03/03/2023
Russia - I sabotatori hanno usato armi della Nato


Mosca, 3 marzo 2023 - I sabotatori che hanno commesso l'attacco terroristico nella regione di Brjansk hanno utilizzato armi provenienti dai paesi della Nato, ha affermato il Ministero degli Esteri sul suo sito web .
«Gli omicidi nella regione di Brjansk sono stati commessi con armi della Nato. A questo proposito, sorge una domanda logica sulla qualificazione di questi Stati come complici di tali crimini e sponsor del terrorismo. Abbiamo tratto le conclusioni appropriate da quanto accaduto», - si legge nel comunicato.
Il dipartimento ha osservato che le azioni degli aggressori non rimarranno impunite. La commissione investigativa ha aperto un'inchiesta.
Il giorno prima, un gruppo di sabotaggio ucraino è penetrato nel territorio della regione di Brjansk. A Lubechane, i suoi partecipanti hanno sparato contro un'auto, uccidendo due persone. Inoltre, nel villaggio di Sushany, anch'esso situato nel distretto di Klimovo, un edificio residenziale ha preso fuoco a causa di un proiettile lanciato da un drone.
Vladimir Putin ha definito l'incidente un attacco terroristico. Ha notato che gli aggressori hanno sparato contro un'auto civile, vedendo che c'erano bambini a bordo.
La sera del giorno dell'attacco, l'FSB ha riferito che i sabotatori sono stati respinti nel territorio dell'Ucraina e hanno inflitto loro un massiccio attacco di artiglieria.

(Fonte: RIA Novosti)


<<Torna Indietro
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono