Agosto 2021
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
CONTATTI

Privacy

Informativa sull'uso dei Cookies

 


20/07/2021
Russia - Incontro tra Putin e Aliyev


Mosca, 20 luglio 2021 – Vladimir Putin ha tenuto un incontro al Cremlino con il presidente della Repubblica dell'Azerbaigian Ilham Aliyev, che si trova in Russia per una visita di lavoro.
Vladimir Putin: Eid Mubarak! Buone vacanze [Eid al-Adha]! Mi congratulo con Voi, Vi auguro tutto il meglio.

Ilham Aliyev: Grazie mille.

Vladimir Putin: L'anno prossimo avremo una grande festa: il 30° anniversario dell'instaurazione delle relazioni diplomatiche.

Vi ringrazio per aver accettato di venire qui. Grazie a Dio, i nostri rapporti si stanno riprendendo dopo il coronavirus, mi riferisco principalmente all'economia. L'anno scorso c'è stato un certo calo, ora abbiamo una crescita e una ripresa costanti.

La Russia occupa con sicurezza uno dei posti principali nella sfera economica e la commissione intergovernativa sta lavorando attivamente con noi, ci sono molte aree di cooperazione.

Nel prossimo futuro, abbiamo in programma di inviarVi la nostra delegazione di rappresentanza, che si occuperà di questi problemi a Baku, si incontrano regolarmente in vari luoghi. Sarà un gruppo misto che copre diverse sfere, come l'industria, i trasporti, le infrastrutture e alcune altre questioni.

Stiamo collaborando ora, e sempre più attivamente, nella lotta al coronavirus. Penso che abbiamo consegnate 100.000 [dosi di vaccino].

Ilham. Aliyev: Anche di più.

Vladimir Putin: E stiamo lavorando per lanciare la produzione congiunta in Azerbaigian.

Naturalmente, una delle questioni più importanti rimane il problema della risoluzione della situazione nella regione. So che prestate sicuramente molta attenzione a questa importante questione e vorrei ringraziarVi per aver trovato soluzioni di compromesso in questo settore. Sono sempre i più complicati, ma se vogliamo un accordo – e lo vogliamo tutti – dobbiamo seguire questa strada. Finora siamo riusciti a farlo e vorrei ringraziarVi per questo.

Sono molto felice di vederti. Benvenuto.

Ilham. Aliyev: Grazie, signor Presidente. Grazie innanzitutto per l'invito. Sono anche molto contento di vederVi. Questa è una buona opportunità per discutere di nuovo di importanti questioni della nostra interazione.

Grazie per i complimenti. Vorrei cogliere questa opportunità e congratularmi con tutti i musulmani della Russia per la festa di Eid al-Adha. Questa è una festa di solidarietà, una festa di unità.

E, naturalmente, sull'agenda bilaterale, sono pienamente d'accordo con Voi che ci stiamo muovendo con molta fiducia. Nei primi sei mesi il commercio è aumentato. Questo è molto importante, poiché l'anno scorso abbiamo avuto un calo di oltre il dieci percento.

Stiamo anche costruendo attivamente la cooperazione nelle relazioni di trasporto e transito. Mi hanno informato che lungo il corridoio di trasporto nord-sud è stato trasportato circa il 20 percento in più di merci rispetto allo scorso anno, quindi il corridoio sta già funzionando, si potrebbe dire, in un grande volume.

Vorrei ringraziarVi per il Vostro aiuto nella lotta contro il coronavirus. Abbiamo già ricevuto più di 200mila dosi di «Sputnik V» dalla Russia e le consegne sono in corso. So che ci sono molti candidati perché questo vaccino si è dimostrato efficace. E, naturalmente, è anche probabilmente molto difficile provvedere a tutti, ma come amici, come partner, voglio esprimere ancora una volta la mia gratitudine per il fatto che siamo in prima linea tra i destinatari del vaccino.

Vorrei anche informaVi che quest'anno c’è stata la prima laurea della filiale della prima università medica statale di Mosca intitolata a Sechenov. Questo è un evento significativo, il tempo passa velocemente e più di mille studenti studiano nelle nostre due sedi: l’Università statale di Mosca e Sechenov. Ci sono più di 15mila studenti azeri che studiano in Russia e 16mila studenti azeri studiano in Azerbaigian presso il dipartimento di lingua russa.

Quindi questo è un gruppo così ampio di giovani azerbaigiani, che è collegato alla Russia per lingua, comunicazione ed istruzione. Penso che questo sia molto importante per trasferire la nostra esperienza alle nuove generazioni.

E, naturalmente, il tema della situazione postbellica nella regione. Vorrei esprimerVi la mia gratitudine per la Vostra costante attenzione a questo problema, la partecipazione personale alla risoluzione di questioni molto importanti e delicate. Siamo in costante contatto con Voi.

Negli ultimi otto mesi dopo la fine delle ostilità, penso che la nostra comunicazione personale - sia a Mosca a gennaio che per telefono - abbia avuto un ruolo molto importante nello stabilizzare la situazione. Siamo determinati a garantire che il periodo postbellico sia il più indolore possibile. Penso che ci riusciamo con i nostri sforzi congiunti.

Grazie ancora per l'invito e, naturalmente, discuteremo di importanti questioni di cooperazione e di problemi regionali.

Vladimir Putin: Grazie.

(Fonte: kremlin.ru)


<<Torna Indietro

Mosca - Vladimir Putin incontra al Cremlino il presidente dell'Azerbaigian Ilham Aliyev.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono