02/09/2021
Russia - Un monumento ad Alexander Nevsky


Mosca, 1 settembre 2021 – È stato inaugurato a Mosca il monumento al santo principe Alexander Nevsky. È stato installato sul territorio della Chiesa di Alexander Nevsky – podvorje patriarcale presso l'Istituto statale per le relazioni internazionali di Mosca Migmo del Ministero degli Esteri della Russia. L'autore del progetto è lo scultore moscovita Karen Sarkisov.

Alla cerimonia di apertura hanno partecipato: il ministro degli Esteri della Federazione Russa S.V. Lavrov, il primo vicepresidente del Consiglio della Federazione dell'Assemblea Federale della Federazione Russa A.A. Turchak, il prefetto del Distretto amministrativo occidentale di Mosca A.O. Aleksandrov, il rettore del Mgimo A.V. Torkunov, il capo del Dipartimento sinodale per i rapporti della Chiesa con la società e i media V.R. Legojda, il giornalista e conduttore televisivo russo, membro del Consiglio di fondazione per l'installazione del monumento E.G. Popov, il preside della Facoltà di Giornalismo internazionale del Migmo Ja.L. Skvortsov, il rettore della Chiesa di Sant’Alexander Nevsky, arciprete Igor Fomin, nonché insegnanti e studenti del Mgimo, parrocchiani del tempio e numerosi ospiti.

Rivolgendosi ai partecipanti all’inaugurazione del monumento, S.V. Lavrov ha osservato che Alexander Nevsky era un grande statista, che pensava principalmente alla statualità del suo Paese, alla preservazione del suo codice culturale e religioso, combinando le qualità di un comandante e di un diplomatico.

«Noi, nello spirito delle tradizioni di Nevsky, avendo assorbito il suo insegnamento, siamo pronti a cercare un compromesso. Ma per questo è necessario sedersi al tavolo e negoziare onestamente e su un piano di parità. E questo volere del principe rimarrà sempre alla base della nostra politica estera», ha affermato il capo del dipartimento di politica estera, osservando che Alexander Yaroslavich è stato in grado di trovare un equilibrio di interessi adatto sia a lui che ai suoi partner.

A.A. Turchak ha sottolineato che «le parole di Alexander Nevsky sono entrate per sempre nella cronaca, nella nostra memoria - Dio non è nel potere, ma nella verità», e finché la verità è con noi, il nostro Paese è invincibile». Il senatore ha anche consegnato alla Chiesa di Sant’Alexander Nevsky un'icona dipinta con una speciale tecnica a rilievo, che la rende accessibile ai non vedenti.

E.G. Popov ha ringraziato i residenti della zona, la cui «attività civica ha permesso in un tempo abbastanza breve l’apertura del monumento», e ha rilevato l'importanza del fatto che «la gente continua a rivolgersi ai voleri lasciati dal gran principe; tutta la sua vita è un vivido esempio di servizio alla Patria».

Il rito della benedizione del monumento e dell'icona donata è stato eseguito dal chierico della Chiesa di Alexander Nevsky, il sacerdote Aleksandr Kuznetsov.

Dopo la cerimonia di apertura, il ministro degli Esteri russo e gli altri illustri ospiti hanno deposto i fiori dinanzi al monumento.

(Fonte: siti web del Dipartimento sinodale per le relazioni della Chiesa con la società e i media e del Mgimo; Patriarhiya.ru)


<<Torna Indietro

Mosca - Inaugurazione del monumento al santo principe Alexander Nevsky sul territorio della Chiesa di Alexander Nevsky. Foto: Agenzia «Mosca» / Kirill Zykov. Patriarhiya.ru.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono