Dicembre 2019
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
LINK
COMMUNITY
PASSAPAROLA
SPONSOR
CONTATTI

ELEOUSA magazine
Agosto '17

La prima chiesa di Mosca in onore di San Vladimir


Sorgerà a Mosca nel 2015 la prima chiesa in onore del santo principe Vladimir, il Battista della Santa Rus’. Il 5 settembre, il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha eseguito il rito di benedizione della prima pietra del tempio nel distretto di Tushino della capitale.
Il tempio in costruzione si trova nei pressi della stazione della metropolitana «Spartaco» e vicino al nuovo stadio «Arena aperta» del club di calcio «Spartaco».
Alla cerimonia hanno presenziato il sindaco di Mosca Sergej Sobyanin e altri rappresentanti del governo della città, nonché il presidente del consiglio d’amministrazione del club di calcio «Spartaco», Leonid Fedun.
Nel rivolgersi ai partecipanti dello storico e tanto atteso evento, Sua Santità il Patriarca Kirill ha detto in particolare: «Oggi assistiamo ad un evento di grande importanza storica: sarà costruita a Mosca la chiesa in onore del santo principe Vladimir, uguale agli Apostoli, il Battista della Rus’. L'anno prossimo celebreremo il millesimo anniversario del suo beato riposo.
L'impresa che ha compiuto il santo principe Vladimir, che nel linguaggio moderno possiamo definire di riformattazione del bagaglio culturale e di civiltà del suo popolo, è iniziata nell’antica città di Chersoneso. Fu lì che il principe Vladimir è stato battezzato. Questo avvenimento è stato preceduto da circostanze che sono difficili da spiegare dal punto di vista umano. Pur essendo un uomo perfettamente sano, il santo principe Vladimir improvvisamente divenne cieco. Questo sfortunata ed inspiegabile condizione lo incoraggiò a prendere misure decisive contro il paganesimo, che lui stesso seguiva. E sappiamo che quando il principe Vladimir è entrato nel fonte battesimale a Chersoneso con profonda fede, con la speranza di un cambiamento in meglio della sua vita e di quella del suo popolo, per la misericordia di Dio guarì dalla malattia e la sua vista divenne più forte.
Questo evento ha un significato altamente simbolico: il santo principe Vladimir non solo ha rafforzato la propria vista, ma ha maturato un altro punto di vista, e così è iniziato il conto alla rovescia non solo per lui ma per tutta la nazione, che si è convertita all'Ortodossia, alle grandi tradizioni spirituali e culturali, risalenti a quasi mille anni prima, e associate alla fiorente Bisanzio. Oggi a Chersoneso c’è un grande tempio sul luogo dove fu battezzato il principe Vladimir. Chersoneso fa parte della moderna Sebastopoli, e il fatto che oggi stiamo costruendo qui a Mosca una chiesa in onore del santo principe Vladimir, uguale agli Apostoli, costituisce l’espressione visibile del nostro legame storico e spirituale con il luogo in cui l’Ortodossia è passata nella Santa Rus’».



<< Torna Indietro

Mosca - La futura chiesa di San Vladimir
Agosto '17