Aprile 2020
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
2930
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
CONTATTI

Privacy

Informativa sull'uso dei Cookies

 


05/05/2019
Russia - Visita patriarcale a Sergiev Posad


Sergiev Posad, 3 maggio 2019 – Nel venerd́ della Settimana luminosa, festa dell'icona della Madre di Dio «Sorgente di vita», Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha visitato la Lavra della Trinità di San Sergio.
Alle porte sacre del monastero il Primate della Chiesa ortodossa russa ha incontrato: il capo del distretto municipale di Sergiev-Posad della regione di Mosca M. Yu. Tokarev; il rettore dell'Accademia Teologica di Mosca, arcivescovo Amvrosij di Vereja; il vescovo Paramon di Sergiev Posad e fratelli del monastero.

Nella cattedrale della Trinità, Sua Santità il Patriarca Kirill si è inchinato dinanzi alle reliquie di San Sergio di Radonezh e ai santuari della Camera di Serapione.

Nella Cattedrale della Dormizione il Primate della Chiesa russa ha celebrato la Divina Liturgia.

Hanno concelebrato con Sua Santità: l’arcivescovo Amvrosij di Vereja; il vescovo Paramon di Sergiev Posad; il protopresbitero Vladimir Divakov, segretario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ a Mosca; l’archimandrita Pavel (Krivonogov), decano della Lavra della Trinità di San Sergio; gli abitanti del monastero nella dignità sacerdotale e il clero dei monasteri stavropegici.

Nel tempio era presente un folto gruppo di rappresentanti della Chiesa cattolica romana guidato dal vicario del Papa nella città di Roma, il cardinale Angelo De Donatis. Insieme a lui, 6 vescovi e 75 sacerdoti italiani hanno partecipato al viaggio di pellegrinaggio.

I canti liturgici sono stati eseguiti dal coro fraterno della Lavra della Trinità di San Sergio, diretto dall'archimandrita Gleb (Kozhevnikov) e dal coro dell'Accademia Teologica di Mosca, diretto dallo ieromonaco Nestor (Volkov).

Il servizio patriarcale è stato trasmesso in diretta sul canale televisivo «Unione».

Al piccolo ingresso, con decreto di Sua Santità il Patriarca Kirill, per il servizio zelante alla Santa Chiesa, un certo numero di sacerdoti e abitanti dei monasteri stavropegici hanno ricevuto i seguenti premi liturgico-gerarchici per la festa della Santa Pasqua:

- il diritto di servire la Divina Liturgia con le porte reali aperte all'«Inno Cherubico»

igumeno Evtikhiy (Gurin), economo della Lavra della Trinità di San Sergio e dell'Accademia Teologica di Mosca;
igumeno Tikhon (Borisov), skitonachalchik dello skita di San Giovanni Battista del Monastero di Optina;

- il diritto di indossare la croce pettorale con ornamenti

igumeno Petr (Romanov), capo del podvorje del monastero di Valaam a San Pietroburgo;
ieromonaco Evstafij (Zubov), abitante della Lavra della Trinità di San Sergio;
ieromonaco Filaret (Lepisk), abitante della Lavra della Trinità di San Sergio;
ieromonaco Ippolit (Pageev), abitante della Lavra della Trinità di San Sergio;
igumeno Anfim (Chernij), abitante della Lavra della Trinità di San Sergio;
ieromonaco Paisij (Shikhov), abitante della Lavra della Trinità di San Sergio;
igumeno Simeon (Khisamutdinov), rettore del podvorje del Monastero stavropegico della Trasfigurazione del Salvatore delle Solovki presso la Cattedrale della Dormizione a Kem, Repubblica di Carelia;
ieromonaco Vitalij (Belov), chierico del Monastero stavropegico del Deserto di Optina;
ieromonaco Isaakij (Gusev), chierico del Monastero stavropegico del Deserto di Optina;
ieromonaco Petr (Dikij), chierico del Monastero stavropegico del Deserto di Optina;

- il diritto di indossare l’epigonation

sacerdote Aleksandr Zajtsev, chierico della Chiesa dell'icona di Kazan della Madre di Dio – podvorje del Monastero stavropegico di Valaam a San Pietroburgo;
arciprete Sergej Zuevich, chierico del podvorje dell’Ascensione della Lavra della Trinità di San Sergio;
arciprete Petr Isachenko, chierico del podvorje dei Santi Pietro e Paolo della Lavra della Trinità di San Sergio;
ieromonaco Gurij (Ljubenko), chierico del podvorje dell’Arcangelo Michele del Monastero stavropegico della Trasfigurazione del Salvatore ad Arkhangelsk;
ieromonaco Vasilij (Chavchanidze), rettore del podvorje del Monastero stavropegico della Trasfigurazione del Salvatore delle Solovki presso il Deserto Novo-Solovetsky nel villaggio Faustovo, regione di Mosca;
ieromonaco Filaret (Bikusov), chierico del Monastero stavropegico del Deserto di Optina;
ieromonaco Roman (Koshelev), chierico del Monastero stavropegico del Deserto di Optina;

- il diritto di indossare la croce pettorale color oro

ieromonaco Savvaty (Grudev), chierico del Monastero stavropegico del Deserto di Optina;
ieromonaco Aleksej (Bostan), abitante della Lavra della Trinità di San Sergio;

- il diritto di indossare il Kamilavkion

sacerdote Ioann Tarasov, rettore del podvorje di Gelendzhik della Lavra della Trinità di San Sergio;
protodiacono Vasilij Popadinets, chierico della Lavra della Trinità di San Sergio;

- il diritto di indossare il nabedrennik

ieromonaco Pitirim (Kraskov), chierico del Monastero stavropegico del Deserto di Optina;
sacerdote Petr Cherepanov, chierico del Deserto stavropegico femminile di Kazan e Sant’Ambrogio;

- il diritto di indossare il doppio orarion

ierodiacono Vikentij (Sivash), assistente custode della Cattedrale della Trinità della Lavra della Trinità di San Sergio;
ierodiacono Gerasim (Pichugin), abitante della Lavra della Trinità di San Sergio;
ierodiacono Micah (Sorre), abitante della Lavra della Trinità di San Sergio;
ierodiacono Gedeon (Fedorov), chierico del Monastero stavropegico del Deserto di Optina;

- elevato alla dignità di protodiacono

diacono Aleksandr Gridchin, chierico del Monastero stavropegico del Deserto di Optina;

-elevato alla dignità di igumeno

ieromonaco Averkij (Lopatjuk), abitante della Lavra della Trinità di San Sergio.

Durante la litania della «supplica intensa» sono state elevate petizioni sull'unità della Chiesa ortodossa e sulla preservazione della Chiesa da divisioni e scismi.

Nel corso della litania funebre sono state rivolte preghiere per il riposo delle anime dei defunti servi di Dio il sempre memorabile Patriarca Pimen († 05/03/1990) e l'arcidiacono Andrej Mazur († 03.05.2018).

Durante la Liturgia, Sua Santità il Patriarca Kirill ha ordinato lo ierodiacono Serapion (Bondarja), abitante della Lavra della Trinità di San Sergio al rango di ieromonaco.

La predicazione prima della comunione ai Santi Misteri è stata tenuta dall'archimandrita Zaccaria (Shkurikhin), abitante della Lavra della Trinità di San Sergio.

Quindi, Sua Santità Vladyka ha eseguito il moleben di benedizione dell'acqua, dopo di che una processione di Pasqua ha avuto luogo intorno alla Cattedrale della Dormizione.





Nella Cattedrale della Dormizione, il Primate della Chiesa russa si è congratulato con i partecipanti al servizio divino per la festa: «Vostre Eminenze e Grazie! Cari padri, fratelli e sorelle!

Mi congratulo cordialmente con tutti voi per la grande festa della Risurrezione di Cristo!

Sono felice che il Signore mi abbia dato la forza di venire oggi alla Lavra della Trinità di San Sergio, coś che insieme a voi qui, nei nostri luoghi sacri nazionali, davanti alla tomba di San Sergio di Radonezh e di altri santi taumaturghi, annunciare la grande notizia pasquale della Risurrezione del Salvatore, pregare con voi, nutrirsi dell'atmosfera spirituale del nostro centro spirituale e ascetico della Chiesa russa – la Lavra di San Sergio.

Auguro l’aiuto di Dio nella vita e il rafforzamento della forza fisica e spirituale ai monaci, ai governanti, a tutto il nostro clero, ai pellegrini, a tutti coloro che oggi sono in questo luogo santo affinché il Signore non ci lasci con la Sua misericordia, ma ci dia la forza dello spirito e della carne, ci aiuti a compiere degnamente il proprio ministero cristiano per la salvezza delle nostre anime e per guarire i mali di questo mondo. Cristo è risorto!».

Nel presentare in dono alla Lavra un uovo di Pasqua con l'immagine della Madre di Dio, Sua Santità il Patriarca Kirill ha detto: «In ricordo della mia visita di oggi vorrei presentare a Voi, Vladyka, per questo santo monastero un uovo di Pasqua con l'immagine della Beata Regina del Cielo, il cui nome ricordiamo oggi, in un giorno speciale dedicato alla scoperta a Costantinopoli nella 450 della “Sorgente di vita", la fonte di acqua santa, in cui molti malati furono guariti. Fino ad ora, questa fonte scorre. E fino ad ora, nonostante la speciale posizione della Chiesa a Costantinopoli, i credenti in questo giorno si riuniscono nel tempio dedicato a questo evento e glorificano la Beata Regina del Cielo e cantano gli inni di Pasqua in Suo onore.

E qui, nella Lavra della Trinità di San Sergio, rivolgiamo il nostro sguardo alla Regina del Cielo, cantiamo anche inni di Pasqua, glorificando Cristo Salvatore nato da Lei, Cristo il Messia, Cristo Redentore di tutto il genere umano dal potere del nemico. Possa la protezione della Santissima Madre di Dio dimorare sulla nostra Patria, sulla Chiesa e su ciascuno di noi. Amin».

(Fonte: Servizio stampa del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’; www.patriarhiya.ru)


<<Torna Indietro

Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Sergiev Posad - Servizio patriarcale il venerd́ della Settimana luminosa nella Lavra della Trinità di San Sergio. Foto: Sergej Vlasov.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono