22/06/2021
Russia - Degrado del sistema sicurezza europeo


Mosca, 22 giugno 2021 - Vladimir Putin ha scritto un importante articolo per il quotidiano tedesco Die Zeit, in occasione dell'80° anniversario dell'attacco nazista all'Unione Sovietica, in cui mette in guardia sul deterioramento della situazione della sicurezza in Europa.
Il Presidente ha sottolineato che la sicurezza in Europa è possibile solo se tutte le nazioni vi contribuiscono, compresa la Russia.
«L'intero sistema di sicurezza europeo si è ora notevolmente degradato. Le tensioni stanno aumentando e i rischi di una nuova corsa agli armamenti stanno diventando reali. Stiamo perdendo le enormi opportunità che offre la cooperazione, tanto più importante ora che siamo tutti di fronte a sfide, come la pandemia e le sue terribili conseguenze sociali ed economiche», ha affermato Putin nel suo articolo intitolato «Essere aperti, nonostante il passato».
Il Presidente ha scritto che la Russia ha optato per relazioni vantaggiose con l'Ue, credendo che sia possibile costruire l'Europa secondo l'idea di Charles de Gaulle - «dall'Atlantico agli Urali», o anche «da Lisbona a Vladivostok».
Tuttavia, l'Unione europea ha deciso di andare in una direzione diversa, che ha portato all'ascesa della Germania nella Nato, questa «reliquia della Guerra Fredda», e alla successiva espansione del blocco nell'Europa orientale.

«Dal 1999 sono seguite altre cinque ondate di espansione della Nato. L'organizzazione ha concesso l'adesione a 14 nuovi Paesi, tra cui diverse repubbliche dell'ex Unione Sovietica, che di fatto hanno seppellito le speranze di creare un continente senza linee di divisione», ha spiegato Putin.
Il Presidente ha osservato che questa politica ha costretto molti Paesi a fare una scelta innaturale tra Russia e Occidente.
«La tragedia ucraina del 2014 è un esempio delle conseguenze a cui ha portato questa politica aggressiva. L'Europa ha sostenuto attivamente il colpo di stato armato incostituzionale in Ucraina. È qui che tutto è iniziato. Perché era necessario farlo? Allora l'incumbent [ucraino], il presidente [Viktor] Yanukovych, aveva già accettato tutte le richieste dell'opposizione. Perché gli Stati Uniti hanno organizzato il golpe e i Paesi europei lo hanno appoggiato con debolezza, provocando una spaccatura all'interno dell'Ucraina e il ritiro della Crimea?», ha chiesto Putin.
Secondo Putin, Mosca è pronta a ripristinare la partnership con l'Europa, poiché ci sono molti argomenti di reciproco interesse.
«Ribadisco che la Russia è favorevole al ripristino di un partenariato globale con l'Europa. Abbiamo molti temi di reciproco interesse. Questi includono la sicurezza e la stabilità strategica, l'assistenza sanitaria e l'istruzione, la digitalizzazione, l'energia, la cultura, la scienza, la tecnologia e le questioni climatiche e ambientali», ha aggiunto.

(Fonte: it.sputniknews.com)


<<Torna Indietro

Putin partecipa alla Parata militare. © Sputnik. Pool.
Agosto '17