05/08/2022
Russia - Putin incontra Erdogan a Sochi


Sochi, 5 agosto 2022 - Vladimir Putin ha avuto colloqui con il presidente della Repubblica di Turchia Recep Tayyip Erdogan a Sochi.
Dopo i colloqui, i leader hanno adottato una dichiarazione congiunta.
Inizio dell'incontro con R.T. Erdogan
Vladimir Putin: Caro signor Presidente! Caro amico! Siamo molto lieti di darvVi il benvenuto in Russia.

Come concordato alla riunione di Teheran, oggi terremo la nostra prossima riunione di lavoro. Ma prima di incontrarci qui a Sochi, una delegazione rappresentativa del blocco economico del governo russo ha visitato la Turchia su Vostro invito e ha elaborato tutte le aree più importanti della nostra cooperazione con i nostri colleghi. Molti di loro. Basti ricordare che lo scorso anno il nostro fatturato commerciale è aumentato del 57 per cento e nei primi mesi di quest'anno, fino a maggio compreso, è raddoppiato.

Abbiamo grandi progetti. Tutti conoscono la costruzione della centrale nucleare di Akkuyu. Ma ci sono anche altre aree: questa è l'energia, che è molto importante. A questo proposito, vorrei sottolineare che il Turkish Stream, la cui costruzione abbiamo ultimato da tempo, è oggi una delle arterie più importanti per rifornire l'Europa di gas russo. Turkish Stream, a differenza di tutte le altre direzioni delle nostre forniture di idrocarburi all'Europa, sta funzionando correttamente, ritmicamente, senza guasti. Intendo non solo le consegne ai consumatori in Turchia, ma, voglio ribadire, anche ai consumatori in Europa.

Quindi, penso che i partner europei dovrebbero essere grati alla Turchia per aver assicurato il transito ininterrotto del nostro gas verso il mercato europeo.

Ma per il consumo nella stessa Turchia, petrolio, gas, carbone e altri beni, tutto va in grande volume, quantità, senza guasti.

Con la Vostra partecipazione diretta e la mediazione del Segretariato delle Nazioni Unite, la questione relativa all'approvvigionamento di grano ucraino dai porti del Mar Nero è stata risolta. Le consegne sono già iniziate e voglio ringraziarVi sia per questo che per il fatto che allo stesso tempo è stata presa una decisione sul pacchetto per le forniture ininterrotte di cibo russo e fertilizzanti russi ai mercati mondiali. Perché la domanda è per molti paesi, specialmente per i paesi in via di sviluppo, che sono sull'orlo di grossi problemi con l'approvvigionamento di cibo e fertilizzanti - per tutti questi paesi, ovviamente, le decisioni che sono state prese con la Vostra partecipazione diretta sono molto importanti. Voglio ringraziarVi per questo.

E, come abbiamo convenuto, spero che oggi potremo firmare un memorandum appropriato sullo sviluppo dei nostri legami commerciali ed economici, tenendo conto degli accordi raggiunti dalla nostra delegazione mentre lavorava in Turchia solo uno o due giorni fa.

Siamo molto felici di vederVi, benvenuto.

Naturalmente, parleremo anche dei problemi con cui abbiamo a che fare da molto tempo, intendo i problemi di sicurezza nella regione, in primis la crisi siriana. Qui la Turchia e la Russia hanno dato un contributo molto importante alla normalizzazione della situazione e, ovviamente, non ignoreremo nemmeno questo argomento.

Benvenuto, signor Presidente.

Recep Tayyip Erdogan (come tradotto): Signor Presidente, Vi sono anche grato, esprimo la mia gratitudine. Sono lieto che subito dopo il nostro incontro a Teheran ci incontriamo di nuovo.

Le nostre delegazioni si sono incontrate, questi incontri sono stati produttivi. Riguardano l'economia, il commercio, tutte le nostre aree. Molte questioni sono state discusse in tutte queste aree e ora, dopo tutte queste questioni, possiamo dire che probabilmente porremo fine a tutto questo.

Credo che apriremo una nuova pagina nelle nostre relazioni turco-russe. Questo vale anche per l'energia, in particolare per il «corridoio del grano» attraverso il Mar Nero, lungo il quale abbiamo preso provvedimenti. Su tutti questi temi - per quanto riguarda il turismo, i trasporti - sono stati presi provvedimenti in questi ambiti. Insieme a tutti questi problemi, ci sono passi che sono stati presi nella regione. Posso dire che le nostre delegazioni - ripeto - si sono incontrate, tenuto [riunioni]. Oggi discuteremo faccia a faccia tutte le altre questioni all'ordine del giorno.

Dal punto di vista della Turchia, la Russia svolge un ruolo in questo senso sulla scena mondiale - vorrei sottolineare un ruolo speciale. Credo che a questo proposito dobbiamo prestare ancora più attenzione e credo che ciò faciliterà la situazione nella regione nella lotta al terrorismo. La nostra solidarietà al riguardo è di grande importanza. Su questo tema, i nostri passi, i nostri incontri - credo anche - rafforzeranno tutta questa tendenza, le nostre relazioni.

E insieme a queste domande, oggi il mondo ha gli occhi fissi su Sochi: cosa faranno a Sochi, di cosa discuteranno? Probabilmente, [il mondo] sta seguendo da vicino il nostro incontro, Sochi. E dopo il nostro incontro, forse la risposta migliore sarà inviata a questi circoli, a questi individui.

Come sapete, la centrale nucleare di Akkuyu è di grande importanza nel settore energetico. Voi ed io abbiamo raggiunto il successo, siamo arrivati ad un certo punto: infatti, il processo ad Akkuyu continua in modo che non ci siano ritardi, in modo che tutto questo lavoro vada secondo i programmi e tutto il lavoro sia completato secondo i piani, perché questo è di grande importanza per noi. Il fabbisogno energetico della Turchia: il dieci percento sarà fornito solo attraverso la centrale nucleare di Akkuyu. Pertanto, in relazione a questo problema, ne discuteremo in dettaglio con Voi. Penso che sarà utile.

Oggi c'è questa opportunità. Grazie per l'opportunità di incontrarci qui.

(Fonte: kremlin.ru)


<<Torna Indietro

Sochi – Vladimir Putin prima dell'incontro con il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan. Foto: TASS.
Sochi – Vladimir Putin con il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan. Foto: TASS.
Sochi – Vladimir Putin con il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan. Foto: TASS.
Sochi – Vladimir Putin con il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan. Foto: TASS.
Sochi – Il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan. Foto: TASS.
Sochi – Vladimir Putin con il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan dopo i colloqui russo-turchi. Foto: TASS.
Sochi – Vladimir Putin al termine dei colloqui russo-turchi. Foto: TASS.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono