06/09/2021
Russia - Ripristinare l'ordine in Guinea


Mosca, 6 settembre 2021 – Il Ministero degli Esteri russo ha chiesto il ripristino dell'ordine costituzionale in Guinea e il rilascio del presidente Alpha Condé, che è stato deposto nella giornata di ieri dai leader militari golpisti.
In un comunicato diffuso lunedì, il ministero ha espresso «profonda preoccupazione» per le notizie provenienti dal Paese africano.
«A Mosca ci opponiamo a qualsiasi tentativo di cambiare il governo con mezzi incostituzionali. Chiediamo la liberazione di Alpha Condé e la garanzia dell'immunità. Riteniamo necessario reindirizzare quanto prima la situazione verso il quadro costituzionale e sollecitiamo le forze politiche della Guinea ad evitare azioni che possano provocare ulteriori violenze e andare verso una soluzione politica attraverso i negoziati», afferma la nota.

Il colpo di stato in Guinea

Nella giornata di ieri autorità guineane hanno confermato che i ribelli avevano preso d'assalto il palazzo presidenziale, catturando il presidente legittimo Alpha Condé.

Secondo le fonti, il capo di Stato è stato messo agli arresti dalle forze speciali guidate dal colonnello Mamady Doumbouya. Secondo le fonti, i militari golpisti hanno inoltre arrestato diversi funzionari di alto rango.

Lo stesso leader dei golpisti ha annunciato lo scioglimento del governo, l'abolizione dell'attuale Costituzione e la chiusura dei confini del Paese.

(Fonte: it.sputniknews.com)


<<Torna Indietro

Il Ministero degli Esteri della Federazione Russa. © Sputnik. Viktor Tolochko.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono