Dicembre 2023
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
CONTATTI

Privacy

Informativa sull'uso dei Cookies

 


04/11/2023
Russia - Restituita la miracolosa icona di Kazan


Mosca, 4 novembre 2023 - Nella festa dell'icona di Kazan della Madre di Dio, al termine della Divina Liturgia nella Cattedrale patriarcale della Dormizione del Cremlino di Mosca, Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' Kirill si è recato con la miracolosa icona di Kazan della Madre di Dio nella Cattedrale di Kazan sulla Piazza Rossa a Mosca.

Al tempio il Primate della Chiesa ortodossa russa ha incontrato: il vicario patriarcale della metropolia di Mosca, metropolita Pavel di Krutitsij e Kolomna; il metropolita Grigorij di Voskresensk, direttore del Dipartimento amministrativo del Patriarcato di Mosca, primo vicario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus'; il segretario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' per la città di Mosca, protopresbitero Vladimir Divakov; il rettore della Cattedrale di Kazan sulla Piazza Rossa, arciprete Nikolaj Inozemtsev.






Sua Santità Vladyka ha trasferito il santuario nella cattedrale e ha posto l'immagine miracolosa nella teca preparata, situata a destra dell'altare.

Quindi il Primate della Chiesa russa ha celebrato un servizio di preghiera (moleben) davanti all'immagine miracolosa.

Al culto hanno preso parte il metropolita Pavel di Krutitsij e Kolomna, il metropolita Grigorij di Voskresensk, il protopresbitero Vladimir Divakov e l'arciprete Nikolaj Inozemtsev.

Era presente al servizio di culto il direttore generale ad interim dell'impresa artistica e produttiva «Sofrino» A.V. Potemkin.

I canti liturgici sono stati eseguiti dal coro della Cattedrale di Kazan (diretto da N.V. Zazulina).

Durante la litania della «supplica intensa» sono state elevate le seguenti petizioni:

- Preghiamo il nostro Grande Signore e Padre per Sua Santità il Patriarca Kirill e per le Eminenze i metropoliti, arcivescovi e vescovi, e tutti i nostri fratelli in Cristo;

- Preghiamo per il Presidente del nostro Paese, Vladimir Vladimirovich, affinché dal Cielo riceva la forza e la saggezza per governare il nostro Paese, soprattutto in questo momento di prova, quando i nostri nemici hanno preso le armi contro di noi, per dividerci e distruggerci, tutti noi esclamiamo: Signore, ascolta e abbi pietà;

- Guarda, o Signore, con benevolenza e misericordia all'esercito e a tutti i difensori della nostra Patria, che nel momento della prova offrono le loro anime per il prossimo, mostra loro e a noi il Tuo onnipotente aiuto, con tutto il cuore Ti diciamo: Signore, ascolta e abbi pietà;

- Illumina le persone indurite con la luce della Tua prudenza e rafforza i Tuoi fedeli e mantienili nell'unità, ti preghiamo, Signore generosissimo, sii generoso e abbi misericordia.

Sua Santità il Patriarca Kirill si è inchinato dinanzi all'icona miracolosa e si è rivolto ai presenti nella chiesa con la parola primaziale: «La Regina del Cielo è tornata a casa Sua. Tutto sembra un miracolo: un'immagine apparentemente perduta, non si sapeva dove fosse, di cui nessuno osava sognare che potesse tornare nella città di Mosca, torna e si stabilisce nel luogo da cui era stata rapita.

Molte persone non credono nei miracoli perché non credono in Dio. Cos'è un miracolo? Un miracolo è un'azione della potenza di Dio, che è inspiegabile dal punto di vista delle leggi, dei costumi, della cultura umana e così via. Qualcosa di insolito, meraviglioso, come dice la gente, qualcosa che non entra nella mente. In un certo senso, il ritorno dell'icona di Kazan della Madre di Dio a casa Sua, in questo tempio, ricostruito dopo la completa distruzione, è senza dubbio un segno della misericordia di Dio per tutti noi. Ciò significa che è un miracolo di Dio per il nostro popolo, per il nostro Paese, per le autorità e i militari, per il nostro clero - per tutti coloro che hanno mantenuto la fede nei loro cuori e sono in grado di rivolgersi a Dio in preghiera.

È molto importante che qui, in questa chiesa, sia attentamente preservata la tradizione consolidata di eseguire un akathist e preghiere speciali davanti a questa immagine purissima. In modo che il tempio sia pieno di pii pellegrini. Quindi il clero ha una responsabilità speciale nel servire qui – speciale, vorrei sottolinearlo! Essendo accanto a questo santuario, davanti a voi passeranno migliaia e migliaia di persone e dipende dalla vostra parola - gentile, pastorale, sincera - dalla vostra saggezza, dalla vostra capacità di essere paziente, con quale sentimento le persone si avvicineranno a questa immagine e, dopo averla venerata, andranno nel mondo.

Crediamo e speriamo che questo tempio storico, una volta distrutto e poi ricostruito, rimarrà sotto la protezione della Purissima Regina del Cielo. Questa immagine trasuderà anche grazia e forza a tutti coloro che Vi ricorrono con fede e preghiera. E, naturalmente, una responsabilità speciale ricade sul clero che risiede qui, affinché davanti a questa immagine si recitino costantemente preghiere - per il nostro Paese, per il nostro Presidente, per il Patriarca, per le autorità, per l'esercito, per il clero, per il nostro popolo. Perché la misericordia di Dio attraverso la Vergine Maria, Regina del Cielo, attraverso i santi ci raggiunge in risposta alla nostra fede e alla nostra preghiera. L'acqua non scorre sotto una pietra sdraiata, e se non abbiamo un movimento interno del cuore, se la nostra fede è indebolita, se nasce una dipendenza blasfema dal sacro, allora la grazia non funziona.

Dio conceda che la corrente della grazia sia forte, guarendoci e rafforzandoci. La fonte di questa corrente è Dio stesso, attraverso la Sua Purissima Madre, attraverso i santi, attraverso i santuari, e all'estremità del filo ci siamo noi. Tutti oggi hanno familiarità su come viene effettuata la comunicazione elettrica e tutti sanno che deve esserci una fonte e deve esserci un ricevitore. Se il ricevitore è spento, non c'è corrente. Il Signore non cessa di essere la Fonte nemmeno a causa dei nostri peccati, ma spesso spegniamo il ricevitore - come ho detto, per ignoranza, per oblio, per insensibilità pietrificata o per una mancanza di fede incomprensibile e irrazionale in Dio, quando il Signore viene negato solo perché una persona non riesce a cogliere tutto con la mente: se non capisco, vuol dire che Lui non esiste...

Possa la venuta della Madre di Dio, attraverso la Sua immagine miracolosa proprio nel centro di Mosca, rafforzare la fede e la pietà del nostro popolo. E Dio voglia che in questo santo tempio si elevino speciali preghiere, come ho già detto, per il nostro popolo, per le autorità, per l'esercito, per la Chiesa e per tutti coloro che con fede e amore custodiscono nel cuore la venerazione della Santissima Madre di Dio».

(Fonte: Servizio stampa del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’; www.patriarkhija.ru)


<<Torna Indietro

Mosca - Servizio patriarcale nella festa dell'icona di Kazan della Madre di Dio. Trasferimento della miracolosa icona di Kazan nella Cattedrale di Kazan sulla Piazza Rossa a Mosca. Foto del sacerdote Igor Palkin.
Mosca - Servizio patriarcale nella festa dell'icona di Kazan della Madre di Dio. Trasferimento della miracolosa icona di Kazan nella Cattedrale di Kazan sulla Piazza Rossa a Mosca. Foto del sacerdote Igor Palkin.
Mosca - Servizio patriarcale nella festa dell'icona di Kazan della Madre di Dio. Trasferimento della miracolosa icona di Kazan nella Cattedrale di Kazan sulla Piazza Rossa a Mosca. Foto del sacerdote Igor Palkin.
Mosca - Servizio patriarcale nella festa dell'icona di Kazan della Madre di Dio. Trasferimento della miracolosa icona di Kazan nella Cattedrale di Kazan sulla Piazza Rossa a Mosca. Foto del sacerdote Igor Palkin.
Mosca - Servizio patriarcale nella festa dell'icona di Kazan della Madre di Dio. Trasferimento della miracolosa icona di Kazan nella Cattedrale di Kazan sulla Piazza Rossa a Mosca. Foto del sacerdote Igor Palkin.
Mosca - Servizio patriarcale nella festa dell'icona di Kazan della Madre di Dio. Trasferimento della miracolosa icona di Kazan nella Cattedrale di Kazan sulla Piazza Rossa a Mosca. Foto del sacerdote Igor Palkin.
Mosca - Servizio patriarcale nella festa dell'icona di Kazan della Madre di Dio. Trasferimento della miracolosa icona di Kazan nella Cattedrale di Kazan sulla Piazza Rossa a Mosca. Foto del sacerdote Igor Palkin.
Mosca - Servizio patriarcale nella festa dell'icona di Kazan della Madre di Dio. Trasferimento della miracolosa icona di Kazan nella Cattedrale di Kazan sulla Piazza Rossa a Mosca. Foto del sacerdote Igor Palkin.
Mosca - Servizio patriarcale nella festa dell'icona di Kazan della Madre di Dio. Trasferimento della miracolosa icona di Kazan nella Cattedrale di Kazan sulla Piazza Rossa a Mosca. Foto del sacerdote Igor Palkin.
Mosca - Servizio patriarcale nella festa dell'icona di Kazan della Madre di Dio. Trasferimento della miracolosa icona di Kazan nella Cattedrale di Kazan sulla Piazza Rossa a Mosca. Foto del sacerdote Igor Palkin.
Mosca - Servizio patriarcale nella festa dell'icona di Kazan della Madre di Dio. Trasferimento della miracolosa icona di Kazan nella Cattedrale di Kazan sulla Piazza Rossa a Mosca. Foto del sacerdote Igor Palkin.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono