09/09/2019
Russia - No alla corsa agli armamenti


Mosca, 9 settembre 2019 – Il ministro della Difesa Sergej Shojgu ha spiegato che per evitare una pericolosa escalation militare è necessario che tutti i Paesi, Russia e Usa in primis, compiano dei passi simmetrici in questa direzione.
Shojgu è intervenuto a margine dell'incontro bilaterale tra Russia e Francia, al quale hanno partecipato anche il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov e i due ministri francesi della Difesa e degli Esteri Florence Parly e Jean-Yves Le Drian.
«Sono necessari dei passi simmetrici per evitare la corsa agli armamenti in Europa», ha dichiarato Shojgu.
Il ministro della Difesa russo ha poi invitato Parly a partecipare alla Parata della Vittoria il prossimo 9 maggio a Mosca: «Saremo lieti di vedere il signor Parly e i soldati francesi alla parata che si terrà sulla Piazza Rossa in onore dei 75 anni della nostra Vittoria sul fascismo».
Shojgu ha quindi colto l'occasione per rispondere alle affermazioni del suo omologo americano Mark Esper, che nei giorni scorsi aveva fatto sapere che «sarebbe meraviglioso se la Russia si comportasse in maniera normale», affermando che la Russia per ora sarà costretta a continuare a «comportarsi in maniera anormale»: «Mi è difficile aggiungere qualcosa, l'unica cosa che voglio dire è che noi, probabilmente, continueremo a comportarci in maniera anormale», ha concluso Shojgu.
Le affermazioni di Asper e Macron
Qualche giorno fa a margine di un tour diplomatico a Parigi il capo del Pentagono Mark Esper era intervenuto sulla questione dei rapporti con Mosca, auspicando una possibile distensione degli stessi.
A Esper aveva fatto eco il presidente francese Emmanuel Macron, che aveva definito «una debolezza», il rapporto ostile con la Russia.
Il tavolo 2+2 Russia-Francia
Nel corso dell'incontro bilaterale Mosca e Parigi hanno discusso della questione della stabilità geostrategica in Europa, con la Russia che ha ribadito la sua disponibilità a non dislocare batterie missilistiche nella regione a patto che anche gli Usa si impegnino a fare lo stesso: «Ci siamo soffermati a lungo sulla situazione della stabilità geostrategica, derivata dall'uscita degli Stati Uniti dal Trattato Inf [Intermediate-Range Nuclear Forces Treaty, ndr] sulla non proliferazione di batterie missilistiche a medio e corto raggio. La nostra posizione a proposito è ben nota, è stata ribadita a più riprese dal presidente Putin. Non dislocheremo sistemi missilistici nelle regioni in cui non saranno dislocati sistemi missilistici analoghi di produzione americana», ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov a conclusione del meeting.
A margine dell'incontro è stato inoltre confermato che il presidente francese Emmanuel Macron presenzierà ai festeggiamenti per il 75° anniversario della Grande Vittoria, in programma a Mosca il prossimo 9 maggio.

(Fonte: it.sputniknews.com)


<<Torna Indietro

Il ministro della Difesa russo Sergej Shojgu. © Sputnik. Evgeny Biyatov.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono