Agosto 2022
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
LINK
COMMUNITY
PASSAPAROLA
SPONSOR
CONTATTI

ELEOUSA magazine
Agosto '17

Le congratulazioni del Presidente Vladimir Putin


Mosca, 1 febbraio 2013 - In occasione del quarto anniversario di intronizzazione al trono di Mosca di Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta Rus’ Kirill, il Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin si è congratulato con il Primate della Chiesa Ortodossa Russa. L’incontro ha avuto luogo presso il Gran Palazzo del Cremlino di Mosca al termine della Divina Liturgia che Sua Santità Vladyka ha celebrato nella cattedrale di Cristo Salvatore.

Trascrizione dell’incontro di Sua Santità il Patriarca Kirill con il Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin.

Putin: Santità!
Con l’elezione a Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Lei si è assunto una grande responsabilità per tutto il gregge ortodosso. So che Lei si tiene vicino con il cuore a ogni parrocchiano. In ogni luogo, anche nella più piccola parrocchia, insieme abbiamo parlato del destino del Paese e del modo in cui vive il nostro popolo, e ogni persona in particolare.
So, e non per sentito dire, che questo è così. Lei condivide con il Paese e con il nostro popolo tutto ciò che accade nella nostra vita, talvolta tragica e triste. Così pure Lei condivide tutte le gioie che ci capitano. Lei fa molto per l’educazione patriottica, perché la nostra gente anche all’estero non perda mai il legame spirituale con la propria Patria.
Voglio augurarLe successo in questo lavoro nobile e disinteressato e, naturalmente, salute, felicità e ogni bene. Mi congratulo con Lei per questa festa.

Patriarca Kirill: La ringrazio di cuore per i complimenti, Vladimir Vladimirovič!
Sono passati quattro anni da quando il Signore mi ha chiamato a questo ministero. Da un lato, si tratta di un breve periodo di tempo, ma proprio in questo periodo sono avvenuti molti eventi nella vita della Chiesa.
In particolare, vorrei sottolineare che in questo periodo si sono sviluppate le relazioni tra Stato e Chiesa per la soluzione di molti problemi, che a loro volta hanno un impatto diretto sulla vita delle persone, come Lei stesso ha sottolineato poc’anzi.
Il contenuto di questo dialogo non riguarda temi astratti. Esso riguarda direttamente la vita umana: lo stato delle anime, il livello morale. E, cosa più importante, la qualità della vita che non si misura solo finanziariamente, ma anche spiritualmente.
Credo che le relazioni tra Stato e Chiesa nella Federazione Russa permettono alla Chiesa di svolgere pienamente il proprio ministero, sostenendo il nostro popolo nella vita spirituale, fornendo assistenza, anche nel campo della vita materiale, qualora ciò sia necessario, svolgendo opere di carità, prendendosi cura dei giovani, dei disabili, degli anziani, di tutti coloro che hanno bisogno di sostegno.
Pertanto, desidero ringraziare Lei, come Capo dello Stato, per la cooperazione che la Chiesa ha con molte istituzioni statali.
La ringrazio anche per la possibilità di incontrarci abbastanza regolarmente per scambiare opinioni su questioni importanti, sia per il Presidente che per il Patriarca.

Putin: Congratulazioni!

Patriarca Kirill: Grazie.



<< Torna Indietro

Mosca - Il Patriarca Kirill e il Presidente Putin durante l’incontro al Gran Palazzo
Agosto '17