30/06/2020
Russia - Voto sugli emendamenti alla Costituzione


Tver, 30 giugno 2020 – Il capo dello Stato russo Vladimir Putin, rivolgendosi alla nazione oggi, ha invitato tutti i russi a votare le modifiche costituzionali, ha chiesto a tutti di dire la propria parola e ha osservato che ogni voto è importante.
«Domani, il 1 luglio è il giorno del voto principale. Vi chiedo, cari amici, di dire la vostra parola. La voce di ciascuno di voi è la più importante», ha detto il Presidente in un discorso ai cittadini russi.





Gli emendamenti alla Costituzione della Federazione Russa entreranno in vigore solo se saranno approvati dai russi, ha sottolineato il Presidente.
«Ancora una volta, indicherò la mia posizione, è chiara, inconfutabile e assolutamente certa: il testo aggiornato della Costituzione e tutti gli emendamenti proposti entreranno in vigore solo con la vostra approvazione, con il vostro sostegno», ha detto Putin in un appello ai russi alla vigilia della giornata di voto principale sugli emendamenti.
Putin ha espresso fiducia nel fatto che tutti, nel prendere la propria decisione alle votazioni, pensano principalmente ai propri cari, si basano sui valori che uniscono i russi.
«Si tratta della verità e della giustizia, del rispetto per le persone che lavorano, per le persone delle generazioni più anziane. Si tratta della famiglia e della cura dei bambini. La loro educazione morale e spirituale. Gli emendamenti alla legge fondamentale, nel caso del vostro sostegno, rafforzano questi valori e principi come le più alte garanzie costituzionali incondizionate», ha detto.
Il Capo dello Stato ha fatto il suo discorso dalla regione di Tver, dove verrà inaugurato un monumento al soldato sovietico.
Il voto per gli emendamenti alla Costituzione
I russi hanno iniziato a votare le modifiche proposte alla Costituzione mercoledì scorso e i seggi elettorali rimarranno aperti fino al 1 luglio. La data del voto era stata inizialmente fissata per il 22 aprile, ma è stata rinviata a causa della pandemia da coronavirus.
Alla fine di gennaio Putin aveva proposto alcune modifiche alla Costituzione, comprese la riduzione a due mandati per il ruolo di Capo di Stato e l'espansione del potere legislativo. Il Presidente ha inoltre affermato che il Consiglio di Stato, attualmente un organo consultivo composto dai governatori regionali, dovrebbe avere un proprio statuto e poteri fissati nella Costituzione.
Gli emendamenti entreranno in vigore se saranno sostenuti da più della metà dei cittadini che si recheranno alle urne per votare.

(Fonte: it.sputniknews.com)


<<Torna Indietro

Il presidente russo Vladimir Putin all'inaugurazione del monumento al soldato sovietico nella regione di Tver. © Sputnik. Sergej Guneev.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono