni e Abdullah Hussein Al-Lafi. L'uomo d'affari e politico libico Abdul Hamid Mohammed Dbeibah č stato eletto primo ministro del governo.

(Fonte: it.sputniknews.com)


<<Torna Indietro

La crisi in Libia. © Sputnik. Andrej Stenin.
Agosto '17