11/03/2018
Russia - Consacrazione nel podvorje di Chernigov


Mosca, 11 marzo 2018 – Nella 3ª domenica della Grande Quaresima, della venerazione della Croce, Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha tenuto il rito della grande consacrazione della Chiesa dei Santi Martiri Mikhail e Feodor di Chernigov del podvorje patriarcale di Chernigov a Mosca e ha celebrato la Divina Liturgia di San Basilio il Grande nella chiesa appena consacrata.
Hanno concelebrato con Sua Santità: il metropolita Hilarion di Volokolamsk, presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne, rettore della Scuola di dottorato e alti studi teologici dei Santi Cirillo e Metodio (Otsad); l'arcivescovo Sergij di Solnechnogorsk, capo della Segreteria amministrativa del Patriarcato di Mosca; il protopresbitero Vladimir Divakov, segretario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ a Mosca; l’arciprete Nikolaj Krechetov, decano del distretto Moskvoretsky di Mosca; lo ieromonaco Ioann (Kopeikin), vicerettore per gli affari accademici dell'Otsad; il sacerdote Dimitrij Safonov, segretario del Consiglio accademico dell'Otsad; lo ieromonaco Nikolaj (Ono), ispettore dell'Otsad; lo ieromonaco Pavel (Cherkasov), vice-protettore dell'Otsad per il lavoro accademico; l’arciprete Andrej Marushchak, chierico della Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca; gli studenti dell’Otsad, archimandrita Sinesij (Viktoratos) (Chiesa ortodossa greca) e l'igumeno Georgij (Stankovich) (Chiesa ortodossa serba); il clero di Mosca.
Al servizio divino patriarcale hanno preso parte il rettore dell'Università nazionale di Ricerca Nucleare «MEPhI» M.N. Strikhanov; il rettore dell'Università Federale del Caucaso del Nord A.A. Levitskaja; il rettore dell'Università pedagogica statale di Mosca A.V. Lubkov; il rettore dell’Istituto di Architettura di Mosca D.O. Shvidkovskiy; un membro del Consiglio Supremo di «Russia Unita» O.M. Budargin.
Durante la Liturgia hanno pregato gli insegnanti e gli studenti della Scuola di dottorato e alti studi teologici, i filantropi della chiesa restaurata.
I canti liturgici sono stati eseguiti dal Coro sinodale di Mosca (diretto dall’artista onorato della Russia A.A. Puzakov).
Il servizio divino è stato trasmesso in diretta sul canale televisivo «Unione».
Dopo la litania della «supplica intensa», il Primate della Chiesa ortodossa russa ha pregato per la pace in Ucraina.
Nel corso della Liturgia, Sua Santità il Patriarca Kirill ha ordinato sacerdote il diacono Sergij Yevteyeva, chierico della Chiesa del Grande Martire San Demetrio di Salonicco nel villaggio Vostochnij di Mosca.
La predicazione prima della comunione ai Santi Misteri è stata tenuta dallo ieromonaco Pavel (Cherkasov), vice-protettore dell'Otsad per il lavoro accademico.

Al termine della Liturgia, il metropolita Hilarion di Volokolamsk ha rivolto parole di benvenuto a Sua Santità il Patriarca Kirill: «Vostra Santità, Santità Vladyka e Padre benevolo!
Permettetemi di darVi il benvenuto in questo tempio celeste dedicato ai Santi Martiri Mikhail e Feodor di Chernigov, che è stato costruito sul luogo dove lo zar Ivan il Terribile ha incontrato le reliquie dei santi martiri, dopo che furono portate nella capitale di Mosca.
Vostra Santità, nove anni fa, dopo la Vostra ascesa al trono patriarcale di Mosca, alla prima riunione del Santo Sinodo si è deciso di istituire la Scuola di dottorato e alti studi teologici.
Voi siete a capo del Consiglio di vigilanza di questa istituzione educativa, e io sono stato benedetto per essere il suo rettore. Da quel momento, sono iniziati i lavori di restauro del podvorje patriarcale di Chernigov. E oggi la fase successiva di queste opere è completata, perché la seconda Chiesa di questo podvorje in onore dei santi martiri di Cernigov è ora consacrata da Vostra Santità.
Il lavoro di restauro qui è stato eseguito sotto la Vostra diretta supervisione con la partecipazione della città di Mosca. E quei dipinti che vedete oggi sulle pareti, sono affreschi parzialmente restaurati del XIX secolo. Ad esempio, la scena in cui è raffigurato Cristo e la peccatrice che andò da Lui secondo il Vangelo di Luca sono parzialmente sopravvissute. Anche alcuni episodi delle storie del Vangelo. E ciò che non è stato preservato, è stato restaurato secondo i campioni trovati. E oggi questo tempio è apparso nello splendore in cui è stato originariamente creato e decorato.
Vostra Santità, con la Vostra benedizione all’interno del podvorje patriarcale di Chernigov si trova la Scuola di dottorato e alti studi teologici - un istituto di istruzione superiore della Chiesa ortodossa russa, in cui studiano studenti e dottorandi di diversi Paesi. Inoltre, la Scuola di dottorato e alti studi teologici interagisce con le istituzioni educative laiche. Recentemente, la nostra scuola ha ricevuto l'accreditamento statale, che apre nuove opportunità sia per l'istruzione che per l'interazione con le università laiche.
Con la Vostra benedizione la Scuola di dottorato e alti studi teologici sviluppa vari progetti, tra cui il primo consiglio di tesi nella storia della Russia, le cui decisioni sono riconosciute dallo Stato. Si è svolta la prima discussione di tesi e la decisione del consiglio su questa tesi è stata riconosciuta dal nostro Stato russo.
Tutto quello che facciamo all'interno delle mura di questa istituzione educativa, lo facciamo con la Vostra benedizione in modo che i nostri studenti possano ricevere un'istruzione completa e, in collaborazione con le istituzioni di istruzione superiore laiche , possiamo costruire un sistema di istruzione teologica nell'intero spazio della nostra Patria .
In questo giorno, vorrei ringraziare coloro che hanno dato un contribuito significativo alla ricostruzione di questa santa chiesa, in primo luogo Oleg Mikhailovich Budargin, che ha lavorato molto e ha raccolto molti soldi per dipingere questo tempio e costruire l'iconostasi per l'evento di oggi.
Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno partecipato al restauro del tempio, tutti coloro che prendono parte attiva alla vita della nostra istituzione e, soprattutto, voi, Vostra Santità, come vescovo della città di Mosca e come presidente del Consiglio di vigilanza della Scuola di dottorato e alti studi teologici. In questo giorno molto importante per noi consentiteci di presentarVi l'immagine di Sant’Alexander Nevsky, che è il Vostro patrono celeste, perché nella sua santa dimora siete stato consacrato al sacerdozio, e Vi auguriamo che la preghiera del santo, parente spirituale del santo principe Mikhail di Chernigov, Vi accompagni sempre sulla via del Sommo Sacerdote. Molti anni, Vostra Santità!».





Il risposta Sua Santità il Patriarca Kirill ha detto: «Vi ringrazio, Vostra Eminenza, per le gentili parole. In effetti, diventando Patriarca, ho deciso di creare la Scuola di dottorato e alti studi teologici, che potrebbe contribuire allo sviluppo della formazione teologica nella nostra Chiesa, e l'esperienza ha dimostrato che è così. Posso tranquillamente dire che il rinnovamento della nostra formazione teologica oggi avviene in quasi tutte le istituzioni educative teologiche della Chiesa ortodossa russa, da qualche parte con grande successo, da qualche altra parte un pò meno; ma per farvi capire che lo sviluppo della formazione teologica diventa davvero una priorità per la nostra Chiesa, faccio notare che negli ultimi anni non c'è stata una sola riunione del Consiglio Supremo della Chiesa in cui non sono state discusse questioni relative allo sviluppo della formazione teologica.
Mi rallegro per i successi della nostra scuola di specializzazione e mi auguro che possa sviluppare appieno tutto ciò che la Chiesa oggi ritiene importante - affinché il mondo possa credere, affinché la Chiesa impari a parlare la lingua della teologia con coloro che sfortunatamente non percepiscono ancora la voce della predicazione della Chiesa, aiutandoli a vedere nella tradizione patristica, nella Sacra Scrittura, negli scritti patristici quella grande saggezza eterna, sulla quale siamo in grado di attualizzare l'antica, ma sempre giovane rivelazione divina».

Il Primate della Chiesa russa si è rivolto ai partecipanti al servizio con la parola primaziale.

Come dono per la nuova chiesa consacrata Sua Santità Vladyka ha presentato l'icona della Madre di Dio «Roveto ardente».

In considerazione dell’aiuto per il restauro della Chiesa dei Santi Martiri Mikhail e Feodor di Chernigov, Sua Santità il Patriarca Kirill ha assegnato l'Ordine di San Sergio di Radonež di III grado al membro del Consiglio supremo di «Russia Unita» O.M. Budargin e al direttore generale della società «Trest Koksokhimmontazh» S.V. Fufaev.

In considerazione delle opere nel campo della formazione spirituale e in connessione con il 70 ° anniversario della nascita il professore del dipartimento di teologia e liturgia della Scuola di dottorato e alti studi teologici, V.N. Katasonov, è stato insignito del diploma Patriarcale.


______________


La Chiesa dei Santi Martiri Mikhail e Feodor, eretta in memoria dell’incontro delle reliquie dei taumaturghi di Chernigov, quando le loro preziose reliquie per volere dello zar Ivan IV nel 1578 furono trasferite a Mosca. Insieme al metropolita di Mosca, ai boiardi e alla gente comune, il sovrano incontrò le reliquie nel territorio dell’attuale podvorje di Chernigov, vicino alle mura della Chiesa della Decollazione di Giovanni il Battista vicino al Bor. Il luogo non fu scelto per caso: vicino alla strada da Mosca all’Ora d’Oro, dove poi furono uccisi il principe Mikhail e il boiardo Feodor (ora Via Bolshaya Ordynka).

Le reliquie furono deposte nella Chiesa in onore dei Taumaturghi di Chernigov nel Cremlino, vicino alla Porta Tajnickaja. Nel 1774, per volere dell'imperatrice Caterina la Grande, le reliquie furono trasferite nella Cattedrale dell'Arcangelo, dove rimangono ancora.

In ricordo dell'incontro delle reliquie fu eretta una chiesa di legno in onore dei Taumaturghi di Chernigov, la cui prima menzione risale al 1625. Il tempio fu attribuito alla Chiesa della Decollazione di Giovanni Battista vicino al Bor. Nel 1675, con i soldi della mercante Juliana Ivanovna Malyutina, al suo posto fu costruita una chiesa monolitica a cinque cupole in pietra. Questo tempio ha dato il nome al vicolo Chernigov, che collega le strade Bolshaya Ordynka e Pjatnickaja, così come al podvorje patriarcale di Chernigov - una delle più belle chiese e complessi culturali del quartiere Zamosvkoreč'e.

I templi di vicolo Chernigov non sfuggirono al triste destino di molte chiese e monasteri dopo la rivoluzione. La Chiesa della Decollazione di Giovanni Battista fu chiusa nel 1917 e subito dopo la Chiesa dei Taumaturghi di Chernigov. Dal 1924 nell’edificio della Chiesa dei Martiri di Chernigov c'era una casa di preghiera per battisti, nel 1934-1977 - un magazzino.

Nel 1969, un importante specialista della storia dei templi di Mosca, M.L. Bogoyavlensky, descrisse lo stato della Chiesa dei Santi Mikhail e Feodor di Chernigov come segue: «La chiesa è ora decapitata, l'intonaco è caduto in alcuni punti, il campanile è dipinto, non c'è la doratura. Al suo interno è posta la “Gestione dei prodotti alimentari. Soviet del distretto sovietico”».

Nella seconda metà degli anni '70, quando la capitale dell'Urss si stava preparando a ricevere ospiti stranieri in connessione con le imminenti Olimpiadi del 1980, furono effettuati grandi lavori di restauro in città. Furono restaurate anche le chiese del podvorje insieme al campanile separato in vicolo Chernigov. La Chiesa dei martiri di Chernigov era ricoperta di piastrelle, completate con i kokoshnik. Le pareti di entrambe le chiese furono intonacate e imbiancate, il refettorio e il campanile furono dipinti. I lavori di restauro sono continuati fino al 1984.

L'ultimo proprietario delle chiese fu il Ministero dell'industria dei materiali da costruzione dell'Urss.

Nel 1991, la Chiesa dei Martiri di Chernigov è stata restituita alla Chiesa ortodossa russa. Il 3 ottobre 1993 ha avuto luogo la sua consacrazione.

Dopo il trasferimento nel 2010 nel podvorje di Chernigov della Scuola di dottorato e alti studi teologici dei Santi Cirillo e Metodio è iniziato il restauro completo dei templi e degli edifici adiacenti.

Il 3 ottobre 2017, il rettore della Scuola di dottorato e alti studi teologici e del podvorje, metropolita Hilarion di Volokolamsk, ha eseguito la prima Divina Liturgia nella Chiesa dei Martiri di Chernigov dopo quasi cento anni.

(Fonte: Servizio stampa del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’; www.patriarhiya.ru)




<<Torna Indietro

Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Servizio patriarcale nella domenica della Croce nel podvorje di Chernigov della città di Mosca. Foto di Sergej Vlasov.
Giugno '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono