16/05/2018
Russia - Palestinesi a Gaza non sono terroristi


Mosca, 16 maggio 2018 - Il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov considera oltraggiose le affermazioni secondo cui i palestinesi uccisi negli scontri nella Striscia di Gaza erano terroristi.
Le proteste sono iniziate nella Striscia di Gaza lunedì, sullo sfondo del 70° anniversario della fondazione di Israele e del trasferimento dell'Ambasciata americana da Tel Aviv a Gerusalemme. I soldati israeliani hanno sparato contro i manifestanti. Secondo gli ultimi dati, 61 palestinesi sono rimasti uccisi negli scontri. Il leader palestinese Mahmoud Abbas ha proclamato tre giorni di lutto.
In diretta su RTBF, l'ambasciatrice di Israele in Belgio Simona Frankel ha dichiarato che si rammarica della perdita di ogni vita umana «anche se si tratta di terroristi, 55 terroristi che hanno scavalcato la recinzione per cercare di entrare nel territorio israeliano».
Dopo queste dichiarazioni, l'ambasciatrice israeliana è stata convocata al Ministero degli Esteri belga per spiegare le sue dichiarazioni.
«Ma allo stesso tempo non posso essere d'accordo sul fatto che dozzine di civili, compresi bambini e ragazzi che sono rimasti uccisi in questi scontri, sono terroristi. Credo che sia un’affermazione sacrilega. Una dichiarazione che dovrebbe scomparire da una discussione seria e razionale sull'essenza dei problemi che affliggono la regione del Medio Oriente, che in particolare non consentono di attuare la decisione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite sulla creazione di uno Stato palestinese», - ha detto Lavrov in una conferenza stampa a Mosca.

(Fonte: it.sputniknews.com)


<<Torna Indietro

Scontri a Gaza. © AP Photo / Adel Hana. Da: it.sputniknews.com.
Aprile '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono