01/06/2021
Russia - Piani dannosi della Nato


Mosca, 1 giugno 2021 - L'Alleanza Atlantica sta elaborando piani che potrebbero danneggiare la Russia, ha affermato il capo della diplomazia di Mosca Sergej Lavrov. Secondo il ministro degli Esteri russo, questo evidenzia la riluttanza della Nato ad adempiere ai propri obblighi.
«Non lo ignorano nemmeno, ma quando proponiamo di riaffermare ciò che è stato affermato, ad esempio, il principio di indivisibilità della sicurezza, secondo cui nessuno nell'euro-atlantico dovrebbe rafforzare la propria sicurezza a scapito della sicurezza degli altri, abbandonano questo principio e hanno paura di riaffermarlo. Semplice. Significa che hanno dei piani maligni nei confronti della Russia. Voglio sbagliarmi», ha detto Lavrov a margine dei risultati del Consiglio ministeriale dei Brics svoltosi nel formato di videoconferenza.

Il capo della diplomazia di Mosca in particolare ha ricordato che la cessazione dell'avvicinamento dell'Alleanza Atlantica ai confini della Russia è uno degli obblighi che Bruxelles si è assunta, tuttavia è stato ripetutamente violato.
Allo stesso tempo, Lavrov ha detto che Mosca è pronta a riprendere i contatti nell'ambito del consiglio Russia-Nato.
«Lasciamo, prima di tutto, che i militari inizino a parlare di quale sia la reale situazione sul campo ora, anche tenendo conto della grave violazione da parte dei nostri colleghi della Nato degli accordi conclusi alla fine degli anni '90, secondo cui la Nato non avrebbe dispiegato forze significative di combattimento sul territorio dei nuovi Stati membri», ha osservato Lavrov.

In precedenza Lavrov ha detto che Bruxelles non è stata in grado di prendere in considerazione proposte specifiche presentate mediante lo Stato Maggiore russo per circa due anni. Consistono nello stabilire una distanza più vicina alla quale non dovrebbe avvenire il movimento degli aerei delle forze aeree della Russia e dei Paesi della Nato e delle navi militari.

Mosca ha inoltre proposto di concordare la distanza entro la quale «spingere» le esercitazioni militari sia della Russia che dell'Alleanza Atlantica dalla linea di contatto.

Il Consiglio Russia-Nato ha iniziato i suoi lavori nel maggio 2002. Per lungo tempo è stata la principale piattaforma di cooperazione e coordinamento tra Mosca e Bruxelles, ma dopo la riunificazione della Crimea nel 2014, le sue attività sono state congelate a tempo indeterminato.

(Fonte: it.sputniknews.com)


<<Torna Indietro

Nato. © Reuters / Ints Kalnins. Da: it.sputniknews.com.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono