ELEOUSA magazine
Agosto '17

Nel 2022 anniversario del battesimo dell'Alanya


Una conversazione ha avuto luogo tra Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' Kirill e il capo della Repubblica dell'Ossezia del Nord - Alanya, Vyacheslav Bitarov presso la residenza patriarcale e sinodale nel Monastero stavropigiale di San Daniele a Mosca. All'incontro hanno partecipato l'arcivescovo Leonid di Vladikavkaz e Alania e il vescovo Sava di Voskresensk, primo vicedirettore del Dipartimento amministrativo del Patriarcato di Mosca.
Durante la conversazione è stata discussa la cooperazione tra la diocesi di Vladikavkaz e la leadership della repubblica.
Sua Santità il Patriarca Kirill ha sottolineato che l'Ossezia del Nord ha una ricca storia e in Alanya il cristianesimo era ampiamente diffuso e riconosciuto ufficialmente prima che in Russia. A quel tempo e durante l’Impero russo anche l’Ossezia del Sud faceva parte del regno dell'Alanya e in seguito alla conquista russa del Caucaso (XVIII-XIX secolo) era un tutt’uno con l’Ossezia del Nord.
«Era davvero l'area di missione della Chiesa bizantina con una vita ecclesiastica molto sviluppata e notevoli monumenti architettonici», ha detto Sua Santità Vladyka. Ed oggi «l'Ossezia del Nord è un posto speciale nel Caucaso, dove la Chiesa ortodossa continua a svolgere attivamente la sua missione».
Nel salutare Sua Santità il Patriarca Kirill, Vyacheslav Bitarov ha ringraziato il Primate della Chiesa ortodossa russa per la sua attenzione ai problemi della repubblica e ha anche parlato della creazione di un gruppo di lavoro e di un comitato organizzatore per la preparazione del 1100° anniversario del battesimo dell’Alanya, che in conformità con il decreto del Presidente della Federazione Russa si terrà nel 2022.
L'adozione del cristianesimo come religione ufficiale dello Stato dell’Alanya è dimostrato da prove documentali, una serie di lettere del Patriarca di Costantinopoli Nicholas Mystic (901-907; 912-925), uno degli organizzatori e dei partecipanti diretti in questo processo. L’analisi di questi documenti, presentati dal filologo classico russo e storico romano e bizantino Julian Kulakovskij, suggerisce che l'adozione formale del cristianesimo ortodosso (cioè, il battesimo del re e della classe dirigente, così come la creazione di una diocesi separata come parte del Patriarcato di Costantinopoli) si è verificata nel periodo compreso tra il 912 e il 925, durante il secondo patriarcato di Nicholas Mystic. Non è possibile una datazione più accurata fino ad oggi. Così, allo stato attuale, la scelta di qualsiasi anno per la celebrazione del 1100° anniversario del battesimo dell’Alanya nel periodo fino al 2025 è legittima dal punto di vista scientifico.



<< Torna Indietro

Chiesa della Resurrezione a Gerusalemme
Interno della Rotonda dell'Anastasis con l'Edicola del Santo Sepolcro
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono