14/10/2021
Russia - Festa della Protezione della Madre di Dio


Mosca, 14 ottobre 2021 - Nella festa della Protezione di nostra Santissima Signora e sempre Vergine Maria, Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' Kirill ha celebrato la Divina Liturgia nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Durante il servizio divino, l'archimandrita Gerasim (Shevtsov) è stato ordinato vescovo di Vladikavkaz e Alania. Questa ordinazione è diventata la 200ª consacrazione episcopale, che è stata eseguita da Sua Santità il Patriarca Kirill durante il suo ministero primaziale.






Hanno concelebrato con Sua Santità: il metropolita Dionisij di Voskresensk, direttore del Dipartimento amministrativo del Patriarcato di Mosca, primo vicario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' a Mosca; l'arcivescovo Leonid di Klin, vicepresidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne; il vescovo Paramon di Naro-Fominsk; il vescovo Foma di Odintsovo e Krasnogorsk, capo della Segreteria amministrativa del Patriarcato di Mosca; il vescovo Foma di Sergiev Posad e Dmitrov, vicario della Lavra della Trinità di San Sergio; il vescovo Sava di Zelenograd, vicedirettore del Dipartimento amministrativo del Patriarcato di Mosca; il protopresbitero Vladimir Divakov, segretario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' a Mosca; l'arciprete Mikhail Ryazantsev, decano della Cattedrale di Cristo Salvatore; l'archimandrita Aleksej (Turikov), segretario personale di Sua Santità il Patriarca Kirill; lo ieromonaco Stefan (Dzugkoev), segretario della diocesi di Vladikavkaz, vicario del Monastero della Santa Dormizione di Alania nel villaggio di Khidikus, distretto di Alagir della Repubblica dell'Ossezia del Nord - Alania; lo ieromonaco Gurij (Gusev), abitante della Lavra della Trinità di San Sergio; il clero della città di Mosca.

Al servizio divino hanno partecipato: il vicepresidente senior della società Rostelecom N.N. Tsukanov; il presidente della società «Coalco» V.V. Anisimov.

I canti liturgici sono stati eseguiti dal coro patriarcale della Cattedrale di Cristo Salvatore (diretto da I.B. Tolkachev).

Il servizio è stato trasmesso in diretta sui canali televisivi «Unione» e «Il Salvatore» e sul sito ufficiale della Chiesa ortodossa russa Patriarhiya.ru.
Alla litania della «supplica intensa» sono state elevate preghiere per la liberazione dall'infezione da coronavirus, nonché una preghiera per i medici: «Guarda Signore dell’umanità l'impresa sacrificale dei nostri medici, invia loro salute incrollabile, forza fisica e spirituale, saggezza per compiere opere per il bene del nostro popolo e attraverso di esse portare la guarigione del Tuo servo sofferente, Ti preghiamo sinceramente, ascolta e abbi pietà».

Al termine della litania il Primate della Chiesa ortodossa russa ha pregato per la diffusione dell'epidemia dannosa.

Il sermone prima della comunione ai Santi Misteri di Cristo è stato pronunciato dal sacerdote Ilija Pismenyuk, insegnante dell'Accademia Teologica di Mosca, chierico della Chiesa dell'icona di Iviron della Madre di Dio a Ochakovo-Matveyevsky a Mosca.

In conclusione, dall'altare è stata portata fuori un'arca con una particella della veste della Madre di Dio.

Al termine della Liturgia, Sua Santità il Patriarca Kirill ha esortato il vescovo Gerasim di Vladikavkaz e Alania al servizio e gli ha consegnato il pastorale del vescovo. Secondo la tradizione, il vescovo appena consacrato ha impartito ai fedeli la prima benedizione arcipastorale.

Davanti all'arca con la particella della veste della Madre di Dio è stato eseguito un servizio di glorificazione (slavlenie).

Sua Santità il Patriarca Kirill si è rivolto ai partecipanti al servizio divino con la parola primaziale: «Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo!

Oggi glorifichiamo la Purissima e Santissima Regina del Cielo, ricordando l'apparizione del Suo Velo come simbolo di intercessione, protezione e amore materno. Questo fenomeno non si è verificato sul territorio della Russia - è successo nella Chiesa delle Blacherne a Costantinopoli. Quindi gli abitanti di Costantinopoli percepirono l'apparizione della Madre di Dio, che ha esteso su di loro la Sua protezione, come una profezia, come prova che Costantinopoli non sarebbe stata distrutta e che le forze nemiche superiori non avrebbero sopraffatto la capitale ortodossa del mondo di allora. E così è successo, e quindi è diventato parte della tradizione ortodossa ricordare questo giorno come manifestazione della speciale misericordia di Dio e della misericordia della Regina del Cielo, a testimonianza che l'Intercessione della Madre di Dio presso suo Figlio Le conferisce un grande potere di protettrice del genere umano.

Poi i rus, i nostri antenati pagani, attaccarono Costantinopoli. Erano loro che volevano distruggere Costantinopoli e profanare i suoi santuari. Per fermarli, il popolo pregò la Santissima Madre di Dio, ed è stato proprio per intercessione della Regina del Cielo che i pagani rus non poterono prendere Costantinopoli. E ora si scopre che i discendenti di questi rus pagani, gli ortodossi russi celebrano l'evento della miracolosa liberazione della città di Costantinopoli, che non ha nulla a che fare con il territorio della Rus.

Perché sta succedendo? Posso dire con certezza perché in Russia l'Intercessione è un giorno così importante, quasi uguale, secondo lo statuto liturgico, alle dodici festività. Perché il popolo russo è stato ripetutamente attaccato da vari nemici, dai quali a volte dipendeva l'esistenza stessa del nostro popolo. È impossibile persino elencare tutti i casi di aggressione - diretta, dall'estero o indiretta, quando il nemico ha incitato alla guerra civile nel territorio della Rus o della Russia, anche nel XX secolo. Sappiamo che anche oggi non tutto è così calmo, e ci rivolgiamo alla Regina del Cielo con una preghiera affinché non tolga il Suo Velo, cioè la Sua misericordia, la Sua protezione dalla nostra terra, dal nostro popolo.

Abbiamo peccati, per molti dei quali abbiamo sofferto, inclusa la terribile apostasia che il nostro Paese ortodosso e il nostro popolo ortodosso hanno commesso nel XX secolo. Sappiamo quanto severamente siamo stati puniti dal Signore, - non perché Dio sia crudele, ma perché il crimine che è accaduto, connesso al tradimento dell'Ortodossia, al tradimento della fede, non poteva rimanere impunito. Se si guarda alla storia della nostra Patria nel XX secolo, diventa abbastanza evidente che abbiamo attraversato le prove più difficili proprio perché abbiamo abbandonato il Signore, - come popolo sul quale era riversata la grazia di Dio, sul quale si estendeva il Velo della Purissima Regina del Cielo.

L'esperienza storica ci insegna che non dobbiamo mai tradire la nostra fede, non importa quali tentazioni, seduzioni, prove pseudoscientifiche o dichiarazioni di personaggi famosi possano indurci a tradire la nostra fede, ad abbandonare le "vestigia del passato". Non dobbiamo indietreggiare di un centimetro, ricordando che attraverso la nostra preghiera viene preservata sulla nostra terra la Protezione della Purissima Regina del Cielo. E non solo per noi stessi, credenti, ma per tutti, compresi i non credenti, appartenenti ad altre nazionalità e religioni, dobbiamo mantenere la nostra fede e la nostra preghiera alla Purissima Regina del Cielo, affinché Lei tenga fermamente il Velo nelle sue mani, che si estende sulla terra russa.

Oggi è un giorno davvero ricco di tanti significati. E, forse, la cosa principale è che l'intercessione della Regina del Cielo, la Sua missione speciale per proteggere la terra russa, negata da molti e che causa sconcerto, è una realtà. Non una fantasia, non un'ipotesi, non una timida supposizione, ma un fatto confermato da tanti eventi storici, in cui vediamo la mano di Dio. E la prova più convincente di ciò è il fatto che il nostro Paese è stato preservato nel XX secolo. Secondo tutte le leggi, non sarebbe dovuto accadere. In primo luogo, noi stessi abbiamo fatto esplodere il nostro Paese con una rivoluzione, poi l'abbiamo finito con una guerra civile, poi abbiamo resistito all'invasione degli stranieri - quelli che hanno conquistato tutta l'Europa, e un terribile nemico è stato sconfitto da noi. Certo, il grande merito dei capi militari, il grande valore e il sacrificio di sé sono stati mostrati dai nostri soldati e dall'intero popolo, ma si può sostenere che abbiamo superato tutte le terribili vicissitudini del XX secolo esclusivamente da soli? Se qualcuno lo dice, io testimonio: abbiamo vinto perché la nostra Patria è sotto la Protezione della Purissima e Santissima Regina del Cielo. In risposta alle nostre umili preghiere, Ella stende e, crediamo, estenderà la Sua intercessione sulla nostra terra. E poco ci viene richiesto: mantenere la fede nel nostro cuore per non soccombere alle tentazioni, quando improvvisamente non abbiamo abbastanza tempo per andare in chiesa, quando ci domandiamo se valga la pena o no battezzare i bambini, se valga la pena sposarsi o no. In tali momenti, dobbiamo ricordare chi siamo. Siamo gli eredi della Rus ortodossa, sulla quale si stende il Velo della Purissima Regina del Cielo. E finché è così, i confini esterni saranno indistruttibili. Finché è così, la fede ortodossa sarà preservata. E, nonostante le difficoltà che si verificano nella storia di ogni nazione, si apre per noi la prospettiva dello sviluppo spirituale e materiale, che conduce non solo alla vita buona e prospera del nostro popolo, ma anche alla conservazione della fede stessa, in risposta alla quale la Vergine Maria stese in Blacherne il Suo Velo sui bizantini e li salvò da un nemico esterno.

Possano le preghiere della Purissima e Santissima Regina del Cielo essere con il nostro popolo, con il nostro Paese, con tutta la Russia, con tutto il mondo cristiano, affinché guerre, divisioni e tutti i tipi di dolori che schiacciano la personalità umana, la vita delle società e degli Stati, siano allontanati e diano spazio a quella vita, in cui sono presenti fede, pietà e impresa umana. Amin».

Quindi Sua Santità il Patriarca Kirill ha consegnato i premi della Chiesa:

^ in considerazione dell'aiuto alla Chiesa ortodossa russa e in connessione con il 70° anniversario della nascita, il presidente della società «Coalco», V.V. Anisimov, è stato insignito dell'Ordine di San Serafino di Sarov, I grado;

^ in considerazione dell'aiuto alla Chiesa ortodossa russa e in connessione con il 55 ° anniversario della nascita, il vicepresidente senior della società «Rostelecom», N.N. Tsukanov, è stato insignito dell'Ordine di San Sergio di Radonezh, II grado;

^ in considerazione dell'aiuto alla Chiesa ortodossa russa e in connessione con il 60° anniversario della nascita, A.V. Cheredintsev è stato insignito dell'Ordine del Santo Principe Dimitrij Donskoy, II grado.

(Fonte: Servizio stampa del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’; www.patriarhiya.ru)


<<Torna Indietro

 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
 Mosca - Servizio patriarcale nella festa della Protezione del Santissima Madre di Dio. Consacrazione dell'archimandrita Gerasim (Shevtsov) a vescovo di Vladikavkaz e Alania.
Agosto '17