Febbraio 2023
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
CONTATTI

Privacy

Informativa sull'uso dei Cookies

 


13/01/2023
Russia - Operazione militare speciale in Ucraina


Mosca, 13 gennaio 2023 - Venerdì il Ministero della Difesa russo ha riferito che Soledar è stata presa la sera del 12 gennaio grazie al costante fuoco di artiglieria e attacchi aerei e alle forze missilistiche delle forze armate russe.
Il ministero ha riferito che negli ultimi tre giorni più di 700 militari ucraini e più di 300 armi ucraine sono state distrutti a Soledar.
Il dipartimento ha osservato che la città è importante per le operazioni offensive in direzione di Donetsk, il controllo su di essa consente di interrompere le rotte di rifornimento delle truppe ucraine nella città sud-occidentale di Artemovsk, e quindi bloccare e portare nel «calderone» le unità ucraine rimaste in essa.
Il canale televisivo americano CNN ha riferito che la sua squadra venerdì pomeriggio ha assistito a una ritirata organizzata delle truppe ucraine da Soledar.

Altre direzioni

Il Ministero della Difesa russo ha anche affermato che l'esercito ucraino ha perso più di 40 persone in direzione Krasno-Liman in un giorno, fino a 20 persone in direzione di Kupyansk nella regione di Kharkov in un giorno e più di 20 persone in direzione Sud di Donetsk.
Il ministero ha anche osservato che l'aviazione e l'artiglieria della Federazione Russa nella DPR e nella regione di Zaporizhya hanno distrutto due magazzini dell'esercito ucraino e ne hanno colpiti altri due.

Missione dell'AIEA

L'AIEA ha dichiarato che il direttore generale dell'organizzazione, Rafael Grossi, si recherà in Ucraina la prossima settimana, dove visiterà le centrali nucleari per accogliere gli esperti.
L'Agenzia intende dispiegare due esperti ciascuno presso le centrali nucleari dell'Ucraina meridionale, Rivne, Khmelnitsky e il sito di Chernobyl.
Inoltre, Grossi incontrerà anche i funzionari a Kiev per discutere di una zona di sicurezza intorno alla centrale nucleare di Zaporizhya. Ha affermato che le consultazioni con le parti russa e ucraina sulla zona di sicurezza stanno procedendo, anche se non molto rapidamente.
Allo stesso tempo, il capo dell'AIEA ha aggiunto che questa settimana è arrivato nella centrale un nuovo gruppo di tre esperti.

Carri armati a Kiev

Il capo del Ministero della Difesa francese, Sebastian Lecornu, durante i negoziati con il suo omologo ucraino Aleksej Reznikov, ha affermato che i carri armati AMX-10RC dovrebbero essere consegnati all'Ucraina entro due mesi.
Il quotidiano Guardian, citando fonti ucraine, ha riferito che la Gran Bretagna avrebbe annunciato l'intenzione di inviare carri armati Challenger 2 in Ucraina il 16 gennaio.
Inoltre, Bloomberg ha riferito che la prossima settimana la Germania prenderà una decisione sull'invio di carri armati Leopard in Ucraina. La decisione di Berlino su questo argomento sarà probabilmente positiva, ha affermato l'agenzia.

(Fonte: RIA Novosti)


<<Torna Indietro
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono