12/02/2018
Russia - Usa non cooperano per stabilità siriana


Mosca, 12 febbraio 2018 - Il contingente militare russo che resta in Siria ha le capacità necessarie per contenere le azioni dei terroristi, allo stesso tempo l'assistenza degli Stati Uniti per stabilizzare il contesto del Paese mediorientale è scarsa. Lo ha affermato il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov.
«Il contingente militare russo rimasto in Siria è nelle condizioni di continuare ad assistere le forze governative nella lotta contro il terrorismo, ha il potenziale per continuare a scoraggiare le attività terroristiche in Siria».
Secondo il portavoce del Cremlino, Mosca continua a sforzarsi per raggiungere la stabilità in Siria, principalmente con mezzi politico-diplomatici.
«Per quanto riguarda l'assistenza degli Stati Uniti nello stabilizzare la situazione in Siria e nella continuazione delle attività per raggiungere una soluzione politica e diplomatica, bisogna dire che scarseggia», - ha detto Peskov.
In precedenza il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti aveva affermato che la presenza militare russa in Siria complica lo svolgimento delle operazioni della coalizione occidentale contro lo «Stato Islamico».

(Fonte: it.sputniknews.com)


<<Torna Indietro

Dmitrij Peskov. © Sputnik. Sergey Guneev.
Febbraio '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono