ELEOUSA magazine
Agosto '17

La Chiesa ortodossa russa in Vietnam


L'Ortodossia in Vietnam è la più piccola delle confessioni cristiane presenti in questo Paese. La sua presenza è iniziata con la parrocchia della Chiesa ortodossa russa in onore dell'icona di Kazan' della Madre di Dio nella città costiera di Vung Tau, dove vivono e lavorano diverse centinaia di impiegati russi della compagnia petrolifera «Vietsovpet».
La città è conosciuta per la presenza di un'enorme scultura di Gesù Cristo che benedice gli abitanti. La statua è stata eretta sulla riva del Mar Cinese Meridionale ed è visibile da lontano. Buona parte delle isole presenti in questo mare sono contese tra Cina, Taiwan, Vietnam, Filippine, Brunei e Malesia. Cina e Vietnam, dopo un «libero scambio di vedute» si sono impegnate a risolvere la situazione attraverso la negoziazione senza influenzare la posizione di ciascuna delle parti ed evitando azioni che potrebbero complicare la situazione e portare all'aumento della tensione.
La benedizione per l'apertura della parrocchia è stata data il 17 luglio 2002 nella Lavra della Trinità di San Sergio durante una riunione ordinaria del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa. Il primo dei gerarchi della ROC a visitare il Vietnam è stato il metropolita Kirill di Smolensk e Kaliningrad, dal 2009 Patriarca di Mosca e di tutta la Rus'. La delegazione del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca, guidata dallo stesso metropolita, allora presidente dell'istituzione sinodale, ha visitato il Vietnam meridionale e settentrionale nel novembre 2001. Durante il viaggio, il vescovo Kirill ha incontrato i suoi connazionali, ha tenuto colloqui pastorali, ha fatto preghiere ad Hanoi, a Ho Chi Minh City e a Vung Tau, dove hanno partecipato circa 600 persone.
La prima Divina Liturgia e i servizi di Pasqua sono stati compiuti nella primavera del 2002 a Vung Tau. Rappresentanti del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne (Decr) del Patriarcato di Mosca visitano regolarmente la parrocchia di Vung Tau durante le vacanze di Pasqua e altre feste religiose.
Dal 21 ottobre 2016, con decisione del Santo Sinodo, il vescovo Sergej di Solnechnogorsk è stato nominato amministratore delle parrocchie del Patriarcato di Mosca in Vietnam, Indonesia, Cambogia, Laos, Malesia, Singapore, Filippine, Corea del Sud e Repubblica di Corea. Il 20 novembre, durante la Divina Liturgia nella Cattedrale di Cristo Salvatore, Sua Santità il Patriarca Kirill ha elevato il vescovo Sergej di Solnechnogorsk al rango di arcivescovo.
Nell'aprile del 2007, i membri del Segretariato per le relazioni interortodosse del Decr hanno condotto i servizi di Pasqua nella parrocchia di Vung Tau e nel Consolato Generale di Ho Chi Minh. Nel giorno della celebrazione dell'icona della Madre di Dio di Iviron, il 10 aprile, presso il Centro russo di Scienza e Cultura è stato tenuto un servizio di preghiera con la benedizione delle acque.
Il clero della diocesi di Vladivostok nel 2008 ha eseguito servizi divini in Vietnam e ha consacrato un certo numero di edifici nelle città di Hanoi, Ho Chi Minh, Vung Tau e nella primavera del 2009 ha servito la prima Divina Liturgia nella capitale di Hanoi.
Dal 9 al 18 aprile 2012, la parrocchia è stata visitata dallo ieromonaco Kosma (Afanasyev), del Monastero stavopigiale del Don.



<< Torna Indietro

Visita dell'arcivescovo Sergej di Solnechnogorsk
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono