Febbraio 2023
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
CONTATTI

Privacy

Informativa sull'uso dei Cookies

 


10/01/2023
Russia - Operazione militare speciale in Ucraina


Mosca, 10 gennaio 2023 - Il ministro degli Esteri tedesco Annalena Burbock è arrivato a Kharkov in visita, questa è la prima visita di un membro del gabinetto tedesco nell'est dell'Ucraina dall'inizio dell'operazione speciale. Ha tenuto colloqui con il ministro degli Esteri ucraino Dmitry Kuleba - è stato discusso il tema delle consegne di carri armati Leopard.
Le forze armate russe hanno distrutto fino a 50 soldati ucraini e sette pezzi di equipaggiamento durante le operazioni offensive nella direzione di Donetsk, ha detto il Ministero della Difesa russo. Nella direzione sud-Donetsk, le forze armate russe hanno distrutto più di 20 militari ucraini e 3 unità di equipaggiamento nell'area di Prechistovka e Zolotaya Niva nella DPR.

Avanzamento dell'operazione

Gli artiglieri russi hanno distrutto nove postazioni di artiglieria ucraine, comprese quelle di produzione americana e polacca, due postazioni «Grad» e due stazioni radar, ha detto il Ministero della Difesa russo. Inoltre, sono state distrutte due installazioni di sistemi di razzi a lancio multiplo «Grad» negli insediamenti di Artemovsk e Konstantinovka nella DPR, nonché un veicolo da combattimento MLRS «Uragan» a Seversk.
Secondo il Ministero della Difesa, due radar di controbatteria AN/TPQ-50 e AN/TPQ-36 di fabbricazione statunitense sono stati distrutti nelle aree degli insediamenti di Artemovsk e Dzerzhinsk nella DPR. I sistemi di difesa aerea russi hanno anche abbattuto 10 droni ucraini nell'ultimo giorno.
Nelle direzioni Kupyansk e Krasno-Liman, Kiev ha perso 60 soldati uccisi e feriti. Nella direzione Krasno-Liman, ha osservato il Ministero della Difesa, l'artiglieria russa ha colpito unità della 95ª Brigata d'assalto aviotrasportata e della 103ª Brigata di difesa territoriale dell'Ucraina nelle aree di Serebryanka (DPR) e Stelmakhivka (LPR).
Aerei e artiglieria russi hanno colpito due depositi di missili e armi di artiglieria dell'esercito ucraino nella DPR e nella regione di Zaporizhya, ha detto il Ministero della Difesa russo. Si noti che sono state colpite anche 62 unità di artiglieria dell'esercito ucraino in postazioni di tiro, manodopera ed equipaggiamento militare in 105 distretti.
Aerei da combattimento russi hanno abbattuto tre aerei d'attacco Su-25 ucraini nel cielo sopra la DPR. Le forze armate russe hanno distrutto fino a 50 soldati ucraini e sette pezzi di equipaggiamento durante le operazioni offensive nella direzione di Donetsk.
Nella direzione sud-Donetsk, le forze armate russe hanno distrutto più di 20 militari ucraini e 3 pezzi di equipaggiamento nell'area di Prechistovka e Zolotaya Niva nella DPR.

Burbock ha visitato Kharkov

Il ministro degli Esteri tedesco Annalena Berbock ha effettuato una visita senza preavviso a Kharkov, diventando il primo ministro degli Esteri a visitare Kharkov dal 24 febbraio.
Burbock ha tenuto colloqui con la controparte ucraina Dmitry Kuleba, che, secondo lui, sono durati tre ore. A seguito della visita, ha promesso all'Ucraina nuove forniture di armi. Kuleba ha notato di aver discusso della fornitura di carri armati Leopard tedeschi con Burbock e ha dichiarato, in seguito ai risultati dei negoziati, che l'Ucraina avrebbe ricevuto carri armati tedeschi.
Inoltre, Berlino prevede di offrire a Kiev un'assistenza concreta per combattere la corruzione e raggiungere gli standard europei necessari per l'adesione all'Unione europea, ha affermato Burbock.

Nuove forniture di armi all'Ucraina

Il Pentagono ha confermato che l'esercito ucraino inizierà la prossima settimana a padroneggiare i sistemi missilistici antiaerei Patriot in una base nello Stato americano dell'Oklahoma. Mikhail Podolyak, consigliere del capo dell'ufficio di Volodymyr Zelensky, ritiene che l'esercito ucraino inizierà a utilizzare i sistemi di difesa aerea Patriot ricevuti dall'Occidente dall'inizio alla metà della primavera.
Inoltre, la prossima settimana il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin convocherà un altro incontro di donatori di aiuti militari all'Ucraina, con la prevista partecipazione di colleghi di cinquanta paesi, ha detto il portavoce del Pentagono Patrick Ryder. La riunione mensile del «gruppo di contatto» si terrà presso la base aerea statunitense di Ramstein in Germania.
Diversi paesi europei stanno attualmente pensando alla fornitura di armi all'Ucraina. Pertanto, le autorità svedesi forniranno supporti di artiglieria semoventi Archer all'Ucraina, ha riferito Sky News, citando il ministro degli Esteri svedese Tobias Bilström.
La leadership della Finlandia sta seguendo da vicino lo sviluppo della situazione sull'invio di carri armati Leopard in Ucraina ed è pronta a considerare la possibilità di partecipazione se appare un gruppo di paesi che sostengono la consegna, ha riferito l'emittente pubblica YLE, citando fonti.
In precedenza, l'edizione europea del quotidiano Politico ha riferito che Francia e Polonia stanno spingendo la Germania a inviare carri armati Leopard in Ucraina. La Finlandia ha oltre 200 carri armati Leopard 2.
Le autorità britanniche non hanno ancora preso una decisione definitiva sulla possibile consegna di carri armati britannici Challenger 2 all'Ucraina, ha riferito il quotidiano Guardian, citando il portavoce del primo ministro Rishi Sunak.
L'Estonia continuerà a fornire assistenza militare all'Ucraina, ha dichiarato martedì il presidente estone Alar Karis in una conversazione telefonica con Volodymyr Zelensky.
La Slovacchia ha inviato in dono all'Ucraina attrezzature militari per un valore di 170 milioni di euro e ha anche firmato contratti con Kiev per la fornitura di tali attrezzature per altri 148 milioni di euro, ha riferito martedì il quotidiano di Bratislava Pravda sul suo sito web.

(Fonte: RIA Novosti)



<<Torna Indietro
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono