15/04/2018
Russia - Discussa la situazione in Siria


Peredelkino, 14 aprile 2018 - «Oggi ho avuto una conversazione con Papa Francesco e tutti i Patriarchi ortodossi del Medio Oriente - con il Patriarca di Costantinopoli Bartolomeo, con Teodoro di Alessandria, con Giovanni di Antiochia e Teofilo di Gerusalemme. Il motivo ovviamente ha riguardato la Siria», - ha detto Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill in un incontro con i rappresentanti dei media, tenutosi il 14 aprile nella residenza patriarcale di Peredelkino.

Ai colloqui, che hanno avuto luogo su iniziativa del Primate della Chiesa ortodossa russa, ha partecipato il presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca, metropolita Hilarion di Volokolamsk.

«Abbiamo preso questa iniziativa sapendo che i cristiani non possono stare lontano da tutto ciò che sta accadendo oggi in Siria. La Siria e il Medio Oriente sono i luoghi in cui il cristianesimo è sorto, e quei terribili conflitti, che oggi stanno tormentando la terra siriana, non possono che creare minacce anche per la presenza cristiana. Inoltre, è abbastanza ovvio che le persone soffrono. E il messaggio della Chiesa al mondo è sempre connesso con la proclamazione della pace tra le persone e della giustizia. Quindi, è impossibile rimanere in silenzio per quello che sta accadendo oggi in Siria», ha detto Sua Santità il Patriarca Kirill.
Il 14 aprile, verso le ore 4 di Mosca, Stati Uniti, Francia e Regno Unito hanno lanciato attacchi missilistici contro la Siria.

«Sono soddisfatto delle mie conversazioni - ciascuno degli interlocutori con piena comprensione ha reagito alle mie preoccupazioni», - ha proseguito Sua Santità Vladyka. - «C'è il desiderio di continuare ulteriori consultazioni per cercare in qualche modo di influenzare la situazione».





Secondo Sua Santità, la Chiesa è una forza pacificatrice. «Parliamo di questo in relazione alla situazione interna, quando stiamo considerando alcuni conflitti interni. Ne parliamo anche in relazione alla vita personale delle persone quando si tratta della necessità di riconciliare le persone. Anche su scala globale, la Chiesa dovrebbe svolgere un tale ruolo», ha detto Sua Santità il Patriarca.

«Abbiamo detto, tra le altre cose, che i cristiani dovrebbero influenzare la situazione in modo tale che la violenza cessi, così che la guerra si fermi, così che non ci siano quelle terribili vittime che si stanno verificando oggi. È stato un dialogo di mantenimento della pace chiaramente espresso», - ha sottolineato il Primate della Chiesa russa.

Sua Santità il Patriarca Kirill ha anche osservato che la Chiesa non ha obiettivi politici: «È al di là di ogni contesto politico e lotta politica, e questo ci dà l'opportunità di parlare con tutti, quando in condizioni di conflitto è un grosso problema».

Il capo del Servizio stampa del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’, sacerdote Aleksandr Volkov, rispondendo alle domande dei giornalisti sui dettagli dei colloqui telefonici, ha affermato che la conversazione tra il Primate della Chiesa russa ortodossa e il Papa di Roma Francesco «si è svolta in un’atmosfera amichevole di reciproca comprensione». È iniziata con le reciproche congratulazioni per le feste di Pasqua ed è proseguita nel contesto dei problemi siriani e delle minacce che ora sta affrontando l'intera comunità mondiale. Il Papa e il Patriarca hanno concordato di continuare il dialogo costruttivo», ha detto il sacerdote.

Lo stesso giorno, a nome di Sua Santità il Patriarca Kirill, il presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne, metropolita Hilarion di Volokolamsk, ha discusso lo stesso argomento con il Patriarca della Chiesa copta Tawadros II e con il capo della Chiesa siro-giacobita, il Patriarca Ignazio Ephrem II.

(Fonte: Servizio stampa del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’; www.patriarhiya.ru)


<<Torna Indietro

Peredelkino - Incontro di Sua Santità il Patriarca Kirill con i giornalisti dopo le conversazioni telefoniche con il Papa di Roma e i Primati delle Chiese ortodosse locali in connessione con la situazione in Siria. Foto di Sergej Vlasov.
Peredelkino - Incontro di Sua Santità il Patriarca Kirill con i giornalisti dopo le conversazioni telefoniche con il Papa di Roma e i Primati delle Chiese ortodosse locali in connessione con la situazione in Siria. Foto di Sergej Vlasov.
Peredelkino - Incontro di Sua Santità il Patriarca Kirill con i giornalisti dopo le conversazioni telefoniche con il Papa di Roma e i Primati delle Chiese ortodosse locali in connessione con la situazione in Siria. Foto di Sergej Vlasov.
Aprile '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono