25/03/2019
Russia - Liturgia patriarcale a Mosca


Mosca, 24 marzo 2019 - Nella seconda settimana della Grande Quaresima, nel giorno della memoria di san Gregorio Palamas, arcivescovo di Salonicco, Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ ha eseguito il rito della grande consacrazione della Chiesa del santo principe Alexander Nevsky – podvorje patriarcale in Alexandrovka del vicariato occidentale della diocesi di Mosca, distretto amministrativo di Zelenograd a Mosca) e ha celebrato la Divina Liturgia di san Basilio il Grande nella chiesa appena consacrata.

Hanno concelebrato con Sua Santità: il vescovo Paramon di Sergiev Posad, vicario della Lavra della Trinità di San Sergio; il vescovo Foma di Bronnitsy, vicario del monastero stavropegico del Don, responsabile del vicariato settentrionale e nord-occidentale di Mosca; il protopresbitero Vladimir Divakov, segretario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ a Mosca; l'arciprete Konstantin Mikhailov, rettore della Chiesa di San Nicola, arcivescovo Myra in Licia, nel distretto di Zelenograd, decano del distretto ecclesiastico di Zelenograd del vicariato nord-occidentale; l'arciprete Sergej Kulikov, rettore della Chiesa dei Santi Cosma e Damiano a Kosmodemyanskij, decano delle parrocchie del distretto ecclesiastico di Znamenskij del vicariato settentrionale; l’arciprete Georgij Krylov, rettore della Chiesa dei Nuovi Martiri e Confessori della Russia nel distretto di Strogino, decano del distretto ecclesiastico della Dormizione del vicariato nord-occidentale; l’arciprete Sergej Dikij, rettore della Chiesa del Grande Martire San Giorgio il Vittorioso nel distretto di Koptevo, decano del distretto ecclesiastico di Tutti i Santi del vicariato settentrionale; il sacerdote Igor Konstantinov, rettore della Chiesa dell'icona di Vladimir della Madre di Dio nel distretto di Kurkino, decano del distretto ecclesiastico del Salvatore del vicariato nord-occidentale; il sacerdote Maksim Kazakov, rettore della Chiesa di Sant’Alexander Nevskij ad Alexandrovka; il clero di Mosca.

Nel tempio erano presenti il deputato della Duma di Stato dell'Assemblea federale della Federazione Russa, consigliere del Sindaco di Mosca, consigliere del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ sulle questioni relative alla costruzione V.I. Resin, i rappresentanti delle autorità locali, costruttori e benefattori del nuovo tempio.






I canti liturgici sono stati eseguiti dal coro della Chiesa del Santo Principe Alexander Nevsky (diretto da E.A. Kunin).

Il servizio patriarcale è stato trasmesso in diretta sul canale televisivo «Unione».

Al piccolo ingresso, per decreto di Sua Santità il Patriarca Kirill, al sacerdote Maksim Kazakov, rettore della suddetta chiesa, è stato concesso il diritto di indossare l’epigonation e la croce pettorale con decorazioni.

Durante la litania della «supplica intensa» sono state elevate petizioni sull'unità della Chiesa ortodossa e sulla preservazione della Chiesa da divisioni e scismi.

Dopo la litania speciale, Sua Santità il Patriarca Kirill ha pregato per la pace in Ucraina.

Nel corso della Liturgia Sua Santità il Patriarca Kirill ha ordinato ieromonaco lo ierodiacono Panteleimon (Steshin), abitante del monastero della Presentazione del deserto di Optina.

La predicazione prima della comunione ai «Santi Misteri» è stata tenuta dal sacerdote Vladimir Khomitsevich, chierico della Chiesa di San Nicola di Myra a Zelenograd di Mosca.

Al termine del servizio, il sacerdote della chiesa, sacerdote Maksim Kazakov, ha rivolto parole di benvenuto a Sua Santità Vladyka e ha presentato in dono a Sua Santità una copia dell'icona del tempio del santo principe Alexander Nevsky.

Il Primate della Chiesa ortodossa russa si è rivolto ai fedeli con la parola primaziale.

Come dono alla chiesa appena consacrata, Sua Santità il Patriarca Kirill ha consegnato l'icona della Santa Trinità.

In considerazione dell'aiuto nella costruzione della Chiesa del Santo Principe Alexander Nevsky – podvorje patriarcale in Alexandrovka, a Mosca, Sua Santità il Patriarca Kirill ha consegnato i premi della Chiesa:

- L’Ordine del Santo Principe Daniele di Mosca, III grado, al presidente dell’organizzazione non profit «Zelenograd» A.V. Raptovsky ;

- La medaglia dell'Ordine di San Serafino di Sarov al capo ingegnere dell’organizzazione non profit «Zelenograd» V.F. Barsukov;

- Il diploma patriarcale a A.A. Tokarzhevskoj;

- Il diploma patriarcale al responsabile dell’amministrazione della Chiesa del Santo Principe Alexander Nevsky A.V. Chetverikov.

«Ancora una volta, mi congratulo cordialmente con tutti voi per la seconda domenica della Grande Quaresima e per le preghiere dei santi padri, che ci hanno insegnato che la grazia divina si manifesta nella luce divina, possa il Signore aiutarci a continuare il cammino quaresimale per la salvezza delle anime!».


___________


Il nuovo tempio in onore del santo principe Alexander Nevsky nella zona dell'ex villaggio di Aleksandrovka nel 14° distretto di Zelenograd fu costruito sul luogo di sanguinose battaglie nei giorni di dicembre della battaglia di Mosca del 1941.

In quegli anni di guerra, nel luogo in cui ora si trova la Chiesa in onore di San Filarete di Mosca a Zelenograd, c'era il villaggio «Ottobre Rosso». Nel dicembre del 1941 vi era una roccaforte fascista che si nascondeva dietro al villaggio di Aleksandrovka, era la «chiave» della difesa nemica. Attraverso di essa, i rinforzi nemici si avvicinarono da Alabushevo a Kryukovo. Solo dopo la liberazione di Alexandrovka, la liberazione di Kryukovo divenne possibile. Il 7 dicembre, il 1199° reggimento della 354ª divisione attaccò l'«Ottobre Rosso». Le feroci battaglie durarono per diverse ore, finché, sotto la pressione delle nostre truppe, il nemico si allontanò. Perseguendo i fascisti, le unità dell'Armata Rossa occuparono Aleksandrovka. Le difese nemiche iniziarono a sgretolarsi.

Durante la liberazione di Aleksandrovka, i soldati della 354ª divisione furono uccisi. Molti di loro sono sepolti in una fossa comune, che ora si trova vicino alla Chiesa di Alexander Nevsky. Ogni anno, nel luogo della sepoltura, si svolge un servizio commemorativo nel giorno dell’inizio della guerra.

La dedicazione della Chiesa in onore del Santo Principe Alexander Nevsky è connessa, in particolare, al fatto che dal 6 dicembre, giorno della memoria di questo difensore della terra russa, nel 1941 le truppe fasciste tedesche iniziarono a essere distrutte vicino a Mosca.

Il piccolo tempio a cupola con tre altari adorna la cupola dorata a forma di elmo, che è coronata da una croce con l'immagine della mezzaluna.

Il progetto del tempio, che incarna l'immagine dell'antica architettura russa, è stato fornito dall'«Istituto di ricerca e design di Mosca, progetto sperimentale». Il tempio è progettato per 300 persone.

(Fonte: Servizio stampa del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’; www.patriarhiya.ru)



<<Torna Indietro

Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nella 2ª Settimana della Grande Quaresima nella Chiesa di Mosca del Santo Principe Alexander Nevsky ad Alexandrovka. Foto: Oleg Varov.
Agosto '17