ELEOUSA magazine
Agosto '17

Consacrato il vescovo di Velikij Ustjug e Tot'ma


Nel giorno della memoria di santa Matrona di Mosca, nel 65° anniversario del suo riposo e nel 18° anniversario della canonizzazione, Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha visitato il Monastero stavropigiale dell'Intercessione della Madre di Dio a Mosca. Al suo arrivo, Sua Santità il Patriarca Kirill ha venerato le reliquie della santa nella Chiesa dell’Intercessione della Madre di Dio, e poi ha celebrato la Divina Liturgia nella Chiesa della Risurrezione di Cristo. Durante la Liturgia l’archimandrita Tarasij (Perov) è stato consacrato vescovo di Velikij Ustjug e Tot'ma, metropolia di Vologda.
Dal XIV al XVII secolo tutto il commercio estero dello Stato russo veniva effettuato attraverso Vologda, Tot'ma, Veliky Ustyug e Arkhangelsk attraverso il Dvina settentionale.
Hanno concelebrato con Sua Santità il Patriarca: il metropolita Varsonofij di San Pietroburgo e Ladoga, direttore del Dipartimento amministrativo del Patriarcato di Mosca; il metropolita Arsenij di Istra, primo vicario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ a Mosca; il metropolita Simon di Murmansk e Monchegorsk; il metropolita Ignatij di Vologda e Kirillov; il metropolita Serafim di Penza e Nižnij Lomov; l’arcivescovo Amvrosij di Peterhof, rettore dell'Accademia Teologica di San Pietroburgo; l’arcivescovo Sergej di Solnechnogorsk, capo della Segreteria amministrativa del Patriarcato di Mosca; il vescovo Paisij di Ščigry e Manturovo; il vescovo Flavian di Cherepovets e Belozersk; il protopresbitero Vladimir Divakov, segretario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ a Mosca; l’archimandrita Sava (Tutunov), vicedirettore del Dipartimento amministrativo del Patriarcato di Mosca; il clero della metropolia di Vologda e di Mosca.
Al servizio hanno partecipato il vicesindaco di Mosca per la politica economica e i rapporti su immobili e terreni, Natalja Sergunina; il capo del Dipartimento per le politiche nazionali e le relazioni interreligiose di Mosca, Vitalij Suchkov; il capo del Dipartimento di Mosca per la sicurezza regionale e la lotta alla corruzione, Vladimir Chernikov; il capo del consiglio distrettuale di Taganskij a Mosca, Aleksandr Mishakov; il capo dell’amministrazione del distretto di Velikij Ustjug, Aleksandr Kuzmin.
Tra i fedeli erano presenti la priora del Monastero dell’Intercessione, igumena Feofanija (Miskin), la priora del podvorje a Mosca del Monastero stavropigiale della Dormizione di Pühtitsa, igumena Filareta (Smirnov), le sorelle del Monastero dell’Intercessione con le alunne del collegio, i membri della delegazione della metropolia di Vologda.
Dopo la litania della «supplica intensa» il Primate della Chiesa russa ha pregato per la pace in Ucraina. Poi sono state elevate preghiere per il riposo delle anime dei servi di Dio, bruciati vivi nell’incendio di Odessa dopo il colpo di Stato in Ucraina nel 2014.
Durante la Liturgia, Sua Santità il Patriarca Kirill ha ordinato sacerdote il diacono Sergej Shilov, docente presso il Seminario Teologico di San Nicola di Ugresha. Poi ha condotto un servizio di preghiera dinanzi all’arca contenente le reliquie di santa Matrona di Mosca nella Chiesa dell'Intercessione e ha guidato la processione nel territorio del monastero.



<< Torna Indietro

Liturgia patriarcale nel Monastero dell'Intercessione della Madre di Dio a Mosca
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono