Agosto 2022
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
LINK
COMMUNITY
PASSAPAROLA
SPONSOR
CONTATTI

ELEOUSA magazine
Agosto '17

Nel VII centenario della nascita di San Sergio di Radonež


Nella 4ª settimana dopo Pasqua, del paralitico, in previsione dell'anniversario della nascita di San Sergio di Radonež, l’11 maggio 2014 Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha visitato il Compound della Laura della Santa Trinità di San Sergio a Varnitsa, nei pressi di Rostov la Grande, nella regione di Yaroslavl. Il Primate della Chiesa ortodossa russa ha eseguito il rito della grande consacrazione della nuova cattedrale del monastero, dedicata a San Sergio di Radonež, costruita per il 700° anniversario della nascita del grande asceta della terra russa, e ha celebrato la Divina Liturgia nella chiesa appena consacrata. Durante la Liturgia, Sua Santità il Patriarca Kirill ha ordinato sacerdote il diacono Ioann Koreshkov, studente dell'Accademia Teologica di Mosca, presso la Laura della Trinità di San Sergio a Sergiev Posad. Come dono alla chiesa appena consacrata, il Patriarca ha presentato una copia dell’icona della Madre di Dio del Don.
La terra di Rostov è il luogo di nascita di molti santi e asceti. Qui hanno predicato San Leontji e il reverendo Abraham, scrisse le sue opere San Demetrio (Tuptalo), qui avvenne il martirio di Sant’Arsenij (Matseevich), e in meno di duecento anni una serie di nuovi martiri e confessori di Rostov hanno testimoniato la loro fedeltà a Cristo fino alla morte.
Ma il più venerato di questi santi asceti fu senza dubbio San Sergio di Radonež (1314-1392), per le sue grandi opere è stato chiamato Igumeno della terra russa.
Il monastero di Varnitsa è stato fondato sul luogo dove nacque San Sergio. Il ricordo dell'infanzia del santo è stato conservato con cura a Rostov. Nel 1427, cinque anni dopo aver ottenuto le sue reliquie, Sant’ Efrem, arcivescovo di Rostov, ha fondato il monastero, nel cui nome compare il titolo «di Varnitsa» per la presenza delle saline in qusta zona.
Il primo edificio in pietra fu l’omonima cattedrale della Santa Trinità della Laura della Trinità di San Sergio di Sergiev Posad, consacrata nel 1771 dall’arcivescovo Afanasij. Nel 1828, a spese dei benefattori di Rostov, fu eretta la chiesa della Madre di Dio del Segno - l'unico tempio del complesso monastico che non è stato distrutto durante gli anni dell'ateismo.
Tuttavia, le preghiere di San Sergio non hanno mai lasciato questo luogo santo, e dal 1995 è iniziata di nuovo la vita di preghiera e a poco a poco è rinata la comunità monastica. Oggi, grazie alle preghiere e alle fatiche degli abitanti, il monastero è stato restaurato, vi opera una scuola ortodossa ed è stata costruita la nuova chiesa in onore di San Sergio.
Al termine della celebrazione ha preso la parola Alexander Beglov, presidente del gruppo di lavoro sotto il Presidente della Federazione Russa per la celebrazione del 700° anniversario della nascita di San Sergio. Il rappresentante plenipotenziario del Presidente della Federazione Russa nel Distretto Federale Centrale ha trasmesso ai partecipanti alla celebrazione il messaggio di Vladimir Putin, secondo cui siamo tutti eredi di San Sergio, le cui opere tengono unita la nostra Patria.
Il Patriarca Kirill ha ringraziato l'arcivescovo Feognost di Sergiev Posad, vicario della Laura della Trinità di San Sergio, e i monaci della santa dimora per l’impegno profuso nel far rivivere il monastero di Varnitsa, e ha donato all’arcivescovo di Sergiev Posad una santa Panagia. «Sono stati compiuti grandi sforzi per far rinascere questo monastero.
E, forse, il fattore decisivo è stato che il monastero appartiene alla Laura della Santa Trinità di San Sergio», - ha constatato il Primate.



<< Torna Indietro

Monastero di Varnitsa - Cattedrale di San Sergio di Radonež
Agosto '17