ELEOUSA magazine
Agosto '17

Il parco storico multimediale di Mosca. Unico nel suo genere, sarà completato nel 2017


L'esposizione multimediale del parco storico «La Russia - la mia storia» è stata consigliata dal Ministero dell'Istruzione e della Scienza della Federazione Russa come materiale per la formazione dei docenti di storia e degli studenti universitari all’interno del programma accademico. Lo riferisce il servizio stampa del ministero. In questo modo è stato confermato l'orientamento iniziale del parco di migliorare la formazione dei futuri insegnanti di storia e del pubblico più giovane. A tal proposito si sta progettando di tenere nel 2016-2017 un lavoro su larga scala per organizzare visite al parco storico di Mosca di studenti, insegnanti di storia di istituti di istruzione secondaria e superiore di Mosca e delle zone circostanti la capitale.
L’amministratore delegato del parco storico multimediale, Ivan Esin, ha espresso la sua gratitudine al Ministero della Pubblica Istruzione «per aver apprezzato il lavoro della nostra squadra» e ha dichiarato: «Per il nuovo anno scolastico abbiamo fatto alcuni cambiamenti significativi nell’organizzazione delle visite di studenti e alunni al sito. Il nuovo sistema permette di prendere allo stesso tempo decine di gruppi di studenti. Nel 2017, la quarta ed ultima mostra dedicata alla storia del periodo che va dalla Grande Vittoria ai nostri giorni prenderà il suo posto tra le esposizioni permanenti: «I Romanov», «I Rurik», «1917-1945. Dai grandi sconvolgimenti alla Grande Vittoria».
Nella quarta mostra sarà messo in evidenza il drammatico periodo storico del popolo russo. Che cos’era l’Urss? Che fine ha fatto la Russia e il mondo intero dopo il crollo di questo grande Paese e quali sono le cause del crollo? Cosa c’è oggi dopo alcuni decenni, possiamo dire, di «ristrutturazione»? Quali sono le lezioni della storia, che, secondo Vasilij Ključevskij, «non è un buon insegnante o un buon osservatore quando punisce per le lezioni non apprese».
Parte del materiale presentato è inedito.
Una di queste lezioni è sotto gli occhi di tutti, come ricorda il presidente Vladimir Putin a proposito del crollo dell'Unione Sovietica, che secondo lui si poteva evitare effettuando le dovute riforme alla politica sovietica: «Vent'anni fa alcuni Paesi, ritenendosi e dichiarando apertamente di essere i vincitori della Guerra Fredda hanno deciso di cambiare il volto dell'ordine mondiale a loro piacimento, cercando di estendere a tutto il mondo le loro strutture e norme. Ne è venuto fuori un ordine per pochi eletti, non per tutti. In questo modo sono cadute le bombe a Belgrado, in Iraq, in Libia».
Il parco storico «Russia - La mia storia» si trova nel padiglione № 57 del Centro espositivo panrusso di Mosca, rilanciato dal governo della capitale negli ultimi anni. La serie espositiva occupa più di 22mila metri quadrati ed è situata su tre livelli del padiglione.
Hanno realizzato il parco: storici, artisti, registi, progettisti, esperti di grafica al computer, che con il loro lavoro hanno fatto sì che la storia non sia più il solito libro di testo in bianco e nero ma un ambiente luminoso, eccitante e allo stesso tempo una narrazione oggettiva, affinché ogni visitatore si senta coinvolto negli eventi di più di mille anni di storia.
La vasta esposizione multimediale presenta tutte le forme dei mezzi di comunicazione: tavole sensoriali e schermi, video-sale spaziose, pannelli luminosi, collage, proiettori, tablet, e altro ancora. Nella preparazione sono state utilizzate la videoinfografica, l'animazione, la modellazione tridimensionale e le ricostruzioni digitali. È unica nel suo genere.
La prima mostra, «I Rurik» e «I Romanov» è stata aperta nel mese di dicembre 2015. Nel secondo trimestre del 2016 è stata allestita la terza mostra della serie «La mia storia» sul tema «Dai grandi sconvolgimenti alla Grande Vittoria», che copre il periodo dal 1914 al 1945.
L'intero ciclo espositivo multimediale è stato preparato dal Consiglio Patriarcale per la Cultura e dalla Fondazione per i progetti umanistici.



<< Torna Indietro

Vasilij Ključevskij. Storico russo, professore ordinario dell'Università statale di Mosca (1841-1911)
«Russia - La mia storia. I Rjurik»
Agosto '17


Costi abbonamento

Abb. annuale € 30,00
Abb. benemerito € 50,00



Da versare su c/c postale n° 91231985
IBAN IT 11 E 07601 15500 0000912385
intestato a Eleousa di Fernanda Santobuono