Febbraio 2023
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
CONTATTI

Privacy

Informativa sull'uso dei Cookies

 


16/01/2023
Russia - Operazione militare speciale in Ucraina


Mosca, 16 gennaio 2023 - Le forze di sicurezza ucraine hanno inferto un nuovo colpo al centro di Donetsk, ha dichiarato il sindaco della città Oleksiy Kulemzin. Almeno quattro persone sono rimaste ferite, ci sono almeno due morti, ma il loro numero potrebbe ancora aumentare mentre prosegue la rimozione delle macerie.

Avanzamento dell'operazione speciale

Secondo il Ministero della Difesa della Federazione Russa, nella direzione di Kupyansk, l'aviazione e l'artiglieria dell'esercito del distretto militare occidentale hanno sconfitto la 92ª brigata meccanizzata di Kiev e la 103ª brigata di difesa territoriale, hanno distrutto più di 30 soldati ucraini, due veicoli corazzati da combattimento e tre auto.
Nella direzione di Krasnoliman, le unità di artiglieria del distretto militare centrale, durante lo scontro a fuoco della 95ª brigata d'assalto aereo di Kiev e della 125ª brigata di difesa territoriale, hanno distrutto oltre 75 militari ucraini, tre carri armati, cinque veicoli corazzati da combattimento e un camioncino.
Nella direzione di Donetsk, le unità del distretto militare meridionale, in collaborazione con le unità delle forze aviotrasportate, hanno distrutto più di 50 militari ucraini, un veicolo corazzato e otto veicoli al giorno. Nella direzione Sud di Donets, le unità del distretto militare orientale hanno inflitto una sconfitta completa alla 65ª brigata di fanteria motorizzata e alla 108ª brigata di difesa territoriale, distruggendo fino a 30 militari ucraini, un veicolo da combattimento corazzato e due camioncini.
Due stazioni radar di controbatteria di fabbricazione statunitense sono stati distrutti: AN/TPQ-37 nella LPR e AN/TPQ-50 nella DPR. I sistemi di difesa aerea hanno distrutto tre droni ucraini, intercettato sette HIMARS e lanciarazzi multipli «Uragan».
Il Times scrive che Kiev ha inizialmente affidato la difesa di Artemovsk a mercenari stranieri e militari non professionisti, con l'aspettativa che il destino delle ostilità sarebbe stato deciso in primavera.
Il governatore ad interim della regione di Zaporizhya, Yevgenij Balitskij, ha affermato che la liberazione del territorio della regione che rimane sotto il controllo di Kiev, inclusa la città di Zaporizhya, potrebbe iniziare in primavera.

Risoluzione del conflitto

Il presidente russo Vladimir Putin ha parlato al telefono con il presidente turco Tayyip Erdogan, ha detto il Cremlino. I leader dei due Paesi hanno sollevato la questione dello scambio di prigionieri tra Russia e Ucraina, in primis i feriti. Putin ha richiamato l'attenzione sulla linea distruttiva di Kiev, che si basa sull'intensificarsi delle ostilità con il sostegno dell'Occidente. È stato considerato lo stato di avanzamento dell'accordo sul grano.
L'ex deputato della Verkhovna Rada dell'Ucraina, Viktor Medvedchuk, ha pubblicato un lungo articolo su «Izvestia, in cui accusa l'Occidente di non volere la pace in Ucraina e suggerisce agli ucraini di costruire la democrazia «senza curatori occidentali». Ha anche chiesto «il riconoscimento politico che la Russia ha interessi, che devono essere presi in considerazione nella costruzione di una nuova distensione». Secondo Medvedchuk, ci sono due possibili vie d'uscita dalla situazione attuale: scivolare in una guerra mondiale e in un conflitto nucleare, oppure ricominciare il processo di distensione, per il quale bisogna tener conto degli interessi di tutte le parti.
La situazione in Ucraina
Volodymyr Zelensky lunedì ha approvato sanzioni contro 198 personaggi pubblici, per lo più della Federazione Russa (l'elenco comprende attori, registi, giornalisti, presentatori televisivi, blogger, musicisti). Il cantante Yuriy Loza, che è apparso in questa lista, ha detto a RIA Novosti di non essere «né caldo né freddo» per le sanzioni ucraine.
Per quanto riguarda il crollo di un edificio residenziale a Dnepropetrovsk, l'addetto stampa del Presidente della Russia Dmitry Peskov ha detto che l'esercito russo non colpisce gli edifici residenziali e le infrastrutture sociali dell'Ucraina. Ha richiamato l'attenzione sul fatto che alcuni rappresentanti di Kiev hanno già definito come causa della tragedia il lavoro della difesa aerea.
Gli ingegneri energetici ucraini hanno annunciato una «enorme carenza» di generazione dopo il danneggiamento di una serie di centrali termiche, la situazione è così grave che «Ukrenergo» ha notevolmente limitato i consumi in tutto il Paese.

Nuovi attacchi da Kiev

Le truppe ucraine hanno sparato contro il distretto di Kalininskij di Donetsk con MLRS, sono stati registrati colpi in un supermercato e in una farmacia, un edificio residenziale è stato danneggiato, ha detto il sindaco Oleksiy Kulemzin. Ha definito l'incidente un atto di vandalismo da parte dei punitori ucraini. Secondo la milizia popolare della DPR, almeno due persone sono morte, quattro sono rimaste ferite, mentre continua la rimozione delle macerie. Secondo il sindaco, quattro quartieri della città sono stati bombardati, ha definito l'incidente un atto di vandalismo da parte dei punitori ucraini. Kulemzin ha anche chiarito che i posti per il bagno dell'Epifania non saranno attrezzati a Donetsk a causa dei bombardamenti in corso.
La difesa aerea e la Flotta del Mar Nero hanno abbattuto oggi 10 droni ucraini su 10, non ci sono oggetti danneggiati, tutto è calmo in città, ha detto Mikhail Razvozhaev, governatore di Sebastopoli.

La situazione in Russia

La Corte Suprema ha riconosciuto l'organizzazione neonazista «Maniaci. Il culto degli omicidi» come organizzazione terroristica e l'ha bandita in Russia, ha riferito il servizio stampa della corte. Secondo l'ufficio del procuratore generale, il movimento è stato creato in Ucraina, sulla base dell'ideologia nazista, con l'obiettivo di formare uno «stato razzialmente puro». Conduce propaganda su Internet, «volta a formare il culto della violenza, provocando omicidi».

Addestramento dell'esercito ucraino e fornitura di armi

I genieri ucraini hanno iniziato ad essere addestrati in Cambogia, scrivono le pubblicazioni locali. La Gran Bretagna fornirà all'Ucraina 100 veicoli corazzati, compresi i mezzi corazzati Bulldog, ha affermato il capo del Ministero della Difesa britannico.
Il primo ministro polacco, Mateusz Morawiecki, è arrivato a Berlino, dove ha invitato il governo tedesco a trasferire armi pesanti, compresi i carri armati, a Kiev. L'esercito ucraino è arrivato in Oklahoma, dove verrà addestrato per lavorare con i Patriot. In totale, si prevede di formare un centinaio di specialisti in pochi mesi.
La fornitura di carri armati dall'Occidente all'Ucraina non cambierà la situazione, ma prolungherà solo le sofferenze del popolo ucraino, ha commentato Peskov: «Questi carri armati sono in fiamme e continueranno a bruciare proprio come gli altri». L'Ucraina è diventata un «laboratorio di armi in tutti i sensi» per testare le armi occidentali, e alcuni dei loro tipi a seguito di tali «test» potrebbero diventare un ricordo del passato, ha riferito la CNN.

(Fonte: RIA Novosti)


<<Torna Indietro
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono