09/09/2021
Russia - Negoziati russo-bielorussi


Mosca, 9 settembre 2021 – Il Cremlino ha ospitato i negoziati tra Vladimir Putin e il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko, che si trova in Russia per una visita di lavoro. Il tema principale dell'incontro è stato lo sviluppo dello Stato dell'Unione.
Vladimir Putin: Caro Alexander Grigorievich!

Sono molto felice di vederVi. Vi ho chiesto di venire per fare il punto su quanto è stato fatto di recente - per formulare programmi di sviluppo per lo Stato dell'Unione - a livello di esperti, di governo.
Abbiamo lavorato duramente per molti mesi e, si potrebbe anche dire, per molti anni. Vorrei sottolineare subito che ciò su cui spero concorderemo oggi non è legato all'attuale situazione politica nei nostri paesi o al calendario politico in vista delle elezioni parlamentari in Russia. Questo è il nostro attuale progetto congiunto di lunga data che, come ho detto, va avanti da molti anni.
Sembra che gli esperti siano giunti a un accordo su una serie di aree chiave. Quello che dobbiamo fare ora è confrontare le note, tracciare una linea su alcune questioni e dare ai nostri rispettivi governi l'opportunità di finalizzare alcuni di questi accordi e di farlo molto presto. Penso che si ritroveranno a Minsk domani.
Questo è un lavoro molto grande. Si concentra principalmente nel campo dell'economia, della finanza, della politica industriale, che è estremamente importante - soprattutto oggi, in condizioni in cui il mondo intero si trova ad affrontare problemi associati alle conseguenze dell'infezione da coronavirus, che ha colpito le economie di tutti i Paesi: un calo di oltre il tre per cento del Pil mondiale, e nel commercio è ancora maggiore.
Questo ci incoraggia anche ad intensificare i nostri sforzi per migliorare la competitività delle nostre rispettive economie e a fare del nostro meglio per sfruttare i vantaggi forniti dallo Stato dell'Unione per uscire dalla crisi post-pandemia e andare avanti con fiducia .
Sono molto felice di vederVi e sono sicuro che lavoreremo molto oggi.

Alexander Lukashenko: Grazie, Vladimir Vladimirovich.

Penso che faremo un buon lavoro. Probabilmente abbiamo meno da fare rispetto ai nostri incontri precedenti. Sono durati a lungo – cinque e otto ore perché a quel tempo eravamo come bulldozer, aprendo la strada ai nostri governi ed esperti. Hanno fatto la loro parte, ma si sono imbattuti in problemi che non potevano risolvere o su cui non potevano prendere una decisione, quindi abbiamo dovuto farne parte noi stessi.
Per quanto riguarda la storia, ricorderete che tutto è iniziato a Sochi, a Krasnaya Polyana, quando abbiamo dovuto affrontare molti problemi. Questa era la richiesta delle nostre nazioni. Siamo stati molto criticati per la mancanza di dinamica, mancanza di sviluppo nello Stato dell'Unione e a quel punto abbiamo deciso di rispondere. Abbiamo quindi compilato oltre 30 tabelle di marcia e delineato a grandi linee ciò che doveva essere fatto.
Lavorando su queste tabelle di marcia in seguito, abbiamo concluso più di un anno fa che avevamo bisogno di piani specifici piuttosto che di schemi, e così siamo passati al nostro programma alleato.
Sembra oggi che siamo pronti a discutere le fasi finali di 28 programmi: questo è molto, questi sono i temi principali e le aree di cooperazione. Voi avete affermato, correttamente, che dobbiamo dare ai nostri governi l'opportunità di rivederli domani a livello di esperti e di governo. Se li accetteranno, allora adotteremo finalmente questi programmi presso il Consiglio di Stato supremo [dello Stato dell'Unione di Russia e Bielorussia] – come abbiamo concordato, fisseremo il tempo, probabilmente alla fine di ottobre.
Questa sarà una svolta, probabilmente una svolta in molte aree: non è un segreto, pubblicheremo questi programmi e mostreremo a tutti le aree in cui stiamo lavorando. Ma avete ragione: più di tre anni fa abbiamo iniziato questo lavoro con Voi, abbiamo stabilito un compito per i governi e, spero, abbiamo risolto con successo questo compito.
E il punto è, ovviamente... cosa c'entrano le elezioni con questo? Se abbiamo fatto qualcosa di buono, che sia un regalo per questa grande festa elettorale, se la gente lo apprezza. La gente sa di più perché qui... come tutti i paesi civili, si va avanti solo come unione. Siamo patrie, nazioni vicine, praticamente un tutt'uno. La nostra gente ha le stesse radici: russi e bielorussi. Stiamo facendo ciò che dobbiamo e lasciamo che ci giudichino.

Vladimir Putin: Bene. Come dicevo, nel periodo post-Covid è particolarmente importante reperire risorse aggiuntive per l'efficienza delle nostre economie.

Alexander Lukashenko: Sì, avete ragione.

Vladimir Putin: Per aumentare la loro competitività. Penso che siamo sulla strada giusta.
Ora discuteremo di tutto questo.

(kremlin.ru)


<<Torna Indietro

Mosca – Vladimir Putin con il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko. Foto: RIA Novosti.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono