07/11/2019
Russia - Come garantire acqua potabile nel mondo


Tomsk, 7 novembre 2019 – Gli scienziati dell’Università Politecnica di Tomsk (Tpu), in Siberia, hanno sviluppato un sistema di trattamento dell'acqua compatto ed economico basato su di una tecnologia unica che permetterà forniture di acqua potabile anche nelle località più remote.
Secondo le Nazioni Unite, circa due miliardi di persone non hanno accesso all'acqua potabile. Per risolvere questo problema, nel 2017 è stato creato il programma ‘Clean Water’ nella regione di Tomsk, e nel 2019, gli impianti di trattamento delle acque nella regione sono stati modernizzati nell'ambito di questo programma.
Secondo quanto pubblicato dal servizio stampa dell’Università siberiana, la nuova tecnologia consentirebbe già ora di fornire acqua purificata direttamente alla rete di approvvigionamento idrico e non ai grandi impianti di trattamento delle acque reflue, come in precedenza. Questo approccio consentirebbe un importante risparmio per quanto riguarda i costi di manutenzione e costruzione delle reti, nonché permetterebbe di avere forniture di acqua pulita anche al di fuori dei grandi impianti di trattamento delle acque e quindi di permettere l’accesso all’acqua potabile anche ai villaggi delle regioni più remote.
«Ciò che qui è unico è l'elevata efficienza delle risorse, che riduce significativamente il consumo di energia, di acqua, e l’estrema compattezza degli impianti : l’intero complesso si trova in una struttura mobile di soli 24 metri quadrati resistente alle intemperie e adatta a trattare vari tipi di acque e molteplici agenti inquinanti. Inoltre, la tecnologia è dotata di un sistema di controllo remoto e automazione basato su moderni sistemi di programmazione e automazione», ha dichiarato Andrej Matveev, ingegnere capo del laboratorio di ricerca e produzione di acqua pura Tpu.
Secondo gli scienziati di Tomsk, a differenza delle tecnologie straniere sul trattamento delle acque, questi depuratori russi consumeranno molta meno energia. Inoltre, la tecnologia di trattamento è priva di reagenti e ogni impianto di trattamento delle acque viene creato per le esigenze specifiche del villaggio. Tutti i complessi sono uniti da un unico sistema di dispacciamento, che consente di ricevere informazioni quotidiane sulle condizioni dell'apparecchiatura e sul consumo di acqua ed elettricità. Il segreto del funzionamento di questi sistemi di depurazione sarebbe da ricercare negli speciali ozonizzatori, dei quali tuttavia l’Università non rivela tutti i segreti, ma che sappiamo non richiedono uso di compressori e trattamento dell’aria, il che migliora significativamente l’affidabilità, semplifica il funzionamento e riduce i costi.
Attualmente le stazioni operano in diverse aree della regione di Tomsk, comprese quelle settentrionali con condizioni climatiche particolarmente rigide. Decine di migliaia di abitanti di remoti villaggi hanno avuto accesso all'acqua potabile grazie a questo tipo di microimpianti. Gli esperti della Tpu sono fiduciosi che tali impianti di trattamento delle acque possano essere utilizzati in tutti i Paesi del mondo, anche quelli con clima ben diverso da quello siberiano.

(Fonte: it.sputniknews.com)






(Fonte: it.sputniknews.com)


<<Torna Indietro

Università politecnica di Tomsk.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono