ELEOUSA magazine
Agosto '17

Limassol - La prima chiesa russa a Cipro


È stata consacrata a Limassol, nella zona di Kalogiri, la “prima pietra” della chiesa per la comunità di lingua russa sull’isola di Cipro. La cerimonia si è svolta il 9 giugno ed è stata presieduta dal Primate della Chiesa ortodossa russa,
Sua Santità il Patriarca Kirill, alla presenza di Sua Beatitudine l’Arcivescovo di Nuova Giustiniana e di tutta Cipro Chrysostomos II.
Hanno preso parte alla cerimonia la delegazione ufficiale della Chiesa ortodossa russa, il rettore della parrocchia russa a Limassol, sacerdote Viktor Zogij, così come i gerarchi e il clero della Chiesa di Cipro.
Il tempio, in onore di San Nicola, è la prima chiesa russa a Limassol e comprende un centro spirituale e una scuola. Fanno parte del consiglio di amministrazione della chiesa il presidente della Duma di Stato della Federazione Russa Sergej Naryshkin, il capo dell’Ufficio del Patriarcato di Mosca per le istituzioni estere, arcivescovo Mark di Egorevsk, il presidente dell’Associazione Imprenditori russi a Cipro Y.D. Pjanikh. Il progetto, che prevede un tempio in stile russo, è stato realizzato dallo studio Vorontsov.
Il Primate della Chiesa ortodossa russa e Sua Beatitudine l’Arcivescovo Chrysostomos hanno ringraziato il metropolita Afanasij di Limassol e insieme a lui “tutti coloro che hanno lavorato per rendere questo giorno sempre più vicino”.
Nelle sue osservazioni al termine della consacrazione, il Patriarca Kirill ha dichiarato in particolare: “Cipro è un paese religioso. Qui vive un’antica Chiesa ortodossa, e probabilmente, oltre al clima perfetto e a molte altre strutture esistenti a Cipro, una delle principali ragioni per cui oggi ci sono così tante persone provenienti dalla Russia e dagli altri Paesi appartenenti alla giurisdizione canonica della Chiesa ortodossa russa è che Cipro è una terra ortodossa. Così, la Chiesa ortodossa di Cipro diventa la madre di coloro che vivono e lavorano qui.
Fin dai primi tempi apostolici, quando i cristiani passavano da un posto all’altro, partecipavano alla preghiera e alla liturgia nei templi della Chiesa che esisteva in quei luoghi. Questo importante principio apostolico è indicativo del fatto che per i cristiani ortodossi ogni comunità locale è la propria comunità e questo esiste ancora oggi e fa sì che si mantenga l’unità dell’Ortodossia.
Ma al tempo stesso la Chiesa locale dovrebbe preoccuparsi delle persone che appartengono a una cultura diversa, che parlano una lingua diversa. Quindi, con la benedizione dell’Arcivescovo Chrysostomos e del metropolita Afanasij di Limassol oggi stiamo gettando le basi della chiesa russa. Questo tempio appartiene alla diocesi locale, è canonicamente incluso in questa Chiesa ortodossa locale. Ma saranno tenuti i servizi della Chiesa slava, in accordo con la tradizione liturgica russa, il sermone sarà tenuto in russo, la confessione si svolgerà nella lingua madre grazie alla presenza di sacerdoti che parlano il russo e hanno studiato in Russia. Quindi, ci saranno tutte le persone per le quali il russo è la loro lingua madre per ricevere un nutrimento spirituale completo.
Tutti voi, cari fratelli e sorelle, che vivete stabilmente a Cipro, costituite un collegamento tra i Paesi della Santa Russia e Cipro. Oggi, garantite un livello elevato di relazioni tra i nostri Paesi. Per questo lavoro ci sono i diplomatici, gli uomini d’affari, ma probabilmente il contributo più importante per lo sviluppo delle relazioni tra le nazioni può e deve essere dato dalla comunità spirituale delle persone, perché la voce della fede è la voce del cuore. Nel costruire questo rapporto, vivendo permanentemente o temporaneamente a Cipro, date un grande contributo. Lasciate che questo tempio sia il simbolo visibile dell’amicizia tra i nostri due popoli”.
Il Patriarca ha donato al tempio in costruzione l’icona della Madre di Dio di Vladimir, una lampada e la croce d’altare, così come un’edizione speciale del Messale.
Prima di dirigersi alla chiesa della Natività di Cristo, che ospita la comunità di lingua russa, il Patriarca Kirill ha impartito ai fedeli la benedizione primaziale. Infine, ha ringraziato tutti coloro che hanno contribuito alla costruzione del tempio.



<< Torna Indietro

Icona del patrono San Nicola
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono