Agosto 2022
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Vedi tutti gli eventi >>
HOMEPAGE
PRESENTAZIONE SITO
STORIA
ICONA
AKATHISTOS
ORTODOSSIA
LUOGHI
EVENTI
CONTATTI

Privacy

Informativa sull'uso dei Cookies

 


ELEOUSA magazine
Agosto '17

Problemi globali richiedono soluzioni globali


Il presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, ha ricevuto al Cremlino il Segretario generale eletto delle Nazioni Unite António Guterres all'indomani dell'Assemblea dell'Onu.
«Caro signor Guterres! Benvenuto a Mosca. Non è la prima volta che Voi venite nel nostro Paese. Ci siamo già incontrati con Voi nel 2000, quando eravate primo ministro portoghese, e poi un altro paio di volte.
Vorrei cogliere l'occasione per congratularmi con Voi personalmente per la Vostra elezione alla carica molto importante di Segretario generale delle Nazioni Unite. Questo è un lavoro molto impegnativo e molto difficile».
Vladimir Putin ha detto che la Russia, come uno dei Paesi fondatori delle Nazioni Unite, «ha sempre sostenuto e sostiene il rafforzamento della sua leadership, il suo ruolo di guida negli affari internazionali, il rafforzamento del suo ruolo nella risoluzione dei conflitti e nella lotta per i diritti umani».
Nel dare il benvenuto al Segretario eletto dell'Onu, Putin ha aggiunto che la Federazione Russa è in costante contatto con il suo predecessore, al quale succederà nel mese di gennaio del prossimo anno, pertanto «ci auguriamo di sviluppare con Voi lo stesso dialogo costruttivo. Siete il benvenuto».
«Grazie mille, signor Presidente! Vorrei dire che per me è davvero un grande piacere essere qui di nuovo», - ha detto il Segretario generale eletto dell'Onu António Guterres.
«Come avete giustamente sottolineato, abbiamo avuto l'opportunità di incontrarci con Voi dopo il vertice Russia - Ue, e dopo il vertice russo-portoghese, che abbiamo ospitato. E, naturalmente, ci siamo incontrati quando lavoravo alla carica di Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati. Le nostre relazioni in quel periodo sono state costruttive, efficaci, importanti. Non dimenticherò mai questo».
Riconoscendo pienamente il ruolo cruciale della Russia non solo nell'ambito delle Nazioni Unite, ma anche in tutti gli altri aspetti delle relazioni internazionali, l'ex primo ministro portoghese ha evidenziato «che le condizioni fondamentali perché io possa essere utile alla comunità internazionale consistono nell’aver costruito relazioni costruttive, buone, interattive con Paesi come la Federazione Russa».
Pertanto ha aggiunto: «Oggi viviamo in un mondo in cui il numero di minacce è in costante aumento. Ci sono nuovi conflitti, quelli vecchi non si risolvono, compaiono nuove forme di terrorismo internazionale. Ci sono anche nuove minacce quali il cambiamento climatico e l'insicurezza alimentare. Sono fermamente convinto che i problemi globali richiedono soluzioni globali. Azioni unilaterali non possono condurre alla risoluzione di tali conflitti. Sono fermamente convinto dell'approccio multilaterale. Tuttavia, so che il ruolo di Segretario generale delle Nazioni Unite non è affatto quello di essere il leader della comunità internazionale, è molto più modesto. Ho già abbastanza problemi per rendere ben funzionante questa macchina, spero molto meglio del passato».



<< Torna Indietro

Mosca - Stretta di mano tra Vladimir Putin e António Guterres
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono