06/07/2020
Italia - «Io, Ennio Morricone, sono morto»


Roma, 6 luglio 2020 – Famoso in tutto il mondo per la sua straordinaria musica ma assolutamente riservato nella vita, Ennio Morricone lascia questo mondo con un messaggio rivolto a tutti e scritto prima di morire.
«Io, Ennio Morricone, sono morto», scrive il maestro.
«Lo annuncio così a tutti gli amici che mi sono stati sempre vicini e anche a quelli un pò lontani, che saluto con grande affetto. Impossibile nominarli tutti. Ma un ricordo particolare è per Peppuccio e Roberta, amici fraterni molto presenti in questi ultimi anni della mia vita».





Questo un passaggio della lettera che Morricone ha scritto ben prima della caduta che lo ha condotto alla morte questa mattina alle 2.20.
La lettera l’ha letta, alla presenza dei giornalisti, il legale della famiglia Giorgio Assumma, autorizzato da quest’ultima a leggere il suo necrologio pubblicamente.
«Non voglio disturbare nessuno», ha anche scritto il maestro, che chiede che i suoi funerali si svolgano in forma privata e alla presenza dei familiari e dei più stretti amici.
In un passaggio della lettera ricorda con affetto le sorelle e i loro cari, i suoi figli, la nuora ed i nipoti.
Ma il saluto più sentito va alla moglie.
«Per ultima Maria, ma non ultima. A lei rinnovo l’amore straordinario che ci ha tenuto insieme e che mi dispiace abbandonare. A lei va il mio più doloroso addio».
Il premio Oscar Ennio Morricone è deceduto nella notte in una clinica a Roma. Celebre musicista e compositore italiano, autore delle colonne sonore del cinema mondiale come, Mission, C'era una volta in America, Per un pugno di dollari, Malena e Nuovo Cinema Paradiso. Morricone aveva 91 anni.

(Fonte: it.sputniknews.com)




<<Torna Indietro

L’ultimo messaggio di Ennio Morricone prima di morire: «Non voglio disturbare». @ AP Photo / Gregorio Borgia. Da: it.sputniknews.com.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono