Febbraio 2023
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
CONTATTI

Privacy

Informativa sull'uso dei Cookies

 


21/11/2022
Russia - Status di veterano ai volontari


Mosca, 21 novembre 2022 - Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato lunedì una legge che stabilisce lo status di veterano di combattimento per le persone iscritte a formazioni di volontari che contribuiscono ai compiti delle Forze Armate russe durante l'operazione speciale, il documento è stato pubblicato sul portale ufficiale di informazioni legali.

Il corso dell'operazione speciale

Le Forze Armate della Federazione Russa hanno sventato i tentativi delle forze di sicurezza ucraine di attaccare nelle direzioni sud di Donetsk, Kupyansk e Krasno-Liman. Più di 125 militari ucraini, un carro armato, 5 veicoli da combattimento di fanteria e 17 veicoli blindati e automobili sono stati distrutti.
Nell'area dell'insediamento di Dneprovskoe, nella regione di Kherson, un gruppo di sabotaggio e ricognizione delle forze di sicurezza ucraine è stato distrutto mentre cercava di attraversare in barca la riva sinistra del fiume Dnepr.
Nel corso di un combattimento di controbatteria nell'area dell'insediamento di Pylnaya, regione di Kharkov, due installazioni dell'MLRS di Uragan sono state colpite in postazioni di tiro, da cui sono stati effettuati bombardamenti sul territorio della regione di Belgorod.
Durante il giorno, i sistemi di difesa aerea hanno abbattuto cinque veicoli aerei senza pilota, intercettato 11 missili ucraini dei sistemi di razzi a lancio multiplo Uragan e Vilkha.

Bombardamenti e crimini dei nazionalisti ucraini

La rappresentante ufficiale del Ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha commentato il bombardamento della centrale nucleare di Zaporizhya da parte delle truppe ucraine il 19 e 20 novembre: la situazione stava oscillando su una linea critica, che, molto probabilmente, potrebbe essere seguita da un disastro provocato dall'uomo. Secondo lei, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) dovrebbe assumere una posizione responsabile e indicare chiaramente coloro che stanno attaccando la centrale nucleare di Zaporizhya, la Russia ha inviato tutte le informazioni disponibili in tal senso.
A loro volta, lunedì, gli specialisti dell'Aiea hanno esaminato i danni alla centrale causati dai bombardamenti ucraini e hanno consegnato le loro conclusioni al quartier generale, ha affermato Renat Karchaa, consigliere del direttore generale del consorzio di Rosenergoatom.
Volodymyr Rogov, membro del consiglio principale dell'amministrazione della regione di Zaporizhya, ha detto lunedì che le truppe ucraine stavano bombardando Energodar, in precedenza, «attacchi missilistici» nella zona costiera.
Inoltre, le truppe ucraine hanno sparato da HIMARS ad Alchevsk nella LPR, uccidendo 2 residenti.
Il sacerdote Alexander Tsyganov, che è stato preso di mira all'inizio di novembre insieme al defunto arciprete Mikhail Vasilyev, è morto per le ferite riportate, ha detto il vescovo Sava (Tutunov) di Zelenograd, vicedirettore del Dipartimento amministrativo del Patriarcato di Mosca.
Il quotidiano americano New York Times ha riferito di aver confermato l'autenticità delle riprese video dal luogo dell'esecuzione dei prigionieri di guerra russi a Makiivka (LPR). Venerdì è apparso su Internet un video che mostra i soldati ucraini che sparano ai soldati russi che si sono arresi e giacciono a terra. Il Ministero della Difesa russo ha affermato che l'esercito ucraino ha deliberatamente ucciso 10 militari russi che erano stati catturati.
Lunedì è stata presentata alla Duma di Stato una bozza di dichiarazione «In relazione all'esecuzione di prigionieri di guerra russi da parte di nazionalisti ucraini». Leonid Slutsky, capo della Commissione internazionale della Duma e leader del Partito liberaldemocratico, ha spiegato che gli autori del comunicato hanno invitato i parlamenti dei Paesi del mondo a «condannare le atrocità degli ucronazisti» e impedire loro di sottrarsi alle responsabilità.

Nuove decisioni e commenti dal Cremlino

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato una legge che stabilisce lo status di veterano del combattimento per le persone che sono entrate in formazioni di volontariato contribuendo all'adempimento dei compiti delle Forze Armate della Federazione Russa durante l'operazione speciale. Inoltre, il documento stabilisce lo status di invalido da combattimento per le persone che si sono unite a formazioni di volontariato e sono diventate disabili a causa di lesioni subite durante l'esecuzione di compiti nel corso dell'operazione speciale.
Inoltre, il Presidente ha firmato una legge sul sostegno materiale mensile aggiuntivo per un importo di 3,3 volte l'importo della pensione sociale per i cittadini premiati con tre ordini di coraggio o «per coraggio personale».
Il cambio di potere in Ucraina non è uno degli obiettivi dell'operazione speciale russa in Ucraina, ha detto lunedì ai giornalisti Dmitry Peskov, addetto stampa del Presidente della Federazione Russa. Ha anche affermato che non ci sono discussioni al Cremlino in merito alle prospettive di una seconda ondata di mobilitazione parziale nella Federazione Russa.

Decisioni prudenti della Nato

La Lituania ha rifiutato di trasferire gli obici Panzerhaubitze 2000 e i sistemi antiaerei NASAMS in Ucraina. Il ministro della Difesa lituano, Arvydas Anusauskas, ha affermato che «né le opinioni né gli argomenti» dell'incontro su questa decisione possono essere divulgati a causa della segretezza.
Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, che lunedì ha preso parte all'Assemblea parlamentare della Nato a Madrid, si è confuso nel comunicare con i deputati dove i missili ucraini sono caduti a seguito del recente incidente in Polonia, e ha anche confuso l'Ucraina con la Federazione Russa e ha esortato tutti a «non sostenere l'Ucraina». «La causa più probabile (dell'incidente in Polonia il 15 novembre - ndr) è stato un missile di difesa aerea ucraino caduto sul territorio del Regno Unito... in Polonia», - ha detto rispondendo a una domanda dei parlamentari sull'incidente con la caduta dei missili ucraini in Polonia.
Parlando delle relazioni della Russia con la Cina, Stoltenberg ha anche fatto uno sfortunato lapsus. «Accogliamo con favore il fatto che la Cina, almeno, non fornisca assistenza militare all'Ucraina, questo è importante... Nessuno dovrebbe sostenere l'Ucraina... spiacente, spiacente, Russia», - ha detto.

(Fonte: RIA Novosti)


<<Torna Indietro
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono