Luglio 2022
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
CONTATTI

Privacy

Informativa sull'uso dei Cookies

 


08/01/2022
Russia - Grandi Vespri di Natale


Mosca, 8 gennaio 2022 - La sera del 7 gennaio, nella festa della Natività di nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo, Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha celebrato i Grandi Vespri nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca.
Hanno concelebrato con Sua Santità: il metropolita Pavel di Krutitsij e Kolomna, vicario patriarcale della metropolia di Mosca; il metropolita Hilarion di Volokolamsk, presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne; il metropolita Dionisij di Voskresensk, direttore del Dipartimento amministrativo del Patriarcato di Mosca, primo vicario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ a Mosca; il metropolita Feognost di Kashira, presidente del Dipartimento sinodale per i monasteri e il monachesimo; l'arcivescovo Leonid di Klin, esarca patriarcale d'Africa; il vescovo Feodorit di Zvenigorod, rettore dell'Accademia Teologica di Mosca; il protopresbitero Vladimir Divakov, segretario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ a Mosca; l'archimandrita Aleksej (Turikov), segretario personale di Sua Santità il Patriarca Kirill; il clero metropolitano.

Durante il servizio divino hanno pregato i vescovi di governo delle diocesi della metropolia di Mosca, i vicari e i decani della diocesi di Mosca, gli abati e le igumene dei monasteri stavropegici, il clero di Mosca, i membri dei consigli parrocchiali delle chiese metropolitane, i dipendenti delle istituzioni sinodali e numerosi fedeli.

Al culto hanno preso parte il presidente del Dipartimento sinodale per le relazioni della Chiesa con la società e i media, capo ad interim del Servizio stampa del Patriarca di Mosca e di tutta la Russia V.R. Legojda, il vicecapo del Servizio stampa del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ N.I. Derzhavin.

I canti dei Grandi Vespri sono stati eseguiti dal coro della Cattedrale di Cristo Salvatore (diretto da I.B. Tolkachev).

Il servizio divino patriarcale è stato trasmesso in diretta sui canali televisivi «Tv Center», «Il Salvatore», «Unione», nonché sul portale ufficiale della Chiesa ortodossa russa Patriarhiya.ru. La trasmissione è stata commentata dal professore dell'Accademia Teologica di Mosca A.K. Svetozarskij.

Durante l'ingresso con il Vangelo, Sua Santità il Patriarca Kirill ha elevato l'arcivescovo Leonid di Klin al rango di metropolita. L'elezione è stata effettuata in connessione con la nomina di vladyka Leonid a esarca patriarcale d'Africa, con l'incarico dell'amministrazione della diocesi nordafricana e l'amministrazione provvisoria della diocesi sudafricana, sulla base della decisione del Santo Sinodo del 29 dicembre 2021 (verbale № 100).

Il primo protodiacono della Cattedrale di Cristo Salvatore, Konstantin Bargan, è stato elevato al rango di arcidiacono patriarcale per il suo zelante servizio alla Chiesa di Dio.

Il brano del Vangelo è stato letto dal Primate della Chiesa ortodossa russa sull’antico Evangelario dei tempi dell'imperatrice Elisabetta Petrovna, che viene portato fuori dall’altare della Cattedrale di Cristo Salvatore due volte l'anno: ai Grandi Vespri di Natale e Pasqua.

Al termine del servizio divino, il metropolita Pavel di Krutitsij e Kolomna si è congratulato con Sua Santità il Patriarca Kirill a nome del Santo Sinodo nella festa della Natività di Cristo:

«Vostra Santità, Santità Vladyka e padre misericordioso!
In questi festosi vespri di Natale, dalla pienezza della nostra Chiesa, a nome del Santo Sinodo, dell'episcopato, dei sacerdoti e di tutto il vostro pio gregge ortodosso, Vi porgiamo le nostre più sentite congratulazioni e i migliori auguri.

San Teofane, eremita di Vysha, parlando della festa del Natale e ricordando il canto glorioso degli angeli che lodavano Cristo Salvatore nato a Betlemme, ha esortato il gregge a ringraziare Dio per la nascita del Salvatore del mondo, Cristo. Abbiamo davvero qualcosa per cui ringraziare Dio, perché con la nascita di Cristo Salvatore si aprono per gli abitanti della terra orizzonti per le opere, per la creazione, per la perfezione spirituale e per tutti coloro che credono che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, si apre la prospettiva della vita eterna beata nel Regno Celeste.

In questa festa, Vostra Santità, vorremmo augurarVi buona salute, infinito aiuto pieno di grazia da parte di Dio nelle Vostre opere primaziali. Il vostro intero gregge della Chiesa ortodossa russa è in preghiera con Voi, Vostra Santità. E come segno che preghiamo per Voi e Vi auguriamo buona salute e molti anni di vita, Vi prego di accettare, Vostra Santità, questo bouquet di fiori freschi che simboleggiano la vita. Tanti anni a Voi, Vostra Santità! Buona festa!».

Il metropolita Pavel di Krutitsij ha presentato in dono a Sua Santità un bouquet di rose bianche.

A nome della gioventù ortodossa della capitale, si sono congratulati con Sua Santità il Patriarca i rappresentanti del dipartimento per gli affari giovanili della diocesi di Mosca.

Sua Santità il Patriarca Kirill si è rivolto ai fedeli con la parola primaziale.

Poi, secondo la tradizione, i vescovi, il clero e i laici della diocesi di Mosca si sono congratulati con il loro vescovo.

(Fonte: Servizio stampa del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’; www.patriarhiya.ru)


<<Torna Indietro
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono