Agosto 2022
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
CONTATTI

Privacy

Informativa sull'uso dei Cookies

 


28/06/2022
Tagikistan - Incontro tra Putin e Rahmon


Dushanbe, 28 giugno 2022 – Il presidente russo Vladimir Putin è arrivato a Dushanbe, dove ha incontrato il presidente tagiko Emomali Rahmon.
All'ordine del giorno dei colloqui al più alto livello ci sono lo sviluppo delle relazioni russo-tagike di partenariato strategico e alleanza, nonché questioni regionali, inclusa la situazione in Afghanistan.

* * *

Emomali Rahmon: Caro Vladimir Vladimirovich!

Vi do il benvenuto in Tagikistan.

La Russia è un importante partner strategico e alleato del Tagikistan, le relazioni tra i nostri Paesi hanno un'elevata dinamica di sviluppo.

La Federazione Russa rimane il nostro principale partner commerciale ed economico: nei cinque mesi di quest'anno, il commercio reciproco è cresciuto di quasi il 50 per cento.

La cooperazione tra le regioni si sta sviluppando attivamente. Oggi, più di 80 regioni della Russia hanno rapporti commerciali e di altro tipo con il Tagikistan.

La cooperazione culturale e umanitaria è di altissimo livello. In Tagikistan, la Russia sta completando con successo la costruzione di cinque scuole con il russo come lingua di insegnamento.

Vorrei sottolineare, in particolare, la stretta cooperazione tra i nostri Paesi nel campo della sicurezza.

Sono pronto a discutere con Voi lo stato e le prospettive delle nostre relazioni, nonché le questioni internazionali e regionali, ponendo l'accento sulla situazione in Afghanistan.

Benvenuto di nuovo, caro Vladimir Vladimirovich. Sono molto felice di vederVi a Dushanbe.

Vladimir Putin: Grazie mille.

Caro Emomali Sharipovich, grazie per l'invito.

Ci incontriamo oggi secondo i nostri accordi. Questo incontro avrebbe dovuto aver luogo prima, ma, sfortunatamente, le condizioni pandemiche hanno introdotto le proprie restrizioni. Ora la situazione sembra migliorare, quindi, come concordato nei nostri precedenti incontri, oggi si tiene un altro evento bilaterale nella capitale del Tagikistan. Sono molto felice di trovarmi sulla terra amichevole del nostro alleato in questa regione del mondo.

Ma prima di iniziare la conversazione, vorrei congratularmi con Voi dal profondo del mio cuore – sia con Voi che con tutti i tagiki – per la festa nazionale che, credo, avete celebrato ieri, la Giornata dell'unità nazionale.

Emomali Rahmon: Accordo nazionale.

Vladimir Putin: Accordo nazionale. E voglio augurare dal profondo del mio cuore tutto il meglio a tutto il Tagikistan, a Voi come Capo di Stato e a tutto il popolo del Tagikistan.

In effetti, le nostre relazioni sono di natura molto profonda, di fiducia e alleata. Stiamo lavorando in tutte le direzioni e attivamente.

Voi avete notato una buona dinamica nei rapporti commerciali ed economici. In effetti, sia lo scorso anno che i primi tre o quattro mesi di quest'anno, stiamo dimostrando, di fatto, tassi di crescita da record degli scambi.

Voi sapete che abbiamo introdotto il regime più favorevole – e Voi sollevate sempre questi problemi nei nostri incontri personali – per i cittadini tagiki che lavorano in Russia. Oggi si può affermare che queste persone danno un contributo significativo allo sviluppo dell'economia del nostro Paese e sono un tale ponte umano, un ponte di amicizia tra la Russia e il Tagikistan.

Naturalmente, le questioni di sicurezza sia nell'ambito della CSTO che nell'ambito delle nostre relazioni bilaterali, nel senso regionale del termine, dovrebbero e saranno, ovviamente, al centro della nostra attenzione.

Vi informerò su quei temi che sono di maggiore interesse per la Russia e sono molto delicati, voi ne siete ben consapevoli.

Da parte mia, sarò lieto di sentire la Vostra opinione - e mi interessa - su come si stanno sviluppando le relazioni nello Stato vicino, in Afghanistan.

Voi sapete che stiamo facendo di tutto per normalizzare la situazione in questo Paese. Stiamo cercando di costruire relazioni con quelle forze politiche che controllano la situazione, ma partiamo dal fatto che tutti i gruppi etnici rappresentati in Afghanistan, come sembrava prima, dovrebbero prendere parte a pieno titolo al governo del Paese. In questo senso, continueremo a lavorare.

Abbiamo contatti con tutte le forze politiche di questo Paese. Recentemente c'è stata una delegazione rappresentativa dell'Afghanistan a San Pietroburgo, al Forum economico internazionale di San Pietroburgo.

Ma da qui, ovviamente, si può vedere meglio cosa sta succedendo nel Paese e cosa bisogna fare per garantire che la situazione in questa regione, nella zona di nostra responsabilità congiunta, sia stabile e non minacci nessuno, nessun vicino, ne trarrebbe beneficio, compreso il popolo multinazionale dell'Afghanistan.

Abbiamo molte domande e sono lieto di avere l'opportunità di parlarne oggi.

(Fonte: kremlin.ru)


<<Torna Indietro

Dushanbe – Vladimir Putin con il presidente del Tagikistan Emomali Rahmon. Foto: TASS.
Dushanbe – Vladimir Putin con il presidente del Tagikistan Emomali Rahmon. Foto: TASS.
Dushanbe - Il presidente del Tagikistan Emomali Rahmon. Foto: TASS.
 Dushanbe – Vladimir Putin durante l’incontro con il presidente del Tagikistan Emomali Rahmon. Foto: TASS.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono