ELEOUSA magazine
Agosto '17

Nel V anniversario dell'unità canonica. Il metropolita di New York e America orientale a Mosca


Si è svolto nella residenza ufficiale del Patriarca di Mosca e di tutta la Russia presso il monastero San Daniele di Mosca, il 2 febbraio 2012 l’incontro tra Sua Santità il Patriarca Kirill e il metropolita di New York e America orientale Hilarion.
Nel corso della riunione sono state discusse questioni relative alla prossima celebrazione del quinto anniversario della firma dell’atto di comunione canonica, avvenuta il 17 maggio 2007 al termine dei lavori del Santo Sinodo, nel giorno dell’Ascensione, alla presenza dell’allora Patriarca di Mosca e di tutta la Russia Alessio II e del primo gerarca della Chiesa ortodossa russa all’estero, il metropolita di New York e America orientale Laurus.
Nel dare il benvenuto al metropolita Hilarion, il Primate della Chiesa ortodossa russa ha sottolineato l’importanza del prossimo anniversario dell’atto di comunione canonica della Chiesa.
In attesa di celebrare l’anniversario di questo evento storico, è stato istituito da Sua Santità il Patriarca Kirill un gruppo di lavoro per discutere sul rafforzamento dell’unità della Chiesa ortodossa russa.
La prima riunione si è tenuta a Mosca nel mese di novembre 2011.
Il Primate della Chiesa ortodossa russa all’estero ha informato Sua Santità che il Sinodo si sta preparando per la celebrazione. “Siamo ansiosi di venire in Russia e ricevere la Vostra benedizione, condividere con tutto il gregge qui il quinto anniversario del ripristino della nostra unità”, - ha detto il metropolita Hilarion.
Alla celebrazione, che si terrà a maggio 2012, parteciperà la delegazione ufficiale della Chiesa ortodossa russa guidata dal Primate e composta dai membri del gruppo di lavoro istituito dal Patriarca.
Intanto, a Passaic, in New Jersey, il 4 marzo 2012, nella prima domenica di Quaresima, dedicata al Trionfo dell’Ortodossia, sono stati celebrati i Vespri nella Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo.
Il servizio è stato guidato dall’amministratore delle parrocchie Patriarcali negli Stati Uniti, arcivescovo di Naro-Fominsk Justinian, e dal vicario
della Diocesi d’America orientale della Chiesa ortodossa russa all’estero, il vescovo di Manhattan Ieronim.
Al culto hanno partecipato più di cinquanta sacerdoti appartenenti al clero delle parrocchie patriarcali negli Stati Uniti, della Chiesa ortodossa russa
e della Chiesa ortodossa in America.
Al servizio divino hanno preso parte numerosi fedeli provenienti da varie parrocchie di New York, New Jersey e Pennsylvania, e i membri del Consiglio
dei Cosacchi negli Stati Uniti.
La solenne cerimonia è stata preparata dal comitato parrocchiale della Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo di Passaic, guidato dal rettore, il sacerdote Stefan Kaznitsey, così come dal decano degli Stati orientali, arciprete George Konev, e dal segretario della Diocesi d’America orientale della Frontiera, arciprete Sergej Lukyanov.
Alla fine dei Vespri, i partecipanti hanno accolto l’arcivescovo Justinian.
Egli ha sottolineato che il carattere distintivo della Chiesa cristiana è la sua cattolicità (katholikós), testimoniata dal culto comune. Il vescovo ha inoltre aggiunto che essa travalica i confini giurisdizionali e comporta la preghiera comune, incontri più frequenti, e la collaborazione.
Il vescovo Ieronim di Manhattan si è congratulato con i presenti e ha ringraziato gli organizzatori per il servizio comune.
L’arcivescovo Justinian ha assegnato i diplomi episcopali al clero e ai laici, in particolare a coloro che hanno lavorato per preparare la grande festa.
Il dialogo tra il clero e i fedeli è continuato durante il pranzo fraterno, organizzato presso il centro culturale della Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo.



<< Torna Indietro

Icona della Madre di Dio di Kursk, simbolo della diaspora russa
Mosca - Il metropolita di New York e America orientale Hilarion e il Patriarca Kirill
Agosto '17