15/05/2018
Russia - Progetto di legge su sanzioni di risposta


Mosca, 15 maggio 2018 - La camera bassa del parlamento russo ha adottato in prima lettura una proposta di legge sulle contromisure alle sanzioni degli Stati Uniti e di altri Paesi contro la Russia.
La Duma di Stato ha sottolineato che l'introduzione di contromisure è nell'interesse dello Stato e dei suoi cittadini, e ha proposto di modificare in modo significativo il progetto di legge per la seconda lettura del 17 maggio.
I promotori del disegno di legge sono il presidente della Duma Vyacheslav Volodin e i leader di tutti i partiti politici. L'idea è supportata dalla maggioranza dei deputati. Il documento riconosce la possibilità di imporre delle sanzioni in risposta alle azioni ostili degli Stati Uniti e di altri Paesi contro la Russia.
Nella versione originale il governo prevedeva l'introduzione di 16 misure restrittive che riguardavano, tra gli altri, il divieto o la limitazione di prodotti agricoli, alcolici, tabacco, farmaci e metalli rari dai Paesi che hanno imposto sanzioni alla Russia, nonché la sospensione della cooperazione con tali paesi nel settore atomico, aerospaziale e della costruzione di motori a razzo.
Tuttavia, dopo il malcontento espresso dalla comunità imprenditoriale e di diversi comitati di profilo, l'elenco delle contromisure è stato ridotto da 16 a 6.
La seconda lettura del progetto dovrebbe escludere la menzione di settori, beni e servizi specifici e ampliare i poteri del presidente e del governo di applicare sanzioni contro specifici individui e persone giuridiche straniere.
Si prevede inoltre di sostenere le imprese che soffrono a causa delle sanzioni occidentali e si raccomanda al governo di tenerne conto al momento della stesura del bilancio federale per il 2019-2021.
Gli Stati Uniti e alcuni altri paesi occidentali hanno introdotto una serie di sanzioni contro persone fisiche e giuridiche russe a causa della crisi in Ucraina, additando la Russia quale principale responsabile.
All'inizio di aprile Washington ha esteso le misure restrittive contro Mosca, includendo all'elenco 24 funzionari, un imprenditore e 14 aziende. La scorsa settimana, gli Stati Uniti hanno imposto restrizioni a un numero di individui e persone giuridiche straniere per aver violato la legislazione nazionale sulla non proliferazione delle armi di distruzione di massa. Nella lista nera figurano cinque imprese russe.

(Fonte: it.sputniknews.com)


<<Torna Indietro

Duma di Stato. © Sputnik. Maksim Blinov.
Giugno '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono