15/04/2018
Russia - Operazione in Siria piena di menzogne


Mosca, 15 aprile 2018 – Il senatore russo Alexey Pushkov ha dichiarato che l'intera operazione missilistica americana in Siria è impregnata di menzogne.
«I bombardamenti missilistici degli Stati Uniti contro le presunte strutture chimiche in Siria: un falso puro, come il cosiddetto attacco chimico a Douma: oggi le persone comuni camminano vicino queste strutture pseudo-chimiche senza maschere di protezione, nessuno ha le convulsioni o la bava che esce dalla bocca. L'intera operazione missilistica statunitense è impregnata di menzogne dall'inizio alla fine», ha twittato.
Le forze aeree e navali di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia hanno bombardato alcune strutture civili e militari della Siria sabato notte, ritenendole coinvolte nella produzione di armi chimiche. Dalle 2.42 alle 4.10 dell'orario italiano hanno sganciato contro il territorio siriano oltre 100 missili, la maggior parte dei quali sono stati abbattuti dalla contraerea siriana. Le forze di difesa aerea russe non hanno preso parte all'abbattimento, tuttavia hanno monitorato tutti i razzi. Vladimir Putin ha definito il raid occidentale un atto di aggressione contro uno Stato sovrano, nonostante né gli esperti militari russi, né gli abitanti locali avessero confermato l'attacco chimico, diventato il pretesto per i bombardamenti.
La sera dello stesso giorno al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite la Russia ha presentato una bozza di risoluzione per condannare l'aggressione contro la Siria da parte degli Stati Uniti e dei suoi alleati, chiedendo lo stop alle azioni militari contro Damasco. Il documento non è stato adottato perché non ha ottenuto la maggioranza dei voti.

(Fonte: it.sputnbiknews.com)


<<Torna Indietro

Aleksej Pushkov. © Sputnik. Ilya Pitalev.
Giugno '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono