ELEOUSA magazine
Agosto '17

Consacrata la chiesa di san Pietro di Mosca


Nel giorno della festa di san Pietro di Mosca, Taumaturgo di tutta la Rus’, Sua Santitą il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha visitato il monastero stavropigiale di Vysoko-Petrovka. Quest'anno, come parte delle celebrazioni in onore della cittą di Mosca, č stata tenuta per la prima volta nella capitale russa la «Giornata di san Pietro - Pietro di Mosca», dedicata alla memoria di san Pietro, metropolita di Kiev, di Mosca e di tutta la Rus’, fondatore del monastero di Vysoko-Petrovka.
Inoltre quest'anno ricorre il 500° anniversario della costruzione della chiesa pił antica del monastero in onore di san Pietro di Mosca, costruita nel 1514 su progettodall'architetto italiano Aloisio il Nuovo.
Negli ultimi anni la chiesa č stata restaurata. In occasione del completamento dei lavori, Sua Santitą il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha eseguito il rito della grande consacrazione del tempio.
Il Primate della Chiesa russa ha celebrato la Divina Liturgia nella chiesa del monastero dedicata a san Sergio di Radonež.
Hanno concelebrato con Sua Santitą l’arcivescovo Feognost di Sergiev Posad, vicario della Laura della Trinitą di san Sergio, presidente del Dipartimento sinodale per i monasteri e la vita monastica, il vescovo Sergij di Solnechnogorsk, capo della Segreteria amministrativa del Patriarcato di Mosca, l'arciprete Vladimir Divakov, segretario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ a Mosca, l’igumeno Petr (Eremeyev), vicario del monastero di Vysoko-Petrovka, e il clero di Mosca.
Al servizio divino erano presenti l’inviato plenipotenziario del Presidente della Federazione Russa nel Distretto Federale Centrale Aleksąndr Beglov, il presidente del Comitato della Duma di Stato sulle norme e l'organizzazione Sergej Popov, il Segretario di Stato, viceministro dello Sviluppo Regionale della Federazione Russa Svetlana Ivanova, il capo del Dipartimento dei mezzi di comunicazione di massa e pubblicitą di Mosca Vladimir Chernikov, il vicecapo della cooperazione interregionale, delle politiche e relazioni nazionali con le organizzazioni religiose di Mosca Anna Abram.
Dopo le litanie, Sua Santitą il Patriarca Kirill ha pregato per la pace in Ucraina.
Durante la Liturgia il Primate della Chiesa russa ha ordinato sacerdote il diacono Vadim Tverdov, chierico della chiesa dell’Esaltazione della Santa Croce sul Vrazhke a Mosca.
Il discorso prima della Comunione č stato tenuto dall’igumeno Pėtr (Pigol), monaco del monastero di Vysoko-Petrovka.
Al termine del servizio, l’igumeno Pėtr (Eremeyev) ha presentato in dono a Sua Santitą Vladyka l'icona di san Pietro di Mosca.
Sua Santitą il Patriarca Kirill si č rivolto ai fedeli con la parola primaziale.
In ricordo della visita al monastero, il Primate della Chiesa russa ha presentato in dono un’antica icona di sant’ Ermogene, raffigurato con il pastorale di San Pietro.
Il Patriarca ha onorato l’igumeno Pėtr (Eremeyev) del diritto di indossare la croce pettorale con decorazioni e gli ha donato la croce realizzata per il 700° anniversario della nascita di san Sergio di Radonež.
Ai credenti sono state distribuite piccole icone di san Pietro di Mosca con la benedizione patriarcale. Poi Sua Santitą il Patriarca Kirill e Aleksąndr Beglov hanno timbrato le prime buste con l'annullo speciale per i 500 anni della chiesa di san Pietro.



<< Torna Indietro

Mosca - Sua Santitą il Patriarca Kirill benedice il tempio di san Pietro
Agosto '17