14/11/2018
Singapore - Incontro con Prayuth Chan-ocha


Singapore, 14 novembre 2018 – Il presidente della Russia Vladimir Putin ha incontrato il primo ministro del Regno di Thailandia Prayuth Chan-ocha a Singapore.
Vladimir Putin: Caro signor Primo Ministro!
Sono molto lieto di rivederVi.
Di recente ci siamo visti brevemente a Parigi, ma generalmente manteniamo un contatto costante e regolare.
La Thailandia è un nostro partner affidabile da lungo tempo. L'anno scorso abbiamo celebrato il 120° anniversario delle relazioni diplomatiche.
Le nostre relazioni si stanno sviluppando molto positivamente. Ciò è evidenziato dal numero di turisti che giungono in Thailandia dalla Russia: secondo i nostri dati - i miei colleghi mi hanno appena confermato - circa due miliardi di dollari i nostri turisti hanno lasciato in Tailandia quest'anno, più di due miliardi - 2,2 [miliardi].

Prayut Chan-ocha (come tradotto): Grazie per aver accettato di incontrarmi oggi. Sono molto lieto di incontrarVi di nuovo.

Le nostre relazioni sono molto lunghe, produttive e promettenti. Il nostro commercio è aumentato lo scorso anno di circa il 50% e il numero di turisti russi in visita in Thailandia è aumentato del 26%.

Abbiamo buoni rapporti e cooperazione sulla sicurezza tra i Ministeri della Difesa e Consigli della Sicurezza.

Mi ha fatto piacere sapere che il vice ministro dello Sviluppo economico ha guidato una delegazione in Thailandia a febbraio, e oltre 50 società russe hanno visitato la Thailandia.

(fonte: kremlin.ru)


<<Torna Indietro

Singapore – Vladimir Putin incontra il primo ministro della Thailandia Prayut Chan-ocha.
Singapore – Incontro con il primo ministro della Thailandia Prayut Chan-ocha.
Singapore – Il primo ministro della Thailandia Prayut Chan-ocha.
Singapore – Vladimir Putin durante l’incontro con il primo ministro della Thailandia Prayut Chan-ocha.
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono