Aprile 2024
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
2930
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
CONTATTI

Privacy

Informativa sull'uso dei Cookies

 


04/03/2023
Russia - Liturgia patriarcale a Mosca


Mosca, 4 marzo 2023 – La Chiesa ortodossa russa celebra la memoria del grande martire Teodoro di Tiro (festa mobile nel sabato della prima settimana della Grande Quaresima). In questo giorno è stato spostato il servizio divino in onore di sant’Ermogene, Patriarca di Mosca e tutta la Rus’, taumaturgo, che di norma viene celebrato il 2 marzo.

Nella Cattedrale patriarcale della Dormizione del Cremlino di Mosca, dove riposano le reliquie del santo martire Ermogene, Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha celebrato la Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo.

All'arrivo nella Cattedrale, il Primate della Chiesa ortodossa russa si è inchinato dinanzi alle reliquie di sant'Ermogene.






Hanno concelebrato con Sua Santità: l’arcivescovo Foma di Odintsovo e Krasnogorsk, capo del Segretariato amministrativo del Patriarcato di Mosca; l'arcivescovo Matfej di YEgorievsk; il protopresbitero Vladimir Divakov, segretario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' a Mosca; l’archimandrita Aleksij (Turikov), segretario personale della Sua Santità il Patriarca Kirill; l’igumeno Amvrosij (Konkov), sacerdote della residenza patriarcale in via Chisty a Mosca; l’arciprete Aleksandr Dobrodeev, chierico della Chiesa dell'Ascensione del Signore alle porte di Serpukhov di Mosca; l’arciprete Vjacheslav Shestakov, rettore dei templi del podvorje patriarcale a Zaryadye di Mosca, custode della Cattedrale patriarcale della Dormizione e dei templi del Cremlino di Mosca; lo ieromonaco Ermogene (Burygin), presidente facente funzione del Dipartimento economico e finanziario del Patriarcato di Mosca; il sacerdote Aleksandr Volkov, rettore della Chiesa di San Sergio di Radonezh nel distretto Solntsevo
di Mosca; il clero della capitale.

I canti liturgici sono stati eseguiti dal coro dei templi del podvorje patriarcale a Zaryadye di Mosca, diretto da D.S. Vedernikova.

Nel tempio erano presenti il deputato della Duma di Stato dell'Assemblea Federale della Federazione Russa, starosta della Cattedrale patriarcale della Dormizione N.Ju. Chaplin, e il primo vice ministro della Cultura della Federazione Russa S.G. Obryvalin.

La Liturgia è stata trasmessa in diretta sui canali televisivi «Unione» e «Il Salvatore», nonché sul portale ufficiale della Chiesa ortodossa russa Patriarkhija.ru.

Al piccolo ingresso, con decreto di Sua Santità il Patriarca Kirill, in considerazione delle opere per il bene della Santa Chiesa e in connessione con il 40° anniversario della nascita, allo ieromonaco Ermogene (Burygin), presidente facente funzione del Dipartimento economico e finanziario del Patriarcato di Mosca, è stato assegnato il diritto di indossare la palitsa.

Durante la litania della «supplica intensa» sono state elevate petizioni speciali, il Primate della Chiesa ortodossa russa ha letto la preghiera per la Santa Rus’.

La predicazione prima della comunione ai Santi Misteri di Cristo è stata pronunciata dal sacerdote Igor Filonenko, chierico nella Chiesa di San Filippo, metropolita di Mosca, nel distretto di Meshchansky a Mosca.

Al termine della Liturgia Sua Santità il Patriarca ha tenuto un sermone:

«Vostre Eminenze! Cari padri, fratelli e sorelle!

Vi saluto tutti cordialmente e mi congratulo con voi nel giorno in cui ricordiamo il grande Gerarca della terra russa, il Patriarca Ermogene di tutta la Rus'. Nella Cattedrale della Dormizione e in generale sul territorio del Cremlino, questa tragica storia, legata a una delle tappe più difficili della nostra vita nazionale, viene vissuta in modo speciale.

L'età in cui visse sant'Ermogene fu difficile, perché la dinastia Rurik fu interrotta, una dinastia che fin dall'inizio del grande Stato russo ne assicurò stabilità e prosperità. Fu in quel momento che non c'era nessuno che potesse continuare legalmente la dinastia. E quando non esiste un'autorità centrale, molte persone, specialmente quelle che erano circondate da ex governanti, sono consapevoli dell'opportunità di promuovere se stesse o qualcuno dei loro parenti e amici. Così iniziò la lotta per il potere, a seguito della quale questo secolo fu chiamato il Periodo dei guai.

È difficile dire come si sarebbe sviluppata la storia della Rus' in generale se non fosse stato per il Patriarca Ermogene, eletto al trono patriarcale di Mosca in quel momento molto difficile. Questi due troni nella Cattedrale della Dormizione, come l'aquila bicipite - lo stemma dello Stato russo - simboleggiavano la sinfonia, cioè l'armonia dello zar e del Patriarca, quando le due autorità non erano in conflitto tra loro , ma uno rafforzava l'altro, ed entrambi insieme hanno servito la prosperità della Patria. Ma l'età di cui stiamo parlando ora si è rivelata difficile proprio perché non è stato possibile continuare la presenza sul trono reale di rappresentanti della dinastia regnante, che aveva cessato di esistere.

Prima di tutto, i nemici lo avevano capito bene e, in un momento difficile per la Rus', il nostro Paese è stato sottoposto all'aggressione polacca. I polacchi si precipitarono a Mosca, sperando di sfruttare le opportunità che si erano presentate per mettere sul trono di Mosca il principe Vladislav, figlio del re polacco Sigismondo. La Polonia era allora più forte della Rus', non sopportava guerre intestine, era ben armata e i polacchi attraversarono la parte occidentale della Rus', compresa la città di Smolensk, la devastarono ed entrarono nella Capitale.

Si apriva la terribile prospettiva dell'apparizione sul trono russo di uno zar straniero e infedele, ma fu allora che la potente personalità di sant'Ermogene raggiunse la sua piena altezza. E gli invasori avevano capito: finché non conquistano il Patriarca dalla loro parte, un cambio di potere è impossibile secondo il loro piano. Quindi il santo fu rinchiuso nelle cantine del Monastero di Chudov, che non era lontano da qui. Ora lì sono in corso degli scavi, che devono essere musealizzati: questo è il mio augurio rivolto a coloro che hanno sia il potere che l'opportunità di portare questo luogo in uno stato che corrisponda al cuore dello Stato russo.

Essendo nelle cantine del Monastero di Chudov, il Patriarca Ermogene non ha ceduto alle pressioni dei polacchi. Era affamato e infreddolito. Si può immaginare: una persona anziana senza cibo, calore, nelle condizioni più difficili ... Avrebbe ricevuto tutto all'istante e il trono patriarcale gli sarebbe stato restituito se avesse benedetto uno zar straniero al trono russo. Ma il Patriarca non ha fatto questo ed è passato alla storia come santo, martire e insieme eroe della sua Patria. E per grazia di Dio e per ordine dei successivi monarchi, le reliquie del santo riposano qui, nella Cattedrale della Dormizione della Madre Sede.

Oggi la nostra preghiera è a sant'Ermogene, affinché lui, in piedi davanti al volto di Dio, non lasci la terra russa con le sue preghiere. Affinché il momento difficile che stiamo attraversando finisca per la gloria del nostro Stato e della nostra Chiesa. In modo che tutti questi sconcertanti conflitti passino, in modo che la pace e la prosperità vengano, in modo che il Paese possa continuare il suo pacifico sviluppo progressivo, spirituale e materiale, a beneficio di coloro che vivono ora e a beneficio delle generazioni future.

E noi, come Chiesa, abbiamo conservato e conserveremo la grata memoria a sant'Ermogene. Entrambi abbiamo pregato e continueremo a pregarlo affinché non lasci lo Stato russo con la sua intercessione davanti al Signore. Ricordando devotamente questa grande personalità santa ed eroica, dobbiamo in un certo senso riferire il suo esempio a noi stessi. Non nel senso che possiamo elevare e compiere quella grande missione che il santo ha compiuto, ma in quanto ci rendiamo conto con quale forza d'animo ha resistito ai nemici e con quale forza d'animo ha confessato la sua fede e lealtà alla Chiesa e alla Patria .

Possa il meraviglioso esempio del grande asceta, santo, confessore e martire della terra russa ispirare noi, popolo del 21° secolo. Ispiri il clero, in primo luogo i nostri vescovi, ma anche le nostre autorità e il nostro popolo. E Dio voglia che il suo ricordo risorga nella mente di tutto il nostro popolo, che il grande eroismo che ha portato alla salvezza della Patria sia compreso in primis dai nostri giovani, affinché anch'essi possano vedere nella personalità del santo un grande esempio di servizio disinteressato e sacrificale a Dio e alla Patria.

Attraverso le preghiere di Ssnt'Ermogene, possa il Signore preservare per sempre la terra russa, la nostra città di Mosca e questo sacro tempio, con le sue sante reliquie, che riposano qui, in modo che questo luogo continui ad essere un grande simbolo del potere dello Stato russo e la santità della Chiesa russa. Amin».

In conclusione, Sua Santità Vladyka ha eseguito il servizio di glorificazione (slavlenie) e ha pregato presso l’arca con le reliquie di sant'Ermogene.

Sotto la guida dello starosta della Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca N.Ju. Chaplin, un gruppo di esperti nel campo dell’arte orafa applicata alla Chiesa e il clero hanno sviluppato un’idea guida per la realizzazione degli utensili perduti del principale tempio storico della Chiesa ortodossa russa. In precedenza, il Vangelo dell'altare e le croci dell'altare sono stati trasferiti nella Cattedrale della Dormizione. Durante il servizio di oggi, N.Ju. Chaplin ha presentato in dono al Primate della Chiesa russa un incensiere per la Cattedrale della Dormizione. In futuro, un tabernacolo, un'icona della Dormizione della Santissima Madre di Dio e altri utensili saranno realizzati e trasferiti nella sagrestia restaurata della cattedrale dai maestri del laboratorio di gioielleria e arte «Apostol».

(Fonte: Servizio stampa del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’; www.patriarkhija.ru)


<<Torna Indietro

Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Mosca - Servizio patriarcale nel giorno della memoria di sant'Ermogene nella Cattedrale della Dormizione del Cremlino di Mosca. Foto di Oleg Varov.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono