06/10/2021
Russia - Neutralità carbonica europea


Novo Ogaryovo, 6 ottobre 2021 – Gli europei cercano di mantenere la neutralità carbonica a spese della Russia, ma Mosca cercherà di costruire un dialogo basato sugli interessi di tutte le parti, ha affermato il presidente russo Vladimir Putin nella riunione odierna sullo sviluppo energetico.
Durante l'incontro, Boris Kovalchuk, presidente del consiglio di amministrazione di Inter RAO, ha detto al Presidente che «la produzione di carbone in Germania a fine anno è il 27% del bilancio energetico, mentre in Russia è il 13%».





«Pertanto è strano lottare per la neutralità carbonica», ha detto Kovalchuk.
«Ha posto il giusto interrogativo, come si può lottare per la neutralità carbonica se il bilancio energetico in Europa, in questo caso in Germania, in termini di produzione di carbone è doppio rispetto a quello in Russia. Risulta che si può, e loro lo fanno. Cercano di farlo gli europei, intendo, nel loro complesso a spese di qualcun altro. In questo caso stanno cercando di farlo a nostre spese, a spese della Federazione Russa. Spero che costruiremo un dialogo appropriato, tenendo presente gli interessi di tutte le parti del mercato energetico mondiale», ha sottolineato Putin.
In precedenza il Capo di Stato russo aveva osservato che i mercati energetici non tollerano confusione e instabilità.
Oggi il prezzo del carbone termico in Europa ha battuto un record storico, superando i 300 dollari a tonnellata.

(Fonte: it.sputniknews.com)


<<Torna Indietro

Novo Ogaryovo – Il presidente Vladimir Putin durante l’incontro sullo sviluppo del settore energetico (in videoconferenza).
Novo Ogaryovo – I partecipanti all’incontro sullo sviluppo del settore energetico.
Novo Ogaryovo – Incontro sullo sviluppo del settore energetico (in videoconferenza).
Agosto '17