01/01/2019
Russia - Moleben per il Nuovo Anno


Mosca, 31 dicembre 2018 - La sera del 31 dicembre, alla vigilia del Nuovo Anno, Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha tenuto un moleben nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca.
Prima dell'inizio del servizio di preghiera, il Primate della Chiesa ortodossa russa si è rivolto ai fedeli con la parola primaziale: «Alla vigilia del Nuovo Anno, secondo una tradizione consolidata, teniamo un moleben per il Nuovo Anno. Andiamo incontro al Nuovo Anno con la preghiera, non c’è altro modo nella Chiesa.



Di solito nel Nuovo Anno le persone si augurano una nuova felicità, e questo è un buon augurio. Ma sappiamo che tutto è nelle mani di Dio. Le nostre strade sono in gran parte determinate dalla Divina Provvidenza, anche se spesso invadiamo questo processo con il nostro libero arbitrio e violiamo il piano di Dio commettendo peccati e iniquità, e con essi arriva la sfortuna. Pertanto, quando desideriamo una nuova felicità, nel linguaggio della Chiesa ciò significa che desideriamo il bene. Vogliamo che le nostre vite abbiano meno peccato, meno inganno e malizia, in modo che i cuori umani cambino, così che la mente umana cambi, così che il pensiero e il lavoro funzionino, così che facciamo buone azioni e affermiamo la giustizia di Dio. Questa è la ragione della possibilità stessa di essere felici, perché la felicità e la bontà sono sinonimi. Non può esserci felicità dove c'è il male, dove c'è l'inganno, dove c'è rabbia.

La felicità è solo dove una persona fa del bene. È molto importante capire questo. È importante capire che la felicità semplicemente non cade sulla nostra testa, che in molti modi o portiamo questa felicità più vicino a noi stessi, attirandola con la nostra vita, i nostri pensieri, le nostre azioni o la spingiamo via. Ecco perché abbiamo bisogno dell'aiuto di Dio - per vedere dove è la verità, dove sono le bugie, dove è la luce, dove è l'oscurità, per avere il potere di fare del bene e quindi di diventare più felici e diffondere questo bene intorno a noi così che gli altri possano diventare felici. In un certo senso, questa è la missione della Chiesa, perché la felicità, il bene, la salvezza sono quasi sinonimi.

Senza l'aiuto di Dio è molto difficile per una persona compiere una tale attività in nome della felicità, della bontà e della verità. Abbiamo bisogno dell'aiuto divino, e quindi è particolarmente importante alla vigilia del Nuovo Anno rivolgere la nostra sentita preghiera al Signore, che sarà con noi sui sentieri della nostra vita, che ci aiuterà a proteggerci dal peccato e dal male, a non soccombere alle menzogne, ma affermare con la vita il bene e la verità. E attraverso questo il bene e la felicità si moltiplicheranno nel mondo che ci circonda.

Non c'è altro modo per rendere felice il mondo. Sappiamo quanti politici e filosofi hanno assunto questo compito, come sono stati proposti diversi progetti per riorganizzare la vita sociale, poiché molte generazioni hanno affermato che qualcosa dovrebbe essere corretto nelle relazioni sociali e un'era speciale di felicità umana globale arriverà certamente. Tutti questi pensieri, tutti questi sogni non si sono mai avverati, perché si sono avvicinati a cosa significa essere felici dal lato sbagliato. Ma la Chiesa ci insegna cosa fare e come vivere per essere veramente felici, in modo che le persone nella società possano essere più felici, in modo che il male e la non verità scompaiano dalle nostre relazioni sociali.

Preghiamo per la nostra Patria, per la nostra Chiesa. Preghiamo in particolare per i nostri fratelli e sorelle in Ucraina, che stanno attraversando un periodo difficile della loro storia recente. Speriamo che tutto questa confusione, che tutti questi disordini scompariranno, che nessuna forza distruggerà l'unità spirituale del popolo ucraino, non distruggerà la Chiesa ortodossa, che porta la salvezza alle persone. Non esiste una tale autorità nel mondo, e il Signore, noi crediamo, sosterrà i nostri fratelli e sorelle ucraini in risposta alle nostre preghiere.

Possa la benedizione di Dio dimorare sulla nostra Patria, su tutta la Rus’ storica. Possa il Signore rafforzarci nella fede, nella capacità di fare il bene. Possa Dio benedire tutti noi e rispondere alle nostre preghiere e alle nostre speranze alla vigilia del prossimo anno. Amin».

Durante il moleben hanno concelebrato con Sua Santità: l'arcivescovo Sergij di Singapore e del Sud-est Asiatico, capo della Segreteria amministrativa del Patriarcato di Mosca; l'arcivescovo Matfej di Egor’evsk; il vescovo Feofilakt di Dmitrov, vicario del monastero stavropigiale di sant'Andrea; il vescovo Panteleimon di Orekhovo-Zuevo, presidente del Dipartimento sinodale per la carità e il servizio sociale della Chiesa; il vescovo Nikolaj di Balashikha, capo della Casa editrice del Patriarcato di Mosca; il vescovo Paramont di Bronnitsy, vicario del monastero stavropigiale del Don; il vescovo Ioann di Domodedovo, vicario del monastero stavropigiale di Novospassky; l'arciprete Michael Rjazantsev, vicerettore della cattedrale di Cristo Salvatore; il clero di Mosca.

I canti liturgici sono stati eseguiti dal coro patriarcale della Cattedrale di Cristo Salvatore (diretto da I.B. Tolkachev).

Il servizio di preghiera è stato trasmesso in diretta sul canale televisivo «Unione».

(Fonte: Servizio stampa del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’; www.patriarhiya.ru)





<<Torna Indietro

Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Mosca – Moleben per il Nuovo Anno nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono