Febbraio 2023
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
CONTATTI

Privacy

Informativa sull'uso dei Cookies

 


15/01/2023
Russia - Attacchi su obiettivi militari a Kiev


Mosca, 15 gennaio 2023 – Domenica, il Ministero della Difesa russo ha confermato che le forze armate russe il 14 gennaio hanno lanciato un attacco missilistico contro il «sistema di comando e controllo militare dell'Ucraina» e le relative strutture energetiche.
Quindi, il 14 gennaio, è stato annunciato un allarme aereo in diverse regioni dell'Ucraina e il ministro dell'Energia ucraino Herman Galushchenko ha affermato che le infrastrutture energetiche sono state colpite in cinque regioni dell'Ucraina e nella parte controllata da Kiev della regione di Zaporizhya, gli arresti di emergenza sono stati introdotti nella maggior parte delle regioni.
Il Ministero della Difesa russo nel suo rapporto afferma che «lo scopo dell'attacco è stato raggiunto».

Avanzamento dell'operazione

L'agenzia ha anche riferito che le forze ucraine hanno perso circa 165 persone nelle direzioni di Kupyansk e Krasno-Liman in un giorno. Inoltre, secondo il ministero, i militari russi hanno ucciso fino a 50 soldati ucraini e hanno distrutto 4 pezzi di equipaggiamento nella direzione sud di Donetsk.
Il Ministero della Difesa russo ha affermato che le forze russe «hanno attaccato» in direzione della periferia nord di Artemovsk (Bakhmut) e della stazione ferroviaria di Sol nella DPR, l'esercito ucraino ha perso più di 80 persone e 8 pezzi di equipaggiamento, tra cui due carri armati.
Inoltre, l'agenzia ha osservato che l'aviazione russa, le forze missilistiche e l'artiglieria hanno colpito in un giorno il deposito di munizioni ucraino e la base per la riparazione dei sistemi di razzi a lancio multiplo (MLRS) nella DPR.
Il presidente russo Vladimir Putin nel programma «Mosca. Cremlino. Putin» sul canale «Russia 1» ha affermato che la dinamica dell'operazione è positiva, tutto si sta sviluppando nell'ambito del piano del Ministero della Difesa e dello Stato Maggiore.

Possibile interruzione dell'accordo sul grano

Il quartier generale del coordinamento interdipartimentale della Federazione Russa per la risposta umanitaria in Ucraina ha riferito che il Servizio di sicurezza dell’Ucraina (SBU) sta preparando l'esplosione di un granaio nella regione di Kharkov per accusare la Federazione Russa di creare una carenza di cibo in Ucraina.
Secondo lui, ciò potrebbe accadere «nei prossimi giorni» e i genieri ucraini stanno minando un granaio nel villaggio di Karaichne.
Il quartier generale umanitario ha chiarito che un gruppo di specialisti ucraini in esplosivi e ufficiali SBU con un numero totale di 30 persone è arrivato nella città di Volchansk, nella regione di Kharkov, per preparare il sabotaggio.

Razzo in Moldavia

Il Ministero degli Interni della Moldavia ha riferito domenica mattina che nell'area al confine con l'Ucraina, dove sono stati trovati frammenti di razzi il 14 gennaio, è stata trovata la sua testata con un esplosivo. Il dipartimento ha anche notato che la parte ucraina è stata informata della presenza di un esplosivo nella testata del missile trovato.
Successivamente, i genieri hanno distrutto sul posto la testata del razzo trovato il giorno prima nel nord della repubblica.

Le sanzioni di Zelensky

Volodymyr Zelenskyy ha attuato la decisione del Consiglio di sicurezza e difesa nazionale dell'Ucraina (NSDC) sulle sanzioni contro 198 figure.
Tra i sanzionati ci sono il regista Andrej Konchalovsky, il produttore Yana Rudkovskaya, il critico musicale Sergej Sosedov, il giornalista militare Semyon Pegov, il presentatore televisivo Marina Kim, lo scrittore e blogger Dmitrij Puchkov, il direttore generale del primo canale televisivo pubblico ortodosso «Il Salvatore» Boris Korchevnikov, il presentatore televisivo Angelina Vovk, il giornalista Pavel Zarubin, il giornalista Marina Akhmedova, la presentatrice televisiva Yulia Baranovskaya, l’attore Yegor Beroev, il blogger Yurij Podolyaka. Sono state imposte sanzioni anche contro la giornalista ucraina Diana Panchenko.

(Fonte: RIA Novosti)


<<Torna Indietro
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono